giovedì 7 maggio 2015

The blindfold club series: Three Simple Rules e Three Hard Lessons di Nikki Sloane, i più attesi

Ciao a tutte amiche,
Oggi vi presenterò una serie interessante nella quale sono recentemente incappata, attirata dai commenti entusiastici trovati in giro per la rete. Si tratta della Blindfold Club Series, esordio per l’americana Nikki Sloane e attualmente composta da Three Simple Rules e Three Hard Lessons, entrambi romanzi autoconclusivi ma i cui personaggi vengono tutti presentati nel primo libro.
E sono certa che, se arriverete alla fine della storia tra Evie e Logan, non potrete non cliccare immediatamente sul suo seguito.





The Blindfold Club Series:
1. Three Simple Rules
2. Three Hard Lessons
3. Three Little Mistakes – estate 2015

Autrice: Nikki Sloane
Data: inediti in Italia
Casa editrice: self-published
Genere: Erotico





Three Simple Rules (The Blindfold Club Series #1)
Farei qualsiasi cosa per il lavoro dei miei sogni. Adesso devo farlo.
Per salvarmi la pelle in ufficio, sono costretta a venderla in un club esclusivo e illegale. Ha pagato migliaia di dollari per una notte con me, ma quando la benda mi è stata tolta dagli occhi, sono stata io a volere di più. Più notti, più regole, e molto di più da quest’uomo imprevedibile e intransigente.
Regola numero uno, niente domande. Regola numero due, niente bugie. Ma la regola numero tre? Quella è la più difficile da rispettare.



Three Hard Lessons (The Blindfold Club Series #2)
Sono la donna per cui gli uomini pagano migliaia di dollari. Faccio ciò che amo e sono dannatamente brava in questo.
Poi arriva lui e sgancia 30000$. Vuole parlarmi. E baciarmi. E portarmi a casa.
In una sola notte, quest’uomo mette la mia vita sottosopra e mi fa infrangere ogni regola che avevo stabilito per tenere alla larga gli uomini. Sto per imparare qualche lezione nel modo peggiore.
Non provocarlo. Non porgli limiti. E non pensare di poter decidere di chi innamorarti.


Quando ho cominciato Three Simple Rules non sapevo esattamente cosa aspettarmi. Avevo letto tanti commenti riguardo l’alto tasso di sensualità di questa storia, ma non avevo voluto avventurarmi oltre per godermi pienamente la sorpresa.
Probabilmente se l’avessi fatto mi sarei tirata indietro, ma un consiglio voglio darvelo. Se cercate un libro erotico con la E maiuscola, in cui la storia vera e propria cade in secondo piano per mettere in risalto la passione esplosiva dei protagonisti, allora avete trovato pane per i vostri denti.
Pensate che questo sia stato un lato negativo per me, alla fine? Assolutamente no. Credo che il coinvolgimento che la Sloane è stata in grado di creare sia incredibile, da lasciare senza parole… e anche con una buona dose di bollori! Nei due libri editi finora troverete un po’ di tutto, dal classico sesso sotto la doccia, ai rapporti a tre, al bdsm, quindi aprite la vostra mente e sono certa che avrete qualcosa a cui pensare per un bel po’ di tempo!


Avendo letto entrambi i libri di seguito era impossibile non fare un confronto fra le due storie, ma cercherò di seguire un ordine per non confondervi troppo.
Three Simple Rules è la storia di Evie e Logan. Lei è una designer in un’agenzia pubblicitaria e lui il suo capo. Per ripagare col proprio denaro un errore compiuto sul lavoro, Evie accetterà di lavorare per una notte nel club per escort in cui la sua amica Payton è una veterana.
Secondo le regole del Blindfold Club, le donne devono essere legate e bendate, in modo da garantire la loro privacy e quella degli acquirenti, ma cosa succede quando la benda cade? È così che Evie incontra Logan e lo vede davvero per la prima volta.
Logan è un uomo di potere, un maschio dominante schivo e indecifrabile, assolutamente insopportabile. Ma è anche bello da morire ed è un peccato che Evie non se ne sia accorta prima di allora.
Le loro strade avrebbero dovuto interrompersi dopo quella notte, ma al contrario non ha che contribuito a far divampare un fuoco che già ardeva sotto le ceneri.

“A cosa stai pensando? Onestamente.”
“Che sei il mio capo.”
“Fidati, ne sono consapevole. Non dovrei fare ciò che sto facendo in questo momento con una dipendente, non importa quanto ci abbia pensato.”
“Non ti piaccio nemmeno.”
“Ne sei sicura? Ho appena sganciato 12000$ per stare con te.”

Se da un lato non posso dire di aver capito a pieno questi due personaggi, al contrario in Three Hard Lessons la storia è decisamente molto più delineata.
Payton è una donna indipendente che non crede più nell’amore. Ama il sesso e svolge il suo lavoro con consapevolezza, ma quando Dominic entra nella stanza, con quell’aria insicura e goffa, in cerca di qualche bacio e un po’ di compagnia per colmare la sua solitudine, il muro di ghiaccio che si era costruita intorno sembra sciogliersi all’istante.

“Dom.”
“Cosa?”
“Il mio nome. È Dom.”
“Okay. Il mio nome è Sub.”
“Sub? È un nomignolo che sta per…? Oh, che stupido. No, il mio nome è davvero Dom.”

Ma cosa ha da offrirle un uomo che vive a migliaia di km di distanza da lei? Un bel biglietto per il Giappone!
Due settimane insieme e poi ognuno per la sua strada.
Naturalmente, però, le cose andranno in modo molto diverso e la nostra Payton ne vedrà delle belle.
Quel è il perno di questa serie? Secondo me il potere.
Logan è il classico maschio alfa un po’ bastardo che non accetta compromessi, un dominatore dalla testa ai piedi che saprà risvegliare la sottomessa che è in Evie, una donna che non aveva mai pensato che i limiti nella sua vita, in realtà, fossero solo frutto della sua testa.
Dominic e Payton, invece, sono più complessi. Payton è sempre stata abituata ad essere in comando, ha ubbidito sempre e solo alle sue regole, ma quando Dom entra prepotentemente a far parte del quadro il suo mondo verrà completamente sconvolto, facendole scoprire  un lato più remissivo. Anche Dominic sarà una vera sorpresa. Chi si sarebbe mai aspettato che un uomo timido come lui avesse in corpo tutta quell’intensità repressa? Per le amanti del bdsm, il concetto di switch di certo non vi sarà estraneo. Una coppia che è in grado di prendere il potere, ma anche di cederlo.
I romanzi che ruotano attorno alla dominazione/sottomissione non mi sono mai piaciuti, forse troppo legata all’immagine del dolore e alla formalità e ritualità che caratterizzano questo mondo, ma quando questo rapporto si concentra più sul lato psicologico, sulla connessione fra due persone, allora lo trovo estremamente coinvolgente.
L'ultima regola è che il tuo corpo mi appartiene, il che significa che anche i tuoi 
orgasmi sono miei. Non puoi godere senza il mio permesso.

È evidente la maturazione stilistica di questa scrittrice che in Three Hard Lessons ha saputo rendere il romanzo molto più completo rispetto al precedente, lasciando sì come punto di forza l’aspetto erotico, ma anche dando uno spessore ai suoi protagonisti e una nota ironica che rende il tutto ancora più piacevole.
Se queste sono le premesse, non posso che aspettare con ansia Three Little Mistakes e la storia di Joseph, il proprietario del Blindfold Club!
A presto,
Francesca





5 commenti:

  1. a quando l'uscita in italia?

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ma quando esce in Italia????!!!!!! Voglio leggerlo!!

    RispondiElimina
  4. Uscirà mai in Italia? Nel caso in cui le speranze fossero ridotte al lumicino, possiamo, eventualmente, tramite il vostro e altri blog, consigliare all'autrice di regolarsi come la Hansen di My Master's Nightmare, cioè di farlo tradurrre e auto pubblicarlo. Così saremo sicuri di leggerne una versione integrale fedele nella trasposizione italiana all'originale. Approfitto della pazienza per chiedere notizie della serie In Death di J D Robb che dopo la ripubblicazione del I° volume è dispersa. Grazie e saluti Ellida

    RispondiElimina
  5. Uscirà mai in Italia? Nel caso in cui le speranze fossero ridotte al lumicino, possiamo, eventualmente, tramite il vostro e altri blog, consigliare all'autrice di regolarsi come la Hansen di My Master's Nightmare, cioè di farlo tradurrre e auto pubblicarlo. Così saremo sicuri di leggerne una versione integrale fedele nella trasposizione italiana all'originale. Approfitto della pazienza per chiedere notizie della serie In Death di J D Robb che dopo la ripubblicazione del I° volume è dispersa. Grazie e saluti Ellida

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...