venerdì 10 febbraio 2017

Dammi solo una ragione di Marilena Tealdi, recensione doppia in anteprima

Carissime Crazy,
oggi vi parliamo in anteprima di Dammi solo una ragione, il nuovissimo libro self di Marilena Tealdi, in uscita il 10 febbraio. Avevamo lasciato Daniel e Madeleine innamoratissimi ma in mezzo ai guai giudiziari del ragazzo. Ora, siamo pronte a scoprire se la vita regalerà ai nostri due giovani eroi un po’ di felicità e di serenità o se gli ostacoli saranno ancora dietro l’angolo.
Venite a leggere il nostro parere.

Dammi solo una ragione Titolo: Dammi solo una ragione
Autore:
Marilena Tealdi
Serie: #2 Dimmi che ne vale la pena
Editore:
Self Publishing
Data: 10 febbraio 2017
Genere: young adult
Categoria: amore proibito
Narrazione: terza persona, pov di entrambi
Finale: Si cliffhanger
Coppia: Madeleine, diciottenne torinese benestante; Daniel, diciassettenne inglese di povere origini.
RECE I VOL.


La storia di Madeleine e Daniel continua, dopo “Dimmi che ne vale la pena”.

 «Potrai campare cento anni, Daniel, ma ricordati che non raggiungerai mai il suo livello, 
la sua eleganza o la sua dolcezza. Lei è speciale. Tu no. E un giorno lei sarà costretta a scegliere. 
Lo sai questo, vero? Non potrà avere entrambe le cose. La famiglia, o te.»

 “Perché persino l'impossibile è facile quando abbiamo l'un l'altro.”

Daniel, grazie all’ingegnere Gal Monticello – padre della fidanzata Madeleine –, è uscito dal riformatorio di Manchester ed è a Torino, presso la loro famiglia.
In Italia, però, il ragazzo non ha vita facile visto che l’ingegnere, e non solo lui, lo detesta. Lo ritiene inadatto alla figlia per molti motivi, ignorando il fatto che nell’animo squarciato di Daniel si annidano ferite molto profonde, ferite che il giovane è intenzionato a tenere segrete. Certi squarci, però, non possono restare rinchiusi nell’animo per sempre e presto, dopo l’incontro con una persona, il suo triste passato viene prepotentemente alla luce ed è un dolore che potrebbe essere devastante per tutti.
Daniel, inoltre, conosce Thomas, il miglior amico di Madeleine, si scontra con altri membri della famiglia Gal Monticello e, infine, rischia di tornare in riformatorio in seguito ad alcune gravi azioni, considerato anche il fatto che è bravo a farsi odiare sia da Matthew che dall’intransigente nonno Michele, patriarca di famiglia.
Fortunatamente il ragazzo ha dalla sua parte non solo Madeleine, ma anche Emma che lo tratta come un figlio, fino a che….
E Madeleine è combattuta fra la famiglia, l’amicizia con Thomas e l’amore per Daniel e quando lui dovrà tornare in Inghilterra per il processo e scoprire quale sarà la condanna, le cose non vanno come erano state previste dall’avvocato.
Madeleine gli starà sempre vicino, nonostante tutto, fino a quando, in famiglia, non succederà qualcosa di molto grave e lei si ritroverà di fronte all’inevitabile bivio e a una scelta impossibile da fare. Daniel e Madeleine rischieranno, ancora, di allontanarsi fra di loro…



Pensiero di Liliana

Quanto mi è piaciuto questo libro! Venendo dalla lettura di un libro meraviglioso, che mi aveva fatto provare emozioni fortissime, avevo il timore di non averle messe bene sotto chiave e di non riuscire ad apprezzare a pieno la storia di Madeleine e Daniel. Ed invece… invece questi due giovani innamorati, con la loro dolcezza a far da contraltare alle difficoltà che trovano sulla loro strada, mi hanno catturata sin dalle primissime righe e mi hanno spinta a divorare l’intero e corposo libro in una giornata. Una giornata in compagnia di Daniel, meraviglioso, dolcissimo, spezzato sì, ma mai sconfitto e di Madeleine, innamorata ai limiti dell’ingenuità, una principessa avvolta nella bambagia che ha incontrato sulla sua strada un amore per cui, forse, non era completamente preparata.
L’avventura della giovane erede di casa Gal Monticello e del “teppista” tatuato era cominciata nel libro precedente della serie, Dimmi che ne vale la pena, libro in cui avevamo ritrovato l’intero gruppo di personaggi che ci avevano fatto emozionare e arrabbiare nei primi due romanzi dell’autrice: Emma e Matt su tutti. Avevamo imparato a conoscere ed amare Daniel, lo sfortunato ragazzino di Manchester, a cui la vita aveva regalato solo infelicità, violenza e sofferenza e l’avevamo visto, lentamente, sbocciare al fianco di una bellissima ragazza italiana. Una storia d’amore nata contro ogni previsione, con i due protagonisti che non riescono a stare lontani l’uno dall’altra ma che, allo stesso tempo, mantengono ancora ben celati in fondo al proprio cuore numerosi segreti.
Questo romanzo ci riporta a Torino, nella lussuosa villa della famiglia di Madeleine, dove Daniel dovrà vivere per i mesi in cui è affidato alla tutela del padre di Maddie. Non sarà facile ambientarsi, per un ragazzo il cui aspetto tatuato e il cui background familiare portano a fraintendimenti sulla bontà del suo carattere. Non sarà facile farsi accettare dal nonno, patriarca-despota della famiglia. Non sarà facile stringere amicizia con i fratelli e con gli amici di Maddie.  E non sarà facile farsi anche solo tollerare da Lui. L’ingegnere dagli occhi di ghiaccio. L’Irreprensibile Padre. Matthew. Per cui Madeleine è ancora una bambina, la sua bambina, la sua principessa da proteggere e da difendere. Una principessa speciale che non potrà mai abbassarsi al livello di un teppista da strada quale Daniel. Il mio povero cuoricino si è sbriciolato mille volte per Daniel, nel leggere di quel continuo rifiuto, di quel disprezzo immeritato, di quello sminuire continuamente il suo amore per Maddie e la bontà del suo animo. Ho tifato sempre e comunque per lui, un ragazzo che ne ha passate davvero tante, ma che non si è mai abbassato al livello di chi gli ha provocato dolore e che ha saputo donarsi completamente a chi ha saputo trattarlo con gentilezza e amore. Madeleine, certo. Ma l’emozione più forte l’ho provata nel veder nascere un rapporto meraviglioso tra Emma e Daniel, in cui Emma, dolcissima e materna, si prende cura del ragazzo come fosse suo figlio.
Madeleine è, anche in questo libro, ancora molto immatura e ancora troppo adagiata nella bambagia; non ne faccio una colpa alla ragazza, d’altronde è il suo status sociale che l’ha plasmata. Ma mi aspetto di vedere una maturazione del suo carattere nel prossimo ed ultimo capitolo di questa storia.
Lo stile dell’autrice sembra migliorare libro dopo libro e credo che Dammi solo una ragione sia quello che ho preferito tra tutti. La narrazione è scorrevole e descrive perfettamente il mondo interiore di questi due adolescenti. Il libro è corposo, come d’abitudine per l’autrice e, sebbene io preferisca libri più snelli, non ho trovato nessuna parte pesante o forzata.
Pur raccontando la storia di Maddie e Daniel, credo che questo sia, in tutto e per tutto, il libro di Daniel, in cui il ragazzo esce con forza dalle pagine e si fa conoscere ed amare dal lettore, che desidera per lui ogni bene. Purtroppo, non possiamo sapere subito se il nostro desiderio si avvererà, perché il libro si conclude con tre capitoli e un epilogo al cardiopalma con un mega cliffhanger a fare da ciliegina sulla torta.
Nell’attesa del prossimo libro, tratterrò ancora nel cuore l’immagine di un ragazzo buono, dagli occhi viola e dai molti tatuaggi, con la passione per la musica e con tantissimo amore da donare.

Un abbraccio,
Liliana






Pensiero di Federica

Daniel trema,lo accarezzo con tutto l’amore che ho.
Penso a questo povero ragazzo che veniva abusato  e mi chiedo come faccia ad essere così forte.
La sua bella anima è ancora integra, nonostante tutto il male, e questo lo rende ancora più speciale.
"Ti amo così tanto, Daniel".
Lui si gira. Si appoggia con le spalle al vetro della doccia. 
Ha lo sguardo.. vuoto.
Lo prendo per le guance. Lo bacio. 
Voglio soffiare di nuovo la vita in quel fragile cuore spezzato.
Daniel mi abbraccia e restiamo così, ancora.
La pioggia della doccia a lavare via la neve che Daniel ha dentro nel cuore.


E da allora eccoci qui. Sono passati tre mesi e adesso, dopo una lunga attesa, possiamo finalmente sapere cosa succede alla dolcissima Maddie e al suo tormentato Daniel. 
Dopo essere stato arrestato per un crimine che non ha commesso, Daniel esce di prigione sotto la tutela di un nuovo genitore: l’Irreprensibile padre di Madeleine.
Così Daniel viene allontanato dal pericoloso quartiere in cui vive e atterra in un mondo del tutto sconosciuto a lui: Torino.
Qui aspetta la data dell’udienza e nel frattempo passa i giorni insieme alla sua principessa. Eppure i suoi problemi giudiziari sono al momento il male minore. Daniel si ritrova in una nuova realtà in cui l’odio di Matthew nei suoi confronti è più palese che mai e ogni passo falso non fa che mettere sempre più in cattiva luce il ragazzo.
Ma se da un lato l’irreprensibile padre non lo tollera proprio, dall’altro la madre della sua principessa, Emma, non fa che farlo sentire a casa e parte della famiglia.
Così per Daniel inizia una nuova vita. Una vita in un paese che non conosce, in una lingua che non conosce e con il solo amore di Madeleine a tenerlo al sicuro.
Anche in questo avvincente capitolo della loro storia, per Maddie e Daniel le cose sono più complicate che mai. Se per Emma e Matt i problemi ruotavano intorno alla loro storia e al modo in cui l’uno doveva capire come stare accanto all’altro, qui invece è tutto il contrario. Maddie e Daniel sanno perfettamente come amarsi e come proteggere il loro amore, ma tutti i problemi esterni non fanno altro che allontanarli per poi farli riavvicinare. 
Madeleine è una ragazza forte, decisa e pronta a tutto per il suo Daniel. Mettersi contro la famiglia per lei è doloroso, ma spesso necessario per proteggerlo e lo fa senza mai lamentarsi. È l’amore che la smuove e la rende libera. Devo ammettere che in questo secondo capitolo l’ho trovata anche fragile e “piccola”, come la sua età richiede. E questo ha reso il romanzo ancora più vero e simile alla realtà.
Daniel è indubbiamente il vero protagonista di questo quarto romanzo. Forte. Leale. Spezzato. Gentile. Incredibilmente maturo. Hai voglia di entrare nel libro solo per abbracciarlo e dirgli che andrà tutto bene e questo senso di protezione nei suoi confronti ti accompagna per tutto il libro.
Questo è un romanzo che puoi leggere solo tutto d’un fiato. È un libro intenso, vero, crudo, che non permette al lettore di annoiarsi mai. La narrazione scorre piacevole e fluida. Il punto di vista di Daniel e Madeleine rappresenta perfettamente entrambi e la bravura della scrittrice non si può contestare. Angoscia e tormento sono i fili conduttori della storia e perdersi tra le pagine di questo quarto capitolo è semplice e naturale.
Consiglio assolutamente questa lettura. Se avete adorato Daniel e Maddie nel primo libro della loro storia, impazzirete sicuramente per questa seconda parte.

Con affetto,
Federica












3 commenti:

  1. su Amazon non c'è ancora....

    RispondiElimina
  2. Che dire, amo il modo di scrivere di Marilena, mi fa incazzare, imprecare peggio di uno scaricatore di porto, divento un camionista. ma se non avessi questa reazione non sarebbe lei a scrivere il libro. Anche in questo capitolo ci fa soffrie, ci fa amare e odiare i personaggi come solo lei sa fare. Spero che il 3 libro esca presto, mi ha lasciato a bocca aperta, ma come e' finitooooo.

    RispondiElimina
  3. ciao, scusate vorrei sapere se si conosce già la data dell'uscita del prossimo libro.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...