martedì 11 marzo 2014

Schiava per vendetta di Ann Owen, recensione

Buongiorno ragazze,
Schiava per vendetta di Ann Owen: ecco il libro autopubblicato che ho letto in questi giorni, avevo voglia di leggere un storico ed ho pensato che avrei potuto dare una possibilità ad un’emergente… ma non avevo idea che il risultato sarebbe stato così sorprendentemente devastante
 
 
Titolo: Schiava per vendetta

Autore: Ann Owen

Data: 23 febbraio

Editore: Self published

Genere: History erotic romance







Londra, 1851. Guy Spencer, quarto conte di Ashbourne, odia profondamente Jane Hartwell, la ragazza con la quale ha condiviso l’infanzia. E quando i problemi economici della famiglia Hartwell spingono Jane a chiedere il suo aiuto, Guy le propone un patto ignobile: lui salverà suo padre dalla prigione, in cambio lei diventerà la sua schiava sessuale per sei mesi. Costretta a sottomettersi a ogni suo desiderio, in una sconvolgente alternanza di estasi e umiliazione, Jane si sente sempre più confusa. È proprio odio quello che prova per il suo crudele padrone? E Guy, perché si sta vendicando di lei? Cos’è accaduto tra loro anni prima, da spingerlo a cercare una tale scioccante rivalsa?


“Lasciate ogni speranza o voi ch’entrate”… ecco cosa direi a chi si accinge a leggere “Schiava per vendetta”. Se sei una lettrice che ama le romanticherie, le storie mielose, gli iter classici dei corteggiamenti della sfarzosa epoca Vittoriana, la trasformazione e la metamorfosi dei sentimenti dei protagonisti beh questo libro non fa sicuramente per te. 
Questo è un romanzo adatto a chi cerca e riesce a sopportare storie dure e non si ferma di fronte a scene che certamente turbano e innervosiscono la lettrice… più o meno come me. Detto ciò mi preme innanzitutto dire che questo è un libro scritto divinamente bene, correttamente, dove va riconosciuta alla scrittrice un’ampia padronanza di linguaggio, un'autrice che chiama tutto con il proprio nome senza termini che ne addolciscano la narrazione anche quando non serve; una capacità narrativa storica che certamente non sfigura se paragonata ai grandi nomi del genere. La difficoltà di chi scrive uno storico è secondo me quella di riuscire a risultare prima di tutto credibile e questa è certamente una dote indiscussa che ho riscontrato in Ann Owen alla quale va anche riconosciuto il merito di aver orchestrato una storia profondamente originale (cosa difficile per uno storico) e che ha avuto il coraggio di sfidare la sorte concependo un alterazione del genere erotico che a volte è molto soggetto a critiche. 
La storia ci narra della dolce Jane Hartwell che dopo la caduta in miseria del padre si sente costretta a chiedere aiuto al fratellastro Guy Spencer, quarto conte di Ashbourne, con il quale, tengo a precisare, non ha assolutamente nessun legame di sangue. Attraverso i pensieri alternati di questi due protagonisti e i frequenti flash back della storia scopriamo come il rapporto fra Guy e Jane fosse turbolento e particolare già dalla più tenera età. Ritrovatosi lui orfano di padre e lei orfana di madre, i rispettivi genitori rimasti in vita decidono di sposarsi e sin da piccolissimi si ritrovano sotto lo stesso tetto. Jane è l’ombra del fratellastro maggiore e lui a sua volta ha sempre cercato di mantenere quanto più possibile le distanze da lei quasi ignorandola. Guy si scopre un personaggio profondamente controverso e traviato dalla vita ma soprattutto da una madre, adesso morta, che in lui riusciva a vedere solo il frutto di una violenza, un essere umano in cui scorre nelle vene lo stesso sangue dell’orribile marito che era stato costretta a sposare e ovviamente per lei Guy non era altro che un potenziale mostro come il padre. Guy cresciuto quindi senza amore e sempre disprezzato, ha quasi fatto sua quell’idea che gli altri si erano fatti di lui e su ciò che sarebbe diventato da grande. Il conte di Ashbourne si è così calato nella parte ed ha sempre cercato di assecondare i suoi istinti primordiali, cercando di sfogare la violenza e l’odio repressi in qualcosa che potesse essere almeno utile al prossimo. 
Entra a far parte così della confraternita dei coltelli, la quale si arrogava il diritto di giudicare e far fuori chi impunemente scampava alla giustizia, soprattutto se signorotti colpevoli di abuso su donne e bambini. Siamo quindi alle prese con un assassino apparentemente senza un'anima che accetta di aiutare la sorellastra solo in cambio di una sua sottomissione sessuale per sei mesi… che si rivela poi essere tutta una vendetta pianificata a tavolino… Ma per vendicarsi di cosa? Beh, ovviamente lo dovete scoprire leggendolo ma certamente posso dirvi che la sottomissione a cui sarà sottoposta la dolcissima Jane è delle più degradanti che abbia mai letto, a limite (anzi il limite lo passiamo abbondantemente) dell’ammissibile. Ma questo spero non vi scoraggi dal leggere questo libro perché se pur sessualmente svilente in molte cose,  e non parlo di attrezzi o pratiche perverse, ma di vere proprie richieste volte a distruggere l’auto stima di Jane svuotandola del suo essere, il romanzo riesce a farsi leggere con grande interesse. 
L’annichilimento a cui viene condotta questa donna, cercato e voluto per puro spirito di vendetta, è doloroso e non puoi che avere compassione per Jane che per amore del padre e non solo sopporta tutto e sarebbe disposta a subire questo trattamento a vita pur di avere l’attenzione di colui che non gliel’ha mai data. 
Pur odiando Guy con tutta te stessa mentre leggi queste scene, ti ritrovi sempre a sperare e a desiderare la sua conversione, questo suo alternare di “bastone e carota” ci permette di godere di attimi (anche se pochi) in cui l’amore prevale sull’odio e sulla spirito di vendetta,  e si apprezzano questi momenti in ogni piccolissima sfumatura proprio perché rari e tanto spasimati. 
Inoltre questa lettura è impreziosita da una storia ricca di personaggi di contorno di tutto rispetto, tutti ben tratteggiati e interessanti, fra i quali la figura che spicca maggiormente e l’amico del conte, Stephen del quale mi piacerebbe tanto poter leggere una storia tutta sua… 
Che altro dirvi se non che consiglio sinceramente questo libro a chiunque si senta pronta per una storia dai toni noir e dalle sensazioni, siano esse anche negative, molto forti. 
Per me “Schiava per vendetta” è stata decisamente un’ottima lettura che mi ha travolto con una storia d’amore che nasce da un ossessione reciproca dei protagonisti ai quali inevitabilmente non puoi che affezionarti, nonostante tutti i loro difetti, debolezze e manie… e poi penso ormai abbiate capito che quando si parla di romance, soprattutto se erotici, amo le storie che lasciano un segno indelebile e che difficilmente riesci a dimenticare e non per l’amore che trionfa, ma per lo scombussolamento che ti rimane nella testa e nello stomaco.

Alla prossima, un bacio Alessandra.

Bello
erotico
Se ti è piaciuta questa recensione clicca Gù in fondo al post
Materiale grafico a cura di Crazy for romance

50 commenti:

  1. Non ho mai letto uno storico ma devo dire che questo m'ispira parecchio!
    ma si può avere anche in brossure? o solo e-book?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se verrà pubblicato il brossura per ora si trova solo in digitale.... baci Ale

      Elimina
  2. Wuaoo!! Bellissima recensione,voglio assolutamente leggerlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jasmine fammi sapere cosa ne pensi... è un libro controverso quindi il mio giudizio non è assolutamente assoluto!... Baci, Ale

      Elimina
  3. Bello dove lo trovo? Cartaceo intendo.....grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora si trova solo in digitale... a presto Ale

      Elimina
  4. Sono a metà libro e confermo tutto quello che ha scritto Alessandra. Entrerà sicuramente a fare parte dei miei best romance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti stia piacendo... una cosa è indiscutibile: lo stile dell'autrice è impeccabile! fammi sapere a libro terminato...baci Ale

      Elimina
    2. Libro finito! Bella la trama, scritto molto bene, bellissimo!

      Elimina
  5. Ciao, mi hai incuriosita e vorrei proprio leggerlo! Su che store si può trovare? Ho fatto un giro rapido ma l'ho visto solo su Amazon, però io non ho il kindkle ma un altro lettore non compatibile...
    Grazie!
    Serena

    RispondiElimina
  6. Anche io vorrei tanto leggerelo,adoro gli storici e grazie alla splendida recensione ora sono impaziente di leggerlo ma avendo il kobo non riesco a trovarlo. Susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze @SERENA @SUSI è solo su amazon ...l'unico tentativo che posso fare e conttattare l'autrice tramite email e chiedere se ha intenzione di pubblicarlo anche su kobo...vi faccio sapere presto... baci, Ale.

      Elimina
    2. Ti ringrazio tantissimo!!!!!!!!!!! Serena

      Elimina
  7. Io l’ho appena finito e devo dire che nn so se mi piaccia o meno. È veramente difficile capirlo. Se qualcuno me lo avesse chiesto nel primo centinaio di pagine avrei sicuramente bocciato questo romanzo, ma dopo averlo finito nn ci capisco più nnt. È veramente difficile digerire certe scene e nn riesco a credere che Guy possa trattare un attimo prima Jane quasi con amore e quello dopo come un animale. Nn so escprimere un giudizio in merito a ’schiava per vendetta’ ma nn è su certo tra i libri che mi ritroverò a rileggere in futuro. Come hai detto Alessandra, non è certo un libro per le anime romantiche e, ahimè, io sono tra quelle. Non ti ho dato ascolto perchè troppo curiosa e ora mi ritrovo a cercare di mantenere solo le scene ’quasi’ commoventi del libro e cercando di eclissare le altre...
    Ci tengo a specificare che il libro in sè è scritto più che bene ed è molto scorrevole. a me è risultato molto facile ritrovarmi in quel periodo storico, l’autrice è molto brava in questo.
    Da quel che ho letto a molte è piaciuto... spero di non essere l’unica a non essere stata totalmente catturata, non dalla storia in sè, ma dal rapporto dei protagonisti...
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miky è normale che un libro del genere lasci interdetti e sicuramente non abbraccia il gusto di molti ed è per questo che ho tenuto bene a precisare nella recensione a cosa andavate incontro. Non ti nascondo che mentre leggevo odiavo molto le parti incriminate ma per quanto detestassi Guy in quel momento non sono stata in grado di detestare invece il libro che per me è scritto in maniera impeccabile e con gran cura per essere un lavoro auto pubblicato. Inoltre è un libro che lascia alla lettrice sempre quella voglia di sapere e di capire fin quando non l'ha finito quindi meritevole di lode per quanto mi riguarda. Se l'autrice avesse evitato alcune cose che proprio non sono riuscita a mandar giù sarebbe stato un 5 rose pieno per me... baci , Ale

      Elimina
  8. Anche io ti ringrazio di cuore. Susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Susi e @Ale Ho scoperto che dal sito amazon/kindle si può scaricare un'applicazione gratuita per pc/tablet/cellulare per scaricare gli ebook in formato kindle su tali supporti appunto. Io l'ho fatto e adesso lo sto leggendo sul tablet! Spero di esservi stata utile. Ciao. Serena

      Elimina
  9. Una parola sola.....BELLISSIMO! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuto Nella, Baci, Ale.

      Elimina
  10. Fantastico, ho già lasciato la mia recensione su Amazon. Un ossessione/passione si, ma d'amore, che durerà per tutta la vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caterina è proprio vero amore / ossessione per sempre... un romanzo che da dipendenza!!! Baci, Ale

      Elimina
  11. Bello, davvero bello. La recensione mi ha intrigata... Il libro è scritto in modo perfetto, scorrevole. Certo la fine mi lascia perplessa, molto perplessa. Sembra mancare qualcosa alla storia dei protagonisti che finisce in modo del tutto banale, è stata dedicata più attenzione al finale dei personaggi secondari che ho trovato "geniale". Ma Guy e Jane... si meritavano di meglio... qualcosa di più profondo di uno scontato e quasi formale "per sempre". Guy è troppo complesso e particolareggiato per non essere scalfito più di così e Jane la aspetti fino alla fine come se dovesse sconvolgerti da un momento all'altro ma... non arriva. Ho pensato/sperato che forse ci sarà un seguito? Alessandra che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lou, grazie per la fiducia e sono contenta che sia stata ripagata, se mai ci sarà un seguito (cosa di cui non sono a conoscenza al momento) spero che sia sull'amico...personaggio che secondo me meriterebbe un po' di felicità! Riguardo al finale se non voleva rischiare il linciaggio l'autrice doveva per forza arrivare al per sempre... ha già osato tanto prima!! baci, Ale.

      Elimina
    2. Cara Alessandra... la nostra fiducia ve la siete decisamente guadagnata, diventando un punto di riferimento x tanti di noi... (diciamo che la vostra pagina è la prima che apro quando accendo il pc)... con la vostra bravura, precisione, attenzione... e anche con la simpatia.
      Sono daccordissimo con te, sarebbe bello avere un pò di più sul personaggio di Stephen e in effetti, sono daccordo anche sull'eventuale linciaggio.
      Comunque sono certa che se ci saranno novità VOI sarete le prime ad avvisare. Nel frattempo GRAZIE a te. :*

      Elimina
    3. Ciao ragazze, ho adorato anche io questo libro, il seguito c'è, anzi, è una saga di 5 libri, ma sono disponibili solo in inglese, e non so perchè,incompleti

      Elimina
  12. Ciao!!Seguo questo blog da tempo!Grazie tante per le recensioni che dai e per inserire i libri in uscita!Sei la mia fonte primaria di informazioni sui libri!ahahahah
    Volevo chiederti una cosa...Dove posso trovare i libri da scaricare? Va bene qualsiasi formato...Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
  13. Allora io adoro leggere i romanzi storici...ma questo mi ha lasciata veramente senza parole...è un romanzo scritto benissimo e vi ringrazio per averlo consigliato...certo è un romanzo un pochino forte...ma che dire io l'ho adorato dalla prima pagina ma il finale mi ha lasciata con una risata in corpo che ancora adesso mi viene da ridere...cmq grazie della recensione come sempre non mi deludete mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te che ci segui e ci dai fiducia, sono daccordo con te il libro è scritto in maniera eccepibile... e ti sconvolge! Ti mando un bacio, Ale

      Elimina
  14. Appena terminato e devo dire che mi e' piaciuto tantissimo. Solo due cose non mi hanno convinto: la protagonista femminile mi e' sembrata poco interessante ed il finale troppo brusco mi ha lasciata con la voglia di saperne di piu'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milena, sono contenta che il libro ti sia piaciuto... effettivamente la protagonista femminile splende di luce riflessa in quanto Guy attira tutti su di lui.... e ilfinale mi fa ben sperare in un ampliamento della storia magari con protagonista l'amico.... mah vedremo! Baci,Ale.

      Elimina
  15. QUANDO HO LETTO LE RECENSIONI DI QUESTO ROMANZO NE SONO RIMASTA COLPITA E INCURIOSITA CHE HO DETTO LO COMPRO SUBITO MA POI MI SONO ACCORTA CHE NON C'è IL CARTACEO CHE DELUSIONE VOLEVO CHIEDERE ALLA REDAZIONE SE Sarà PUBBLICATO NE SAREI FELICE E PENSO ANCHE MOLTE ALTRE PERSONE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per ora non si hanno notizia del cartaceo ti faccio sapere però...baci , Ale.

      Elimina
  16. Forte, scuro, oltre il limite... E poi: bello, sensuale, dirty, ma non volgare.
    Sebbene vada "oltre il livello di guardia" per un tradizionale romance anche erotico, ti costringe a leggerlo... Arrivi in fondo e speri nella redenzione di Guy, ma così non è: la rabbia, la sua durezza non scompaiono e non capisci se la sua ossessione per Jane sia anche amore, o solo necessità di averla in proprio potere. Lei è debole, sottomessa e accetta tutto il male psicologico pur di ottenere un attimo di dolcezza: non è un atteggiamento costruttivo, avrei voluto che nelle battute finali, almeno, quando scopre Guy con un'altra lo facesse "rosolare" fuggendo, ma no. E lui pur scoprendo il motivo per cui in passato lei si era allontanata, continua a credere che non si fosse fidata abbastanza!!! Brava l'autrice, che è riuscita a rendere davvero bello e ben scritto un libro "difficile" per l'argomento trattato.
    E grazie a voi per gli spunti e i consigli di lettura. Lucrezia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucrezia amo quando spendete qualche parola in più per spiegarmi le vostre sensazioni, ti ringrazio per aver dato credito alla mia recensione e sono contenta che tu abbia apprezzato questo libro che ti rimane in testa per giorni... sarò sincera avevo timore a recensirlo positivamente e a consigliarlo ma a quanto pare devo avere più fiducia io in voi lettrici che sapete cogliere un lavoro fatto bene anche se dai tratti decisamente forti! baci, Ale

      Elimina
  17. Com'e' possibile che io non lo trovi su IBooks???
    Ops, scusami la scoretsia...
    Salve! Il blog 'e bellissimo! Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, tranquilla ma che io sappia è disponibile solo su amazon per ora... grazie e baci, Ale

      Elimina
  18. wowwww.....e' il primo storico che leggo, anche se l'ho capito che era tale solo dai mutandoni....Non sono riuscita a smettere di leggerlo, l'ho finito in questo momento e ne sono rimasta incantata...Guy bastardo dal cuore tenero...Sicuramente alcuni atteggiamenti non si possono giustificare, ma nn l'ho odiato molto, anzi l'ho amato...Forse e' Jane che e' una povera ebete, farsi umiliare cosi', capisco l'amore ma tutto ha un limite...Cmq veramente travolgente ed emozionante, dolcissimi i flasback che parlano della loro infanzia...Chissa' se ci sara un seguito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Leti sono contenta che la tua prima esperienza sia stata positiva, certo qui hai avvertito poco le dinamiche dei classici storici...ma è già qualcosa... io ora mi lancerei non si sa mai, crescendo si cambia! Bacioni grandi, Ale

      Elimina
  19. le vostre recensioni sono sempre fichissimeeeeee..........!!!!!!!!! ogni volta ke le leggo non vedo l'ora di leggere il libro! anche questa volta non vedo l'ora di iniziare a leggere schiava per vendetta! mi ispira tantissimo! grazie per tutte le vostre bellissime recensioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Milly... se deciderai di leggerlo ti aspetto per un giudizio...bacioni, Ale

      Elimina
  20. ma questo è un romanzo autoconclusivo? perché io l'ho letto e mi è piaciuto molto ma il finale non mi sembrava un finale di ...e vissero felici e contenti.....

    RispondiElimina
  21. Avevo letto questo libro appena uscito e dopo altre decine e decine di libri letti, mi tornavano in mente le scene di questa storia. Se c'è una cosa che non riuscirei mai a smettere di fare è proprio leggere e per questo a volte "divoro" anche due libri al giorno perciò, purtroppo, molti romanzi finiscono nel dimenticatoio della mia mente. Schiava per vendetta, non è decisamente uno di quelli. Le prime recensioni che trovai sui libri erano tutto fuorchè entusiaste, ma fortunatamente non mi faccio quasi mai scoraggiare :) Anch'io sono una dall'animo decisamente e assolutamente romantico infatti la maggior parte di ciò che leggo sono storie d'amore, ed è proprio per questo che ho amato così tanto questo libro, perchè, io credo che il VERO amore debba passare per insidie e sofferenze per poter essere chiamato tale e a volte siamo noi stessi che amiamo l'altro che lo facciamo e ci facciamo soffrire, se poi riusciamo ad uscirne e ad aprirci all'altro e far cadere le maschere è lì che troviamo la vera gioia. Ho amato questo romanzo perchè mette a dura prova i personaggi e i lettori stessi, come per vedere fino a che punto siamo disposti ad arrivare. Ci sono sicuramente parti che ho faticato a digerire e che non so se io sarei mai riuscita ad accettare o mi sarei comportata diversamente ma la scrittrice ha fatto un lavoro eccellente. Ora lo sto rileggendo perchè non posso farne a meno e ti ringrazio per la recensione che hai fatto, bellisima :) mi sono anche salvata le immagini.

    RispondiElimina
  22. Oggi ho letto la vostra recensione e mi ha molto colpito per nn parlare fei commenti.....così ho cercato l'ebook ma nn rieco a trovarlo me lo dà solo in formato Kindle solo che nn me lo fa scaricare, mi da solo l'anteprima booooo

    RispondiElimina
  23. Mi rispondo da sola....cmq ce l'ho fatta sono riuscita ad acquistarlo. Ho già cominciato a leggerlo e devo dire che è molto forte. ..ogni tanto mi ritrovo s chiudere gli occhi e riprendere a respirare. Ma non riesco a smettere di leggere. ....ragazze nn mi deludete mai. Leggo sempre le vostre recensioni prima di acquistare un libro perché mi fido del vostro giudizio. Siete meravigliose grazie per tenerci sempre aggiornate

    RispondiElimina
  24. Oh cavolo......ho finito proprio adesso di leggerlo e nn riesco a nn provare un po di angoscia uffa mi ha lasciato con l'amaro in bocca. Dopo tutto questo tira e molla avrei gradito qualcosa in più......lui comunque, anche se lascia intendere, nn si dichiara mai con lei apertamente lasciandola sempre nel dubbio e la paura che possa tradirla. Insamma avrei voluto un po di più da parte di Guy. Comunque nel complesso mi è molto piaciuto prt renderlo perfetto mi piacerebbe un seguito.....

    RispondiElimina
  25. Che dire? Libro eccezionale....... Uno di quelli che restano memorabili, che posi in libreria e ogni tanto rileggi solo per il gusto di riprovare quelle forti emozioni. L'autrice è stata davvero brava e, anche le scene più umilianti, le ha descritte in maniera eccelsa e, quantomeno a mio parere, mai volgari. Concordo con le altre sul finale....... Secondo me è previsto un secondo libro, a mio avviso c'è ancora molto da scoprire, non può finire così, almeno spero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Manu troppe cose lasciate in sospeso......incrociamo le dita.
      Ah un altro libro che un po ci assomiglia è LEMONADE.
      Se voi ne cono scete altri in attesa del seguito suggerite.
      Baci baci

      Elimina
  26. Solitamente scrivo le mie impressioni "a caldo", ma con "Schiava per vendetta" ho dovuto attendere qualche giorno per mettere ordine al mare di emozioni che questa lettura ha smosso dentro di me.Una storia di amore e di ossessione, cruda, oscura, intensa e travolgente che trascina nella lettura con la forza di un torrente in piena. Protagonista assoluto del libro è Guy con la sua crudeltà, il suo originale senso della giustizia e il suo bisogno di essere amato e accettato. Nel corso della narrazione numerosi flashback ci riportano all'infanzia dei protagonisti e permettono di conprendere le dinamiche familiari all'interno delle quali si è sviluppato il rapporto di amore-odio nel quele ci troviamo risucchiati sin dalle prime pagine. Diveniamo così consapevoli del dolore di Ash rifiutato dalla sua stessa madre in quanto "figlio del diavolo" che nella piccola Jane trova "la sua ancora di salvezza, il suo appiglio...il suo angelo" perchè "lei gli voleva bene, vero? Lei gli avrebbe voluto bene per sempre. L'aveva messa alla prova in tante occasioni ... poteva fidarsi di lei... quando era con lei persino Guy non si odiava" ,del senso di abbandono che lo attanaglia nel momento in cui inspiegabilmente anche Jane gli volterà le spalle e del desiderio di vendetta che prenderà il posto di sogni infranti.
    La doppia natura dei sentimenti di Guy e Jane sempre in bilico tra amore - crudeltà, bisogno e negazione, forza e debolezza sono due facce della stessa medaglia, il tentativo di due giovani di annientare prima e ricostruire poi quel rapporto che nell'infanzia li aveva uniti in modo incomprensibile anche per loro. Guy infatti alterna a ordini crudeli e degradanti tenere parole e gesti inaspettati come "quella notte che l'aveva raggiunta solo per stringerla, senza chiederle nè sesso, nè obbedienza" che fanno sentire Jane amata e "a casa" . Quello tra i protagonisti è un rapporto complesso e difficile basti pensare a una Jane che dichiara risolutamente "Preferisco leccare le scarpe a te piuttosto che essere venerata da chiunque altro!" e ancora "io non credevo che tu mi odiassi... non credevo alle tue parole cattive... ero convinta che tu mi volessi bene...che saremmo stati insieme per sempre...per me eri tutto Guy, Dio..quanto credevo in te eri invincibile e forte e buono...c'eri sempre quando ti chiamavo, quando avevo paura..." e dal canto suo Guy che non riesce a spiegarsi "perchè quel piccolo bacio ti disgustò tanto? ... Tu prendesti a evitarmi...gli occhi all'improvviso pieni di odio delusione e disgusto" e questo fa riemergere tutte le insicurezze e le paure di questo giovane che la madre, per il suo "cattivo sangue", ha sempre considerato un mostro tanto da confinarlo in soffitta; Guy odia se stesso e si vede come un mostro; solo agli occhi di Jane non lo era mai stato, "gli unici occhi che c'erano stati per lui, che lo avevano illuso solo per farlo precipitare, che lo avevano innalzato solo per fargli sentire di più la caduta"!
    L'amore che sconfina nell'ossessione è la cifra dell'intero romanzo ed è splendidamente espresso da Guy sul finire del libro: "era odio? Era amore? Paura di perderla prima di tutto...Non avrebbe potuto farla fuggire di nuovo: era aria aveva bisogno di lei. Ne aveva avuto sempre bisogno....Guardarla da lontano, odiarla, desiderarla. Ma lei era un angelo, lui il diavolo: lei lo aveva illuso e respinto. Fatto cadere e abbandonato. odio, si.odio da stringergli le viscere. Perchè anche se lei non c'era, lei c'era...c'era sempre. Tutto era finalizzato a riaverla con sè. Jane era stata lo scopo della sua vita, quello verso cui il suo corpo, il suo spirito, aveva sempre teso. e ora se l'avesse lasciata libera, che sarebbe rimasto di lui?"

    RispondiElimina
  27. Ciao ho appena finito di leggere schiava x vendetta , nn so dirvi se mi è piaciuto xche alcune parti in cui Jane e stata umiliata mi hanno lasciata disgustata , capisco che il suo bisogno era riaverla con se ma trattarla cosiiiiii troppo. ...... comunque il finale mi ha lasciata un po così manca il ti amo di Guy che nn ha mai detto ma ci sarà un seguito?

    RispondiElimina
  28. Ciao vorrei sapere se c'è e quando verrà pubblicato il seguito di questo romanzo? Ho letto che l'autrice era intenzionata a scrivere un secondo volume.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...