sabato 28 ottobre 2017

La piccola bottega del tè di Caroline Roberts, recensione

Ciao Crazy,
oggi vi parliamo di La piccola bottega del tè di Caroline Roberts uscito per Newton Compton il 19 Ottobre. Grazie a questa storia veniamo catapultate in Inghilterra, dentro un castello a sfornare dolcetti, torte e soprattutto bere litri di tè. I due protagonisti sono Ellie e Joe.
Venite a leggere cosa ne pensiamo.

La piccola bottega del tè Titolo: La piccola bottega del tè
Autore:
Caroline Roberts
Serie:  non fa parte di una serie
Editore:
Newton Compton
Data: 19 Ottobre 2017
Genere: contemporary romance
Categoria: Ricominciare da capo
Narrazione: terza persona, pov doppio
Finale: No cliffhanger
Coppia: Ellie, proprietaria sala da tè; Joe, amministratore terriero.

Per trovare la ricetta della felicità bisogna seguire il cuore
Un romanzo delizioso, dolce e divertente che alimenta il buonumore
Ellie Hall ha un solo desiderio: dimenticare la vita di città e dedicarsi con amore alla piccola bottega del tè di Claverham Castle, per realizzare il suo sogno di bambina. Niente più noiosi calcoli al computer, finalmente: nelle sue giornate ci saranno solo tazze fumanti accompagnate da torte e biscottini, e amabili chiacchiere con i clienti. Tutto questo è però guastato dallo scorbutico Lord Henry, proprietario del castello, contrario ad aprire le porte della propria dimora ai visitatori. Ma Ellie non ha alcuna intenzione di perdere ciò per cui ha tanto lottato e così, cupcake dopo cupcake, con la sua bottega conquista il cuore degli abitanti, e i suoi dolci diventano l’attrattiva principale del posto. Ora tutto quello che manca nella vita di Ellie è un pizzico di romanticismo: sarà forse Joe, lo scontroso amministratore della tenuta, a donarle un po’ di inaspettata dolcezza?



Amo proprio tanto queste storie ambientate in un sala da tè, con la protagonista che ricomincia una nuova vita seguendo il suo sogno. Ellie ha una lavoro che non la soddisfa, non vuole più stare in ufficio a guardare uno schermo del pc, lei vuole vivere il suo sogno.
Quindi dopo che aver superato dei colloqui particolarmente difficili, riesce ad avere in gestione la sala da tè di un castello. Le prime settimane non saranno molto facili, ma capirà che l’esperienza si acquisisce anche grazie agli errori.
Ad alleviare i suoi momenti no sarà Joe, l’amministratore del castello, che tra un dolcetto e un pezzetto di torta si ritrova innamorato.  Il rapporto tra i due non sarà molto facile per colpa di entrambi. Lei è reduce da una brutta delusione e ha deciso che non vuole più innamorarsi, lui non vuole iniziare una relazione sul posto di lavoro. Ma si sa che Cupido fa un po’ quello che gli pare, quindi ignora le loro volontà e i due finiscono per innamorarsi. Il premio del più testardo questa volta lo vince Joe, che si ritrova a scappare più di una volta pur di non affrontare quello che prova. Lei reagisce molto bene, nonostante il dolore del rifiuto non smette mai di camminare a testa alta.
Ogni tanto ci vogliono questi romanzi che ti scaldano il cuore e ti fanno sentire bene come quando ti leggevano la storia della buonanotte. La piccola bottega del tè è una storia leggera, ricca di sentimento che ti regala degli attimi di dolcezza.
Alcuni passaggi importanti sono descritti in maniera troppo vorticosa. Il problema è un po’ lo stile dell’autrice, troppo incentrato sulla descrizione che rende perfettamente l’atmosfera del castello ma non dei sentimenti. Forse il problema è stato anche l’uso della terza persona, creando una sorta di muro tra i protagonisti e il lettore. A parte questo se avete voglia di trascorrere delle piacevole ore di lettura, avete trovato il libro giusto.

Alla prossima lettura,
Valentina F.







La piccola bottega del tè






3 commenti:

  1. bella segnalazione grazie!!!! aggiunto alla wishlist ;)

    RispondiElimina
  2. Non vedo l’ora di incominciare!!!€

    RispondiElimina
  3. Bello, io sto leggendo il seguito!

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...