domenica 10 agosto 2014

Mi ami e non lo sai di Tiziana Merani, recensione

Care Crazy,
incuriosita dal titolo ho scelto di leggere Mi ami e non lo sai di Tiziana Merani edito dalla Giunti Editore. Il libro sarà all'altezza delle mie aspettative? Ma soprattutto, solita romanticona che sono, cosa mi aspetto di trovare nel libro?... Sicuramente qualcosa che riguarda il mio genere letterario preferito...



Titolo: Mi ami e non lo sai

Autrice: Tiziana Merani

Editore: Giunti Editore

Pubblicato: 18 giugno 2014

Genere: Narrativa – Collana Young





Avere vent'anni non è sempre il massimo della vita: a volte infatti ti costringe ad abbandonare un sacco di nobili occupazioni che fino a quel momento hanno segnato le tue giornate: giocare a pallone, fare a botte con gli amici, stuzzicare le ragazze, guardare il soffitto... E invece a vent'anni ti tocca pure cercare un lavoro retribuito. All'indomani del suo ventunesimo compleanno, Paolo continuerebbe volentieri a ciondolare in camera sua, se non fosse per le continue strigliate di sua madre a suon di fannullone e buono a nulla. Ma un giorno, la telefonata di un suo ex compagno di liceo segna la svolta: chi meglio di Paolo, che a scuola "beccava un casino", può scrivere il Manuale del perfetto seduttore? Peccato che, nonostante tutta la teoria di cui dispone, Paolo nella pratica sia sempre stato una frana. Finché, come una visione, non compare Manuela, la ragazza carina conosciuta in treno, che Paolo sceglie subito come sua cavia. Ma come la mettiamo con il palestratissimo fidanzato di lei? E cosa fare quando quello che è cominciato come un gioco si avvicina tanto - troppo - alla verità? 

La trama è molto dettagliata e ricca di particolari narrati nel libro.
Paolo, è il classico ventenne che si ritrova alle prime armi con il mondo del lavoro. Veramente ne ha compiuti ventuno e subito ci rendiamo conto che la cosa non gli piace molto. In fondo è l'inizio di un nuovo capitolo della vita. La sua vita. Si lascia la fase adolescenziale, quella che gli permetteva di passare le giornate cazzeggiando (passatemi il termine, ma rende l'idea!) con gli amici, oziando per tutto il tempo che desiderava e facendo il polipo con le ragazze, e si avvia una nuova era, quella che lo induce a trovare un posto nel mondo lavorativo, gettando le basi per il futuro, e che gli permetterà di fare ciò che più gli piace solo nel tempo libero. E' questo quello che accade a Paolo. Ora a ventun anni è giunto il momento di cercarsi un lavoro, ma prima di ciò di capire cosa si vuole fare, spinti da quel life emotions che di sicuro lo aiuterà a far luce su cosa vuol realizzare. E magari, perché no, nel mentre incontrare una bella ragazza che gli fa battere il cuore e che gli piace tanto con cui si trova a suo agio e lo aiuta nel suo cammino lavorativo.
Una storia semplice, che racconta il passaggio di una fase all'altra della vita di un ragazzo. Chi si aspetta un romance rimarrà molto deluso. Come la sottoscritta. Il libro non si avvicina minimamente al genere letterario che leggiamo di consueto. Forse la colpa è un poco anche mia che mi sono buttata a capofitto su un libro solo spinta dalla curiosità che mi ha trasmesso il titolo non conoscendo nemmeno la scrittrice. Mi aspettavo tutt'altro tipo di libro da quello che in realtà ho letto!!!
Ma pur non essendo il mio genere e pur avendo passato la soglia dei vent'anni da un po' di tempo, devo dire che, comunque sia, il libro non mi ha entusiasmato molto. La storia non l'ho trovata per nulla articolata ma alquanto basilare e la classificherei più come racconto breve da leggere, se proprio non avete di meglio da fare, sul lettino in riva al mare. Lo stile di scrittura è un po' ripetitiva e, a parte qualche battuta carina, non mi ha saputo affascinare né trasmettere quella verve giovanile, florida e pimpante che a vent'anni si ha. C'è da dire però che la copertina è azzeccatissima. Il giovane Paolo è ritratto perfettamente in copertina. Certo il prezzo del libro, sia cartaceo sia ebook, considerato il fatto che si tratta solamente di 160 pagine, è spropositato ed esagerato.
La risposta alla domanda che ho posto all'inizio è che questo libro non ha rispecchiato le mie aspettative e decisamente non mi ha trasmesso nulla.

Alla prossima, Noemi


Guarda il trailer QUI

Non ha convinto
Assente


5 commenti:

  1. Nemmeno io lo consiglierei. Mi ha dato l'impressione di un libro per adolescenti, zero emozioni...

    RispondiElimina
  2. a me ispirava molto dalla copertina, l'ho preso ma non ancora letto, adesso non so

    RispondiElimina
  3. Anche io l'ho preso solo perché attratta dalla copertina. Prezzo esagerato! Una delusione assoluta sia per la trama (inesistente) sia per la scrittura. Lo sconsiglio vivamente!!!

    RispondiElimina
  4. concordo, copertina azzeccatissima, stesso pensiero. Lo stavo per prendere proprio ora, ma a sto punto prima scarico l'anteprima e vediamo che succede. Cecile Bertod

    RispondiElimina
  5. Il.libro non mi ha entusiasmato. La narrazione e monotona.. spesso non riuscivo a capire il significato.di certe frasi... Insomma sono rimasta molto delusa:(

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...