martedì 22 luglio 2014

Ora e per sempre di Megan Maxwell, recensione

Buon giorno bimbe,
Ora e per sempre, il secondo capitolo della serie Chiedimi quello che vuoi di Megan Maxwell è il libro di cui vi parlo oggi. Si tratta, lo sapete di certo, del seguito dell’apprezzatissimo Chiedimi quello che vuoi (qui recensione), che avete mostrato di amare molto anche qui in Italia, dopo che in Spagna, patria d’origine dell’autrice, la serie è diventata un vero e proprio caso letterario, paragonato a più riprese alle ormai sfruttatissime 50 sfumature. Amore, eros sfrenato e abbattimento totale delle inibizioni, ecco cosa ci aspetta.. torniamo allora a trovare i nostri vecchi amici Eric e Jud.

Trilogia Chiedimi quello che vuoi
1. Chiedimi quello che vuoiPídeme lo que quieras -  12 giugno 2014
2. Ora e per sempre - Pideme lo que quieras, ahora y siempre, 17 luglio 2014
3. Chiedimi quello che vuoi o lasciami - Pideme lo que quieras, o déjame, Ottobre 2014
3.5 Sorpréndeme, (spin off della serie che ha come protagonista Bijorn..)

Autore: Megan Maxwell
Editore: Newton Compton
Genere: Erotic Romance

Dove eravamo rimaste?... Judith, tosta e orgogliosa come non mai, ha appena lasciato Eric perché lui non ha voluto ascoltare le sue ragioni  in riguardo al brutto scherzo che ha tirato loro Betta, la ex di Eric. In vena di resa dei conti col mondo dice quello che pensa di lei alla sua capo-ufficio e poi si licenzia dalla Muller. Certa che Eric non la lascerà stare decide di andare a Jerez da suo padre e di lui non vuole più sapere niente, nonostante le sue insistenze. Cerca di riprendersi come può, prova a ricostruire la sua vita distrutta da quello che è accaduto, ma, come possiamo immaginare, Eric non la mollerà un solo secondo e, con la complicità dei suoi familiari, farà di tutto per riconquistarla, ovviamente riuscendoci.
E ora? Ora Jud sa che il suo posto è accanto all’uomo che ama, ma il posto di Eric è a Monaco di Baviera, e lei aveva già una volta acconsentito a trasferirsi in Germania con lui, quindi, alla vigilia di Capodanno, Jud e Eric cominciano la loro vita insieme nella magnifica magione che Eric abita in uno dei più esclusivi quartieri di Monaco. Il loro rapporto andrà avanti tra alti e bassi come sempre, con litigate, musi lunghi, riconciliazioni e tanto, tantissimo sesso, sempre più estremo, perché Judith ci ha preso gusto a “giocare” come piace a Eric e diventerà sempre più “birichina”. Ma nel loro rapporto, però, si inserisce un elemento nuovo, ha i capelli scuri e gli occhi a mandorla e il carattere burbero e scontroso.. no, non è quello che pensate voi.. è Flyn, il nipote di Eric. Nove anni di puro risentimento e pessime abitudini, coccolato e viziato dallo zio che in lui riversa tutte le sue paure e le sue angosce, facendolo vivere sotto una campana di vetro. La costruzione lenta e difficile del rapporto tra Flyn e Jud è una delle cose migliori di questo romanzo. Non vi dico ovviamente come finisce, ci mancherebbe, ma diciamo che si capisce bene che il terzo libro, come ultimamente capita spesso, non era previsto, ma è nato sulla scia dell’enorme successo che hanno avuto i primi due, quindi tranquille, il finale non è in sospeso come nel primo libro e aspettare fino ad ottobre l’uscita del terzo non sarà una sofferenza troppo pesante Ho letto i primi due libri della storia di Eric e Judith di seguito, e devo dire che il primo, inizialmente, non mi aveva colpito un granché, un po’ scontato, a volte con quella fastidiosa sensazione di “già letto” che ultimamente si trova spesso negli erotici (in fondo scrivere un erotico originale ormai è diventato difficile), però poi, lentamente, durante la lettura è affiorato qualcosa, che poi è molto evidente nel secondo libro, quel “quid” in più, quel fascino particolare che solo certe grandi storie di amore e sesso hanno, quel carisma che solo certi personaggi possiedono, quello che fa si che non si riesce a staccare gli occhi dal libro. Eric e Judith questo carisma ce l’hanno, l’autrice ha creato due protagonisti fantastici, anche se la loro storia, forse, non è alla loro altezza, ma questo non importa, perché sono loro due che tengono alta la qualità di lettura. In particolare Judith, ah..Jud, quanto ti ho amato “scimmietta”! Sei tosta, testarda, orgogliosa, gelosa, intelligente e caparbia.
Finalmente una figura femminile forte, che non si fa mettere i piedi in testa e che è capace di ascoltare il cuore più di quanto non ascolti il suo enorme orgoglio (ah, maledetto orgoglio..). E poi mi è piaciuta la sua evoluzione sensuale (e sessuale); lungi dall’essere intimorita o dal rifiutare il mondo perverso della sensualità particolare di Eric, Jud la accetta da subito, le piace, ci prende presto gusto, e la fa sua, fino a superare il maestro e a diventare esigente, a chiedere lei a Eric di “giocare” e a dettarne le regole, quasi a dominarlo. Ed è proprio la naturalezza con cui Jud affronta i giochi di Eric che “neutralizza” la loro potenziale difficoltà di comprensione da parte di chi legge. Mi spiego meglio, leggere di rapporti multipli, di orge, di donne e uomini “offerti in pasto” ad altre donne e ad altri uomini, può sembrare inizialmente qualcosa al di fuori di quello che noi consideriamo un rapporto “normale” tra due persone che si amano. Quante di voi ho sentito dire “Io non lo farei mai” “Non so come si possa offrire la propria donna ad un altro uomo e goderne la vista” “Come si fa ad essere ossessivamente gelosi di una donna e poi donarla al proprio migliore amico?” sono potenzialmente d’accordo con voi, se si resta ovviamente nell’ambito del proprio personale, ma in queste pagine, in questa storia, non solo non mi  ha infastidito quanto leggevo nelle scene più forti, mi è piaciuto, e anche molto. E sapete perché? Perché per Eric e Jud quello era normale, per loro era giusto, erano felici, eccitati, vogliosi, lo facevano entrambi perché lo volevano sopra ogni altra cosa. E l’autrice è stata brava a trasmetterlo, facendoci capire che non c’era disagio, che non c’era timore, ma solo amore, voglia, libidine e appagamento dei sensi. Quello che ognuno di noi sceglie come proprio immaginario erotico è ovviamente personale e tale deve rimanere al di fuori del proprio intimo, ed è quello a cui assistiamo qui,  nella storia di Eric e Jud, quello che fanno quando giocano è all’avverarsi delle fantasie più frenate di una giovane coppia libera di esprimersi e di amarsi al meglio delle loro possibilità, per questo non dovremmo scandalizzarci, non più comunque di quanto ognuna di noi ha fatto quando ha letto cose dai concetti  simili nelle “50 sfumature” (li si parlava di bondage e BDSM qui di orge e condivisioni).
E poi cosa posso dire di Eric? Che è l’ennesimo maschione alfa di purissima razza Neanderthal, un grande classico dei “fidanzati di carta” di tutte noi. Geloso, scontroso, testardo, orgoglioso e maniaco del controllo ma anche innamorato fino al midollo della sua donna, e disposto veramente a tutto pur  di stare con lei; se nel primo libro mi aveva fatto un po’ arrabbiare con certi suoi atteggiamenti a volte troppo freddi e distaccati (del resto lei lo chiama Iceman),  in alcuni momenti di questo secondo mi sono letteralmente sciolta, e se abbiamo ceduto noi lettrici poteva mai non farlo Jud? Certo che no, e per forza, Eric è veramente irresistibile. Intorno a loro ruotano una serie di personaggi familiari che in parte già conosciamo, il padre, la sorella e la nipote di Jud, ma anche la madre e la sorella di Eric, e soprattutto il nipote di lui, Flyn, vero co-protagonista del libro, inizialmente odioso nanetto dispettoso e poi dolcissimo ragazzino quando finalmente si lascerà andare all’affetto degli altri e di Jud in particolare. E poi ci sono i “compagni di merende”, Frida e Andrés, ma anche Dexter, messicano caliente di cui faremo conoscenza, e soprattutto Bijorn, il terzo preferito di Eric e Jud, il migliore amico di “Iceman” che diventerà amico anche di “scimmietta”, un personaggio che meritava decisamente l’approfondimento che l’autrice ha deciso di dargli pubblicando “Sorpréndeme”, il romanzo spin off della serie che racconta proprio la storia del sexy avvocato con gli occhi azzurri.
In conclusione, bella storia, bel libro, decisamente da leggere senza il prosciutto del pregiudizio davanti agli occhi. Mi chiedo ora cos’altro potrà succedere nel terzo.. non vedo l’ora che arrivi ottobre..


A presto, Zia D.

Ascolta QUI la playlist

Decisamente Bello

Erotico
Se ti è piaciuta questa recensione clicca G+1 in fondo al post

22 commenti:

  1. Bella recensoni Daniela, io ho amato questo libro ed avrei tanta voglia di rileggerlo...
    Di solito non mi piacciono i menage, quindi questo e' il primo libro che leggo del genere, ma devo dire che sono passata oltre a cio', in alcuni punti soprattutto in Chiedimi quello che vuoi mi veniva da ridere nel leggere certe scene...
    Ho visto la storia d'amore che c'e' tra loro e solo e solo quella....
    E poi oltre ad Eric sono innamoratissima di Judith, finalmente non e' una verginella innocente, anzi di pudico e vergine forse ha solo le orecchie...
    non vedo l'ora che esca il terzo ed io ottobre lo vedo cosi lontanoooooo

    RispondiElimina
  2. Beh anche a me è piaciuto enormemente!!!!
    Grazie Zia D

    RispondiElimina
  3. Finalmente un'altra trilogia da leggere tutta d'un fiato... �������� qualcuno sa dirmi se si trovano soltanto in ebook oppure anche in versione cartaceo? Graziee mille ps:complimenti per il blog... é uno spettacolo. .. grazie a voi ho letto libri impensabile. ..

    RispondiElimina
  4. La stora di Eric e Jud è una di quelle storie che ti coinvolge già dalla prima pagina... Sto leggendo il terzo in lingua ed è bello come i primi 2... Devo dire che la Maxwell ha davvero creato dei personaggi magnifici.... Come sempre bellissima recensione Zia D...
    Un abbraccio, Lucia

    RispondiElimina
  5. Io ho adorato il primo e stra adorato il secondo... lui è fantastico, ma lei?? Finalmente un donna con un po' di orgoglio.. che non rinuncia a se stessa. .. meravigliosi tutti e due.. ottobre è lontanissimo... Chissà cosa succederà...

    RispondiElimina
  6. Ma perche partono tutti maschi alfa e poi alla fine li castrano e diventano tutti dei peluche da sbatacchiare ? Possibile che abbia solo io questa sensazione ???

    RispondiElimina
  7. Il terzo è incentrato sempre sulla storia di Eric e Jud?

    RispondiElimina
  8. Io purtroppo l'ho trovato noiosissimo. Scritto con piattezza e una tale sciatteria da far inorridire un analfabeta. Non è la storia in sè ma il modo in cui è stata raccontata che mi ha annoiata a amorte. Susanna

    RispondiElimina
  9. Ciao, io li ho letti tutti in spagnolo ed è davvero una bella trilogia. Ho perfino riletto i primi due in italiano, adoro Jud, finalmente un personaggio femminile forte, orgogliosa, curiosa di provare sperimentare, ed Eric, tedesco fino al midollo, orgoglioso, però per lei fa di tutto e di più. Bellissimo anche Sorprendeme, speriamo lo traducano, perchè anche il personaggio di Bijornè interessante, maschio ALFA, ALFA, ALFA!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saputo niente di sorprendeme in italiano?

      Elimina
  10. grazie della recensione, ho letto il primo mi è piaciuto ma non del tutto, spero che questo completi meglio la storia

    RispondiElimina
  11. Il primo non mi aveva fatto impazzire però ero comunque curiosa di leggere il secondo che purtroppo dopo averlo sfogliato un po' l'ho abbandonato. Sarà perché questa cosa delle orge e dei rapporti multipli personalmente non mi piace ma non riesco ad immedesimarmi nella storia e in più Jud non mi sembra così tosta, è tutto fumo e niente arrosto. Nel complesso lo trovo scorrevole e le scene di sesso sono be inserite senza risultare volgari ma a parte questo l'ho trovato molto deludente per il mio gusto personale.
    Marty P

    RispondiElimina
  12. Ho appena terminato il primo libro...wow scene di sesso bollente sentivo davvero caldo, ma mi è piaciuto soprattutto per il carattere di jud, finalmente un personaggio femmilnile tosto che sa quello che vuole e tira fuori gli artigli quando serve( vedi quando affronta a nuso duro Marisa), non ha paura di niente e di nessuno e affronta e sceglie in totale libertà anche un approcio al sesso un pò fuori dagli schemi, ma nessuno le impone niente e soprattutto ho apprezzato il suo modo di affrontare il carattere determinato e autoritario di Eric ... lo sa mettere al suo posto nonostante l'amore che prova per lui... anche i personaggi secondari mi sono piaciuti molto adoro la pesante sorella sempre presente nei momenti difficili. Bellissima la scena di quando jud affronta la sua "capa" dicendo finalmente tutto quello che pensa.. impagabile Ho appena iniziato il secondo e non riesco a smettere di leggere Ho scoperto oggi che almeno su ebook su amazon è prenotabile il terzo libro con uscita 11 settembre... spero non spostino la data all'ultimo momento

    RispondiElimina
  13. daniela ho letto il primo e poi mi sono fermata, troppo sesso di gruppo e soprattutto eric è troppo freddo, io non ho visto l'amore travolgente. Ora ho letto la tua recensione e vediamo se Eric mi fa sciogliere...

    RispondiElimina
  14. Bellissimo il secondo capitolo. Non vedo l'ora di leggere il terzo capitolo. Judith una donna forte Eric un uomo alfa

    RispondiElimina
  15. ciao a tutti ,volevo dire che anche a me sono piaciuti molto questi libri e non vedo l'ora di leggere il 3.Cosa potrà succedere adesso dopo il loro matrimonio?sono molto curiosa.Spero anche che venga pubblicato anche il 4 su Bijorn voi sapete qualcosa a questo proposito?

    RispondiElimina
  16. Salve crazy.....ma nn c sono novità su sorprendeme ......?

    RispondiElimina
  17. Sì sa se esce in Italia sorprendeme con Bjorn?

    RispondiElimina
  18. CIAO ZIA D
    MA E' VERO CHE MEGAN HA FATTO IL CONTINUATO DEL 3 LIBRO "CHIEDIMI QUELLO CHE VUOI E TE LO DARO'" E CHE IN SPAGNA DOVREBBE USCIRE IL 5 NOVEMBRE.?
    SE ESCE QUESTO 4 LIBRO PER FORZA DI COSE DEVE ESSERE PUBBLICATO ANCHE LO SPIN OFF .
    SPERIAMO
    BYE BYE

    RispondiElimina
  19. Si sa qualcosa su sorprendeme??
    Non vedo l'ora di sapere come va tra bjiorn e mel...

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...