venerdì 15 febbraio 2019

L’ultima notte di Samantha Towle, recensione

Ciao crazy,
Oggi vi parlo di L’ultima notte di Samantha Towle, uscito il 12 febbraio grazie alla casa editrice Newton Compton. Finalmente è tornata nelle nostre librerie l’autrice della serie bestseller The Storm, è tornata con uno stand-alone che però fa parte di una serie dal titolo Revved. In questo romanzo conosciamo la storia di Andressa che di professione fa il meccanico e Carrick che è un pilota professionista nella formula 1. Siete curiose di leggere la loro storia?





Serie Revved

1. L'ultima notte, 12 febbraio 2019
2. Revived, inedito in Italia

Autore: Samantha Towle
Editore: Newton Compton
Genere: contemporary romance
Categoria: Sport romance
Narrazione: Prima persona, pov femminile(epilogo pov maschile)
Finale: No chliffanger








Quando ha deciso di seguire la sua passione e diventare un meccanico di auto da corsa, Andressa “Andi” Amaro si è imposta una sola regola: mai innamorarsi di un pilota. Ha degli ottimi motivi per stare alla larga da quegli individui egocentrici e narcisisti e non intende infrangere il suo proposito. Carrick Ryan è la star della Formula 1. Un viso angelico e un corpo in grado di far sciogliere qualunque donna lo hanno fatto diventare uno degli uomini più desiderati in pista. E il suo accento irlandese non fa che renderlo ancora più irresistibile. Sull’asfalto e nella vita, è uno che spinge sull’acceleratore. Perché accontentarsi di una vita in prima quando puoi andare al massimo? Quando a Andi viene offerto un posto da sogno nel mondo glamour della F1, lascia la sua casa in Brasile, sicura di poter gestire uno sbruffone come Carrick. E invece durante il loro primo incontro volano scintille. Adesso che Carrick si è messo in testa di averla, non ha nessuna intenzione di arrendersi finché non avrà convinto Andi a superare tutti i suoi limiti.


Andi è un meccanico di auto da corsa, è cresciuta nel mondo della Formula 1. Un evento tragico ha distrutto la sua vita, nonostante questo lei decide di tornare nella sua città natale dopo quattordici anni passati in Brasile, torna perché suo Zio John le ha offerto un lavoro come meccanico nella scuderia Rybell. Andi nella sua vita ha una sola regola, mai avere una relazione con un pilota, purtroppo però non ha fatto i conti con Carrick Ryan pilota numero uno della scuderia Rybell. Carrick è un pilota incredibilmente bravo ma fuori dalla pista è una storia diversa. E’ sempre circondando da donne ed è un incallito playboy. Quando Andi e Carrick s’incontrano volano scintille, la chimica tra loro è micidiale e sono subito attratti uno dall’altro. Da una parte abbiamo lui che cerca in tutti i modi di conquistarla, perché lei non è come tutte le altre, dall’altra parte abbiamo lei che cerca in tutti i modi di contrastare l’attrazione che c’è tra loro ed è cosi che inizia tra loro il gioco del gatto e del topo.

Carrick non smette di guardarmi. E il modo in cui mi guarda mi fa desiderare cose che non posso proprio avere.

Andi è una donna forte che non si è mai arresa alle difficoltà della vita, il suo passato tragico ha giocato un ruolo fondamentale nel suo presente. Ed è proprio per colpa del suo passato che lei cerca in tutti i modi di contrastare i suoi sentimenti per Carrick. Da una parte ho capito il suo comportamento nei suoi confronti, però poi sono arrivata a un certo punto della lettura che la frustrazione per i suoi comportamenti ha preso il sopravvento su tutto. Carrick l’ho trovato a mio avviso un personaggio bellissimo nonostante la sua nomina da playboy. Lui è carismatico, sexy, dolce e divertente. Sotto la sua armatura da donnaiolo, troviamo un uomo con un cuore d’oro che viene fuori spesso durante la lettura soprattutto quando interagisce con Andi.

C’è sempre stato solo lui. Dal momento in cui l’ho visto alla Rybell, è sempre stato nei miei occhi e nella mia testa.

Come sempre la Towle non delude mai, è riuscita a tenermi incollata al libro fino alla fine nonostante alcuni momenti avrei voluto lanciare il kindle dalla finestra. La lettura scorre fluida senza mai incontrare punti morti, la tensione e l’intensità della storia hanno reso il libro, una storia avvincente. Avrei voluto leggere anche il pov maschile perché mi sarebbe piaciuto entrare nella mente di Carrick. Una cosa che non mi è piaciuta è il comportamento di Andi in alcune situazioni, purtroppo questa cosa mi ha portato a odiarla un po’, perché tutto questo dramma è stato molto frustrante durante la lettura. La parte che ho amato di più di questo libro è stato l’epilogo, dolcezza allo stato puro.
Vi consiglio assolutamente di leggere questo libro super angst, prima di iniziare la lettura però vi consiglio di prepararvi una confezione di Maalox.

A presto,
Alessia 








2 commenti:

  1. sono all'80% e ho il terrore di vedere come mi farà venire ancora acidità di stomaco Andi…. però bello come tutti i libri letti fin'ora della Towle…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto la towle non delude mai! Però andi ha fatto venire la gastrite anche a me!

      Elimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...