martedì 26 agosto 2014

Peccato d’innocenza di Alessandra Torre, recensione.

Eccomi qui amiche crazy,
a parlarvi di Peccato d’innocenza di Alessandra Torre primo libro della Serie Innocence uscito il 21 agosto a cura della HM. Si tratta di una trilogia erotica che ha avuto il suo boom grazie al dilagante fenomeno del self published negli States e che ora è finalmente sbarcata in Italia… ma convincerà anche noi popolo del romance italiano, che per quanto modernizzati siamo a ancora un po' bigotti? Qualsiasi erotic romance per me va letto, non giudicato e poi apprezzato o non. Partendo da questo principio qualsiasi scelta più o meno discutibile dei personaggi non dobbiamo prenderla come una forma esistenziale di vita... ma bisogna solo capire se questo è il genere di lettura che ci piace altrimenti evitarla.


Serie Innocence

1. Peccato d’Innocenzenza - Blindfolded Innocence, 21 agosto ebook e 26 cartaceo
1.5 The Diary of Brad De Luca 
2. Masked Innocence 
3. End of the Innocence

Autrice: Alessandra Torre
Casa Editrice: Harlequin Mondadori
Genere: Erotic Romance




Quando Julia ottiene un ambito posto di tirocinante presso un prestigioso studio legale, viene subito messa in guardia contro l'affascinante donnaiolo Brad De Luca, un avvocato divorzista senza scrupoli che ha la fama di vincere tutte le cause e di portare a letto tutte le clienti. Ingenua e seducente, Julia ha le caratteristiche per essere la preda perfetta. Quando lui le propone un torrido weekend di passione e trasgressione a Las Vegas, la Città del Peccato, Julia è combattuta, ma alla fine cede, incuriosita dalla possibilità di vivere un'esperienza senza precedenti. Brad le ha detto chiaramente che non vuole una compagna. Si tratta solo di sesso e piacere. Eppure, la sua innocenza gli fa perdere la testa, fino a indurlo a sperare che dal peccato possa nascere l'amore. Ma quando Brad le rivelerà il proprio segreto, Julia sarà in grado di accettare una dimensione di trasgressione che non credeva possibile, neanche nelle sue fantasie più sfrenate?




Regola n°2: Lei è mia, non tua. Non dimenticarlo.


Regola n°4: Il piacere della donna è l'obiettivo prioritario
 di ogni gioco erotico.


Parto con una premessa: evitate il libro se siete tendenti a moralismi –siano essi legittimi o meno-, se non amate il menage, se odiate le protagoniste che facilmente passano dall’essere innocenti ragazzine a pazze sfrenate sesso-dipendenti e se per voi un libro erotico è solo quello in cui è presente la romanticissima storia d’amore condita da tanto sesso. Stabilito questo, più a cuor leggero mi sento di dirvi che il libro in se non è affatto male: non siamo di fronte ad un capolavoro, ma nel suo genere è scritto abbastanza bene ed è piacevole. Il romanzo non parte catapuldandoci subito nel vivo della storia,  al contrario l’autrice si prende tutti i suoi tempi per far si che i protagonisti e la trama si srotoli al lettore gradualmente: praticamente non avremo sesso al primo sguardo per intenderci. I primi approcci fra i protagonisti avvengono dopo la metà del libro per arrivare all’exploit solo sul finale, per essere ancora più chiara. Questa è una caratteristica che ho apprezzato, soprattutto in quanto parliamo di una trilogia: se partissimo da subito con lunghe sessioni di sesso, plateali gesti romantici e assistessimo al repentino cambiamento dello “stronzo” di turno in perfetto cavalier servente, sai che noia!  E poi che gusto ci sarebbe e soprattutto che ci racconterebbe più l’autrice per tre libri?

La protagonista è la ventunenne Julia, tirocinante in un studio associato di tre avvocati. L'avvocato  che affianca le vieta contatti col suo socio Brad De Luca, che ha la fama di essere solito cadere facilmente vittima del fascino delle donne. Per quanto Julia si attenga a quest''unica  regola, alla fine quando il gatto non c'è... cade in tentazione e corre a scoprire cosa accade in quella rumorosa, festaiola e proibita "ala est".  Così conosce Brad De Luca. Brad è il valore aggiunto del libro, un uomo carismatico, che riempie lo spazio intorno a se solo con il suo ego spropositato. Di una bellezza abbagliante, statuario, attraente, sicuro di se, sicuro di piacere, sicuro di vincere qualsiasi  battaglia in tribunale e non solo. Lui è l’uomo che non si nasconde dietro finte storie o che "indora la pillola": non fa altro che esporre, con la dialettica che si confà  ad un ottimo avvocato, solo la nuda e cruda verità e per questo è comunque da apprezzare! Ed è proprio così che Julia cade vittima del fascino dell’abile e avvenente Brad.  Per lui il sesso va oltre le convenzioni dettate dalla società, il sesso è istinto, è bisogno naturale e non deve essere per forza associato ad un sentimento. Fin ora non ha mai trovato la donna adatta alla sua vita ed insieme sessualmente compatibile -Brad cerca la santa di giorno ma troia di notte e scusate la volgarità-  ma risultando questo un compito arduo si dedica solo al sesso precludendosi arbitrariamente una donna stabile. Ma magicamente Julia sembra la donna che ha sempre cercato. Nel libro assistiamo così alla repentina metamorfosi della “innocente” Julia – lo sarà stata mai mi chiedo poi? - che dopo blande proteste decide di convertirsi allo stile di vita di Brad, che non giudico e non critico affatto se adottato da persone consenzienti e consapevoli -soprattutto se letto in un romanzo a puro titolo divagativo-.  Ma per fortuna non assistiamo al cambiamento di lui. Dico per fortuna perché penso che troppo spesso nel genere erotico abbiano il vizio di trasformare il lupo in un gattino innamorato dalle unghie troppo limate. Sono convinta che sia più facile passare dall’essere angelo a diventare diavolo che viceversa, ma purtroppo nei romanzi si tende al buonismo troppo tempestivamente.  Siamo comunque solo all’inizio di questa storia e sembra che ci sia ancora tanto da dire e da fare, e aspetto paziente l'uscita del secondo per scoprire nuove evoluzioni e dinamiche.

In questo primo libro abbiamo conosciuto Julia, la sua debolezza al fascino di Brad e la sua predisposizione alla trasgressione; abbiamo conosciuto Brad, un uomo diretto e sensuale che ama il sesso “competitivo” - come dice lui - che si gode i piaceri della vita senza farsi alcuno scrupolo… ma finora sempre con grande tatto, dopotutto. Insomma crazy, un libro a mio parere da leggere se apprezzate il genere. Tenete presente che non incontrerete scene da batticuore, non proverete grandi emozioni ne conoscerete un folle amore perché per ora Peccato d’innocenza è sola una storia di attrazione fra due individui, che sicuramente avrà la sua evoluzione più avanti. Attendendo quel momento potrete però godere di scene piccanti, una buona scrittura, un protagonista maschile notevole e una storia che ha ancora tanto da raccontare.

A presto Ale.

Bello

Erotico



Se ti è piaciuta questa recensione clicca G+ 1 in fondo al post

13 commenti:

  1. finito stanotte e letto tutto d'un fiato..mi e' piaciuto molto, solo ad un certo momento ho ritenuto Brad un po' st@@@@o, ma x il resto no..In fin dei conti e' stato chiaro sin dal principio..non vedo l'ora di sapere come si evolve la storia.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con la tua recensione, il libro è piacevole e l'ho letto in pochissimo tempo perchè attratta dalla storia e dal personaggio maschile che ho trovato molto carismatico e "particolare"... Julia mi è piaciuta di meno, non ho gradito alcuni suoi cambi repentini di idea, il suo pianto la prima volta che va in albergo con Brad e altro... Aspetto il secondo, visto che questo si è interrotto proprio nel momento della massima azione! XD
    Valentina

    RispondiElimina
  3. Glad to have found your site. Keep up the good work! DB Product Review

    RispondiElimina
  4. WOW!
    Ho finito di leggerli ora, tutti e tre/quattro (il racconto breve, veramente breve, aggiunge poco...).
    Mi sono piaciuti entrambi i protagonisti (lui di più ;o)))) ) e il fatto che nella trama ci fosse qualcosa di diverso dal solito passato oscuro e tormentato.
    In più l'autrice, per accontentare le richieste di molte lettrici, ha inserito (sul suo sito) un ulteriore capitolo finale con un HEA (happily-ever-after), che però non è che aggiunga poi molto alla conclusione della trilogia.

    GRAZIE a tutte voi, ancora una volta, per i vostri preziosi suggerimenti.

    Uluru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci puoi dire gli altri titoli

      Elimina
  5. Ciao a tutte. Letto e mi è piaciuto forse perché parte senza stravolgenti scene di sesso. Unica cosa che non mi è piaciuta è, secondo me, una certa ombra sul rapporto sentimenti. Scusate ma gli altri due sono già usciti in italia in ebook? Grazie Nico

    RispondiElimina
  6. Un libro, come hai detto tu, Ale, da leggere...
    Una lettura veloce e scorrevole in cui la star è il protagonista maschile che conquista al primo sguardo... Lei, a mio parere un pò insipida...Aspetto il secondo per leggere il proseguio della storia, speriamo di nn dover attendere tempi lunghissimi...
    Lucia

    RispondiElimina
  7. Ho appena finito di leggerlo e sinceramente sono rimasta un po' delusa. Lei è la tipica ventunenne insipida e impaurita, che poi però decide in un lampo di essere trasgressiva. Lui un bel tipo anche se il vero carattere credo che ancora non sia uscito fuori. Concordo con il fatto che la storia si evolva lentamente trattandosi di una trilogia, ma a tratti l'ho trovato un po' noioso.

    RispondiElimina
  8. Ho da poco scoperto il tuo/vostro(nn ho ancora capito se è gestito da più persone!xD)
    Wow..mi hai aperto un mondo!io adoro ttt i generi k trattate e mangio libri a colazione,pranzo e cena,quindi grazie x ttt le info k dai!
    Questo libro l'ho scoperto grazie a te,e ne sono ben contenta!sai x caso le date delle altre uscite italiane?!?altrimenti devo proprio leggerlo in lingua originale!
    Ah,una curiosità!si sa quanti anni ha Brad?!?o c si giocherà sopra come hanno fatto con il Lord del Maniero?!xD
    Grazie
    Martina

    RispondiElimina
  9. ragazze non si sa nnt delle uscite italiane del seguito?

    RispondiElimina
  10. Si sa nulla sul seguito?? Grazie mille

    RispondiElimina
  11. Il modo di scrivere di Alessandra Torre mi ha coinvolto fin dalle prime righe, bello, scorrevole, accattivante. Bei personaggi. Brad De Luca bello, dannato e deciso a non rinunciare al suo stile di vita e Julia, ragazza con una personalità tutta sua, a volte imbranata, ma sicura e istintiva, disposta ad assecondare le "esigenze" sue e del suo uomo senza scandalizzarsi. Se devo trovare una pecca direi il finale troppo veloce su una parte importante della storia, però essendoci un seguito è "perdonabile"!

    RispondiElimina
  12. Orribile... davvero senza senso. La protagonista è insensata, vuole fare la pudica ma anche avere il comportamento da mietitrice. Mia cara Torre, deciditi.
    Lui boh, mi lascia con l'amaro in bocca, non mi ha colpito niente del suo personaggio e vogliamo parlare dei colleghi della protagonista? Insipidi anche loro, con comportamenti un po' irreali. E' difficile che lascio un libro a metà, ma questo non aveva proprio senso finirlo. Gli avrei dato un passabile, ma solo perchè non è scritto male, se dovessi dare un voto sulla trama.... non commento.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...