mercoledì 24 luglio 2013

Recensione di "Febbre" di Maya Banks


Buongiorno Ragazze!
Oggi vi presento la mia recensione di  Febbre, il primo volume della Trilogia “Passione senza Tregua”; un titolo che, pur essendo uscito da poco, fa già parlare di sé ed ha letteralmente spaccato il pubblico delle lettrici di Romance. Io stessa sono rimasta molto confusa da questa lettura, visto che una persona di cui tenevo in gran conto l’opinione ne aveva dato un giudizio entusiastico, ma contrastante con molti altri che ho letto nel web in quest’ultimo periodo. Vi lascio alla mia recensione, mentre qui potete trovare la Scheda del libro.


Quando Gabe Hamilton vede Mia Crestwell presentarsi alla serata d'inaugurazione del suo hotel, capisce che è arrivato il momento di compiere la sua mossa. Desidera Mia da moltissimo tempo, ormai, e ora, la sorellina del suo migliore amico, da sempre per lui un frutto proibito, è finalmente diventata grande. Anche Mia ha fantasticato segretamente su Gabe, senza curarsi di essere più giovane di lui di quattordici anni e ben al di sotto delle aspirazioni di un uomo così potente e spregiudicato: non è riuscita a contenere la folgorante attrazione che nel tempo è cresciuta a dismisura. È adulta adesso e non ha nessun motivo per non provare a realizzare i suoi desideri inconfessabili. Ma più Gabe la trascina in un mondo seducente, più Mia si rende conto che ci sono ancora tante cose che non sa di lui. Gabe si rivela molto più esigente di quanto lei credesse: la loro relazione, intensa e ossessiva, brucia di un ardore trattenuto troppo a lungo, esplora tutte le tappe del piacere, ma non appena si fa più profonda, comincia a sfuggire dalle loro mani... 

Questo titolo della Banks è molto controverso, e forse non tutte si rispecchieranno nel giudizio che ne darò: posso solo dire che ho cercato di essere il più imparziale ed analitica possibile sui pregi e i difetti di questa lettura. Premettendo che il leitmotiv è sempre lo stesso rispetto a “50 Sfumature” o la serie “Crossfire”, se siete stufe di questo genere evitate questo libro, in cui sono presenti elementi caratteristici quali una relazione regolata da un contratto e  un protagonista maschile dalla personalità dominante in tutti gli aspetti, che rimandano a titoli ben più famosi del genere erotic-romance. La narrazione in partenza è sostenuta e coinvolgente, e ci fa pregustare un‘ intensa storia d’amore nel seguito.. tuttavia dal capitolo 8 subisce un vero e proprio tracollo: la collocazione non è casuale perché il libro si rovina alla prima scena di intimità, e saranno proprio le scene d’intimità a rovinarne il resto, il che ha del paradossale! Un Erotic-romance dove le scene “che non funzionano” sono quelle erotiche! Le Parentesi di intimità sono improvvise e affrettate, non creano coinvolgimento, anzi mettono a disagio il lettore,  a volte sono violente, e  narrate in modo volgare. In particolare fino al capitolo 30 dove in una scena, che si svolge a Parigi.. tocchiamo il fondo. 
Forse non sapevo che cosa mi mancava,
 ma eri tu, sempre tu.
Da questo punto in poi, il tono della narrazione cambia completamente, e si orienta su una dolcezza e romanticismo emozionanti, guidandoci nella scoperta dei reciproci sentimenti dei protagonisti.. il miglioramento è netto rispetto al corpo centrale del libro, ed emerge  il vero talento  romantico dell’autrice. Perché questo libro allora si frattura a metà?
In parte, c’è da ricercare una spiegazione nel titolo stesso (originale, quello italiano non fa fede) “Rush” che ha proprio il significato di “Fretta, Assalto” e nelle parole dello stesso Gabe che più volte condanna la sua stessa rudezza, tormentato dalla sua incapacità di mettere un freno al suo spasmodico bisogno di possederla: è evidente che l’intento dell’autrice fosse quello di comunicare al lettore l’inarrestabilità di questa passione bruciante che, sopita e controllata per anni, rompe gli argini del controllo di Gabe come una marea.
Un’idea certamente romantica e d’effetto, ma espressa nel modo più sbagliato, traducendo l’incontrollabilità con la violenza e la rozzezza. Non escludo che responsabili, in parte, di un linguaggio così scurrile possano essere anche i traduttori, e che magari i termini utilizzati dalla Banks avessero delle sfumature più pacate, rispetto alle letterali traduzioni italiane.
Riguardo ai protagonisti, ho apprezzato che Gabe  non portasse sulle spalle la solita infanzia tormentata e non addossasse su di essa le ragioni dei suoi gusti sessuali sopra le righe.. è una persona normale, che però  ammette di essere un maniaco del controllo, e il contratto che usa per relazionarsi con le donne  serve solo come protezione legale da eventuali false accuse di abusi, dopo essere stato scottato dall’esperienza di un ex- moglie che aveva manipolato i fatti proprio a tal fine. La narrazione procede alternativamente dando voce ai due protagonisti, e sembra di leggere di due personaggi diversi: nelle scene raccontate da Mia, Gabe appare lontano da ogni coinvolgimento emotivo, rude ed imperioso, ma soprattutto glaciale; invece sono più godibili, dai toni più teneri, le riflessioni di Gabe e fanno veramente intuire il suo graduale innamorarsi di Mia, il lento crollare delle sue barriere interiori (peccato che per la maggior parte del libro le scene intime siano sempre raccontate dal punto di vista di Mia!). Ci sono poche parole da spendere sul personaggio di Mia... non ci si può aspettare certo una protagonista dal carattere forte in un libro che tratta di dominazione, e la sua remissività può essere giustificata dalla forte differenza d’età rispetto al coprotagonista, investito, inoltre, di un’aurea di autorità  perché ha sempre vegliato su di lei quanto e come  il fratello stesso. In realtà, io l’ho giustificata in tanti comportamenti perché lei era innamorata di Gabe da anni e posso capire che abbia “perso la testa” quando ha visto manifestargli un qualunque tipo di interesse verso di lei. 
Jace Crestwell, il fratello di Mia, non mi ha catturata particolarmente come personaggio e non ho trovato molto credibile la sua reazione alla scoperta ( piuttosto drammatica) della relazione di Mia e Gabe, ma non posso dire 
Non ha bisogno di presentazioni..
 l'albero di Natale del Rockfeller Center,
con la suggestiva pista di pattinaggio ai suoi piedi
altro su questo perché non voglio anticipare nulla a chi non lo ha ancora letto, e sono sicura che chi lo già fatto capisce a cosa mi riferisco. Invece Ash, nella poche scene in cui è comparso, mi ha fatto morire dal ridere con il suo brio un po’ fanciullesco..e non vedo l’ora di leggere il volume dedicato a lui. Insomma questo libro ha tanti spunti positivi, ma altrettanti elementi negativi: spetta a voi, ed alla vostra sensibilità come lettrici decidere se i difetti siano insormontabili, e dunque evitarlo o condannarlo, o se come me siete più tolleranti, provare a leggerlo ed apprezzarne comunque il romanticismo, soprattutto nel finale. 


Scusate si vi ho annoiato con questa lunga disquisizione, ma devo ammettere che non è stato facile per me scrivere questa recensione, perché mai un libro mi ha comunicato sensazioni così contrastanti.. leggerò sicuramente i seguiti per farmi un’ idea più chiara dell’autrice e della serie stessa!

Giudizio
Da leggere

Erotico 

Un Abbraccio, 
Simona

25 commenti:

  1. Ho letto questo libro e non mi è piaciuto per nulla.. io lo trovo orribile, mi scuso con chi lo ha trovato bello.. ma a me non è andato giù...

    RispondiElimina
  2. banale e noioso, banale e noioso, banale e noioso. Susanna

    RispondiElimina
  3. Si sicuramente e' una storia letta e riletta ma a me e' piaciuto. In alcuni momenti avrei strozzato gabe e mia, ma nel complesso mi e' piaciuto e aspetto settembre per leggerne il seguito....

    RispondiElimina
  4. Concordo con Letizia, il libro mi è piaciuto moltissimo...ora aspetto settembre!

    RispondiElimina
  5. Aspetto questa trilogia da così tanto tempo che sicuramente la leggeró. La tua recensione Simona non mi coglie impreparata perché purtroppo negli ultimi tempi se ne vedono tantissimi di libri che hanno del potenziale ma che poi cadono nei soliti cliché che personalmente mi rendono difficile arrivare alla fine della lettura.
    Ma per giudicare bisogna aver letto quindi mi butterò in questa storia senza tante aspettative e poi si vedrà!

    RispondiElimina
  6. Simona condivido pienamente la tua recensione.
    Non ho provato neanche un accenno di entusiasmo
    e sono rimasta delusa,attendevo questo libro da mesi.
    Peccato.

    RispondiElimina
  7. Ciao Simona, concordo pienamente con la tua recensione. Ho comprato il libro appena uscito, ma devo dire che ha un po'deluso le aspettative. Non dico che sia brutto o che non mi sia piaciuto per nulla, però non mi ha entusiasmato. In ogni caso leggerò sicuramente gli altri libri della serie e vedremo alla fine.

    RispondiElimina
  8. Ciao Simo, concordo pienamente con la tua recensione. Questo e' uno dei libri piu' noiosi e inverosimili che abbia mai letto. Ho fatto fatica a finirlo. Oltre il sesso la storia e' piatta per non parlare dei personaggi, un trionfo di superficialita'. Prima di comprare il prossimo aspettero' prima i vostri pareri. Ciao baci

    RispondiElimina
  9. Ciao Simona,, sono completamente d'accordo con te. La scena di Parigi non mi è piaciuta per niente, Gabe mi è rimasto antipatico fin dal principio e che dire di Mia? Vabbè sottomessa a letto, ma fuori un pó di carattere! Però come te sono rimasta affascinata dagli altri personaggi,soprattutto Ash e l'amica di Mia, per cui.....a quando i prossimi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non finirò di ripetertelo...
      io quei due li vedo bene insieme ... :)

      Elimina
  10. @Caterina Sordini, Claudia,Ale, Giulia Salino, Susanna e Adele: non mi stupisce che il libro non vi sia piaciuto, zoppica sotto tanti aspetti, alcuni magari erano prevedibili, altri invece.. sono stati una amara sorpresa! Sicuramente si erano create delle aspettative che sono state deluse ( per me in primis). Continuerò a recensire questa serie, quindi vi darò certamente il mio parere anche sul seguito ( che, a proposito è previsto per il 10 Settembre e si intitolerà "Fiamma")
    Un Bacione
    Simona

    RispondiElimina
  11. @Nella, Letizia: sono contenta che il libro vi sia piaciuto, racchiude comunque degli spunti positivi che possono colpire la sensibilità delle romantiche come noi.. come ho detto nella recensione dipende dalla sensibilità personale della lettrice!
    @Miriam M non ti sconsiglio assolutamente la lettura, anzi! con questo libro.. non si sa mai! facci sapere poi cosa te ne sembrato!
    Un bacio a tutte e sono contenta che le recensione vi sia piaciuta!
    Simona

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutte voi!Io ho letto il libro la settimana scorsa...che dire,forse le aspettative erano troppo alte,ma ci sono state delle parti che non ho proprio condiviso...poi verso la fine mi è sembrato tutto così affrettato,come se l'autrice volesse a tutti i costi arrivare alla conclusione...
    Io leggerò anche gli altri libri,se non altro perchè fin dall'inizio mi ha ispirato di più la storia di Jace...poi chissà magari invece sarà proprio Ash a stupirci!
    Per ora,però il mio giudizio non è propriamente positivo...e poi vorrei priprio sapere perchè a volte un titolo viene del tutto stravolto...mah!
    Ciao ragazze e complimenti er la tua recensione Simona!

    RispondiElimina
  13. Forse anche io avevo troppe aspettative non so ma non mi è piaciuto anzi sono rimasta molto delusa! Non tanto per la trama, sapevo già di cosa trattava ma per come si è svolto il tutto, a tratti superficiale, poco coinvolgente, poco credibile. La storia in generale non è male ma non mi ha fatto provare nessuna emozione. La parte della dichiarazione finale poi... piatta e noiosa. Mi è dispiaciuto molto perché lo aspettavo da un po'! SILVIA

    RispondiElimina
  14. HO ASPETTATO QUESTO LIBRO PER MESI E COME TE SONO RIMASTA DELUSA...SONO PIANAMENTE IN ACCORDO CON TE E LA RECENSIONE RISPECCHIA IL MIO PENSIERO.SPERIAMO NEGLI ALTRI...

    RispondiElimina
  15. Questo libro non mi è piaciuto per nulla , ho trovato il protagonizta maschile un perfetto idiota e la protagonista una donnetta sciocca..una delusione completa.

    RispondiElimina
  16. Letto!
    Cerco di dare la mia opinione anche se è un po' confusa..
    Il libro nel complesso non è male certo non è un romanzo da leggere per passare qualche ora di svago.. La storia è la solita: dominatore super ricco, sottomessa/ ragazzina un po' ingenua. Ho apprezzato anche io il fatto che il protagonista dichiari tranquillamente che i suoi gusti sessuali non derivano da traumi ma semplicemente da scelte di vita e nel complesso le scene di sesso non mi hanno disturbato perché vanno prese per quelle che sono e cioè caratterizzanti la storia. Quello che non mi ha convinto è la parte finale... Troppo veloce, troppo romantica rispetto al resto del libro.. È come se ad un tratto avessimo a che fare con un altro personaggio... Non sarà sicuramente un libro che rileggerò ma dai vari commenti letti in giro mi aspettavo molto di peggio! Leggeró sicuramente anche il prossimo

    RispondiElimina
  17. non mi è piaciuto... forse ho un'altro modo di intendere il romanzo erotico...

    RispondiElimina
  18. Come la maggior parte delle assidue lettrici di romance, anch'io ho tanto atteso quest'uscita italiana... ho letto pareri contrastanti in giro; di sicuro è un libro che si ama o si odia, senza vie di mezzo..la trama è molto simile ai più famosi "Cinquanta sfumature" o "A nudo per te", ma questo non mi è dispiaciuto...se un romanzo merita è sempre un piacere leggerlo, anche se questo significa affrontare gli stessi, conosciuti ormai, argomenti: relazione D/s, un contratto da firmare, un uomo che comincia una relazione con scopi puramente sessuali e poi ci rimane dentro fino al collo, ecc.... Le prime pagine mi hanno presa tanto, la storia poteva procedere alla grande, peccato che così non è stato! per quanto il ruolo delle sottomesse non mi piaccia, in questo caso l'ho odiato ancora di più: ho trovato Mia un personaggio davvero debole sotto tutti i punti di vista, e lui troppo scontato..si è innamorato da un momento all'altro, dando l'impressione che l'autrice abbia concluso in questo modo perchè DOVEVA andare così... Non mi sono emozionata nè per la storia nè per i dialoghi tra i protagonisti.. come hai scritto anche tu, Simona, coinvolgimento zero!
    Valentina

    RispondiElimina
  19. Una delusione profonda ...

    All'inizio si mi ha preso ... ma poi ad un certo punto si è spezzato quel "legame" col libro ... non mi è piaciuto per nulla ... altro che bondage o relazione D/s... a me certe scene mi son sembrate vicino alla violenza... e ho fatto fatica ad un certo punto a trovare l'interesse per finirlo.
    Finale che per giunta mi è sembrato troppo rapido e "indolore".

    No. Non mi ha convinta per nulla e non lo consiglio a nessuno.

    RispondiElimina
  20. Devo dire che tutto sommato non mi è dispiaciuto certo ho preferito altri libri comunque mi aspettavo peggio.
    Non ho capito, e chiedo a voi, i libri seguenti sono il continuo della storia oppure raccontano degli altri personaggi già presenti nel primo; tipo il fratello o l'amico?
    Grazie
    Ciao

    RispondiElimina
  21. l'ho letto soprattutto perché conosco l'autrice di cui ho letto altre cose e devo dire che comunque il libro mi è piaciuto abbastanza simile alle cinquanta sfumature che hanno aperto questo interessante filone letterario ......certamente può non piacere l'argomento e devo dire che anche a me a volte certi atteggiamenti dei protagonisti lasciano perplessi ma comunque nel contesto ci stanno magari si potrebbe evitare di infarcire tutto con il romanticismo che c'è alla fine del libro che ho trovato come hanno detto altre lettrici un tantino frettoloso....e non mi è piaciuta la scena che si è svolta a Parigi......anche se serviva per svegliare Gabe e fargli capire che era geloso ma soprattutto lei che ha accettato una situazione simile ....aspetto i prossimi che leggerò sicuramente .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con te' sono, ai primi capitoli, ma ha gia' capito che e'
      simile a cinquanta sfumature....

      Elimina
  22. è il riassunto di 50 sfumature...!!!! ma non hanno più fantasia gli scrittori???sanno solo copiare?!?!!?!? (pentita di averlo comprato)

    RispondiElimina
  23. Teresa Siciliano29 agosto 2016 16:42

    Mai comprati gli erotici della Banks. E mai li comprerò.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...