venerdì 29 novembre 2013

Touched: La carezza del destino di Elisa S.Amore, recensione.

Buonagiornata crazy,
quest’oggi vi parlerò de “La Carezza del Destino” di Elisa S. Amore, primo volume della Touched Saga.
Touched, questo il nome all’esordio in self published di questo romanzo, è da considerarsi uno dei casi editoriali dati dal passaparola, che ha portato la Editrice Nord a prendere in considerazione la pubblicazione di questa serie già molto conosciuta fra le amanti del genere sul web… ed ecco qui che dal 9 ottobre sui nostri scaffali troviamo anche il romanzo di questa autrice emergente sicula, alla quale auguriamo tanta fortuna!


Touched Saga
0.5  Il riflesso del destino, 26 luglio 2013
0.6  L’impronta del destino, 9 ottobre 2013
1. La Carezza del Destino, 3 ottobre 2013
2. L'inganno della notte - Aprile 2014
3.

Autrice: Elisa S. Amore
Editore: Editrice Nord
Genere: Young Adult Paranormal




COSA SEI DISPOSTO A SACRIFICARE 
IN NOME DEL VERO AMORE?

Uno sguardo, e Gemma Bloom capisce di essere perduta. Non ha idea di chi sia quel ragazzo, ma da quando l’ha incontrato non fa che pensare a lui, al suo sorriso enigmatico e ai suoi occhi impetuosi come il mare in tempesta. E anche Evan è rimasto stregato da lei e dalla forza del legame che si è subito creato tra loro. Potrebbe essere l’inizio di una storia d’amore perfetta, eppure Gemma è divorata dai dubbi.
C’è qualcosa di oscuro in Evan, qualcosa che la spaventa. Forse perché, a volte, Gemma è l’unica a notare la presenza di Evan, mentre per tutti gli altri sembra invisibile? O perché alcune persone sono state trovate morte poco dopo essere state viste con lui? Una sola cosa è certa: in fondo al cuore, Gemma sa che la sua vita dipende da Evan. E in effetti è così… anche se non nel modo in cui lei s’immagina. Il destino di Gemma, infatti, è segnato: il suo tempo sta per scadere. E la missione di Evan è accompagnarla nel regno dei morti.
Questa volta però è diverso. Questa volta Evan si trova di fronte a una scelta dolorosa: obbedire agli ordini e uccidere la donna di cui è perdutamente innamorato, o sfidare le leggi del cielo e degli inferi per salvarla? Diventato un fenomeno editoriale prima ancora della sua pubblicazione, La carezza del destino unisce passioni dirompenti e segreti inconfessabili, decisioni impossibili ed emozioni profonde, dando vita a una storia d’amore intensa come i sentimenti che legano Evan e Gemma e ineluttabile come il destino che incombe su di loro…


Quando un libro diventa un caso editoriale da il via ad una nuova “tendenza”: come abbiamo assistito al boom di erotici dopo le famose 50 sfumature, possiamo certamente affermare anche che l’influenza di Twilight sul paranormal Young Adult ha gettato le basi per tante storie che sono venute dopo.
Questa premessa non è per dire che Touched è uguale a Twilighit, ma è palese che il gusto di quest’autrice sia stato influenzato da esso. “La carezza del destino” ci narra la storia di una ragazza sedicenne che ha praticamente le ore contate. Il destino nel caso di Gemma si compirà per mano di Evan, Angelo della Morte, venuto a portare a termine la missione che gli è stata affidata: accompagnare Gemma nell’aldilà. Ma al primo incontro con la ragazza, Evan si rende subito conto che gli sarà impossibile riuscire ad obbedire agli ordini che gli sono stati imposti.Gemma scatena in lui subito un sentimento dirompente, lei riesce a vederlo anche quando non dovrebbe, sulla quale la forma di coercizione che usa sugli umani non funziona e che soprattutto riesce a “sentire” il suo pensiero.
Questa, fra Gemma e Evan, è una storia d’amore che nasce da un ossessione che l’uno ha nei confronti dell’altra. Gemma non riesce a non pensare a quell’enigmatico ragazzo incontrato la prima volta nel bosco, ogni singolo gesto, ogni singola parola non fa che farle tornare in mente quella figura quasi oscura che ora frequenta anche la sua scuola, sente che dovrebbe evitarlo, che dovrebbe diffidare di lui, ma più prova a non pensarci e più lui è nella sua mente, nei suoi sogni… ovunque… una vera ossessione! Evan d’altro canto non riesce a capacitarsi che l’unica ragazza che sia riuscita a scuotergli l’anima, che pensava fosse ormai sterile, debba morire per mano sua, e qui  l'angelo cade in preda alla disperazione, allo sconforto, al tormento di non riuscire a trovare una soluzione a questa situazione.  Elisa S. Amore ha sicuramente un pregio, quello di saper descrivere intimamente l’animo umano in maniera viscerale. Infatti della narrazione la cosa che più colpisce non è tanto la storia in se, che comunque già dalla trama (per i miei gusti un po’ troppo dettagliata) da l’idea di cosa accadrà, quindi ahimè i colpi di scena non sono poi così tanti, ma l’introspezione dei suoi personaggi.
Le descrizioni dello stato ossessivo di Gemma sono altamente amplificate, si percepisce il sentimento di questa fanciulla che è quasi al limite della pazzia, per le situazioni che si trova a vivere. Sfido chiunque a non diventare pazza trovandosi al posto di Gemma: prima l’ossessione per Evan, poi tante situazioni insolite che non riesce a capire umanamente, ma che, comunque, sente che sono tutte strettamente legate e poi la batosta finale, convivere con l’idea che la tua ora è giunta e che ti tocca lottare contro il destino per vivere il tuo amore. Si alternano sensazioni di smarrimento, abbandono e angoscia a momenti onirici celestiali e carichi di pathos: Evan e Gemma vivono il loro amore soprattutto in un dimensione sovrumana, che permette lo sbocciare di questo amore puro e impossibile. Il romanzo è scritto in una maniera molto scorrevole, ma quello che vedo come un pregio dell’autrice, ovvero la capacità altamente comunicativa di esternare i sentimenti umani, è anche quello che purtroppo per lo stile un po’ prolisso ha rallentato tantissimo il ritmo della narrazione.. (mio personalissimo parere, qui l’editing avrebbe dovuto consigliare meglio nell’operare qualche taglio). Comunque è un romanzo in puro stile Young adult paranormal, con una buona dose di romanticismo, ambientazioni ora magiche ora angosciose, che hanno sempre il loro fascino, e una lettura godibilissima e di cui ovviamente non mancherò di leggere il seguito..

PS. Inoltre voglio ringraziare Ilaria, una nostra fedelissima, che mi ha consigliato le citazioni di questo libro che si annovera fra i suoi indimenticabili!

Un abbraccio dalla vostra Crazy Ale
da leggere
quasi assente







Se ti è piaciuta questa recensione clicca G+1 in fondo al post

7 commenti:

  1. Ciao ale!finalmente la tanto attesa recensione!!
    Allora,come hai detto tu è tra i miei indimenticabili!
    Questo libro mi ha fatto sognare,il romanticismo e la storia di gemma ed evan mi sono entrati sotto pelle!inoltre elisa ha saputo raccontare il loro amore in maniera tanto dettagliata che mi sentivo coinvolta anche io!
    Io ho letto già il seguito,però la vecchia edizione,che sarà ripubblicata in primavera,e ti assicuro che i colpi di scena non mancheranno,anzi..se ci penso rischio di impazzire..quindi tanti complimenti all' autrice!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, il tuo commento aumenta ancora di più la curiosità di sapere... è vero è un romanzo molto romantico e descrive un'amore bellissimo, credimi il mio unico appunto è il fatto che a mio parere alcune parti dovevano essere alleggerite... Comunque ti ringrazio per avermi invogliato a leggerlo!
      BACI, Ale.

      Elimina
  2. Ilaaaaa sei contenta?! Cara Ale, grazie per la tua recensione,..Elisa S Amore meritava una vostra recensione perché secondo me Touched è ancor di più Unfaithful sono davvero bellissimi!! Poi la italianissima Elisa è molto carina e a differenza di altre pseudo scrittrici, non se la tira per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sally, Elisa meritava è merita di essere letta, poi tu sai che come blog ci piace sostenere le nostre italiane di qualità... ed Elisa è sicuramente fra queste! Un bacione, Ale.

      Elimina
  3. Aiutoooooo ho letto Touched!
    Poi ho fatto la cavolata! Mi sono fatta passare dalla mia spacciatrice di fiducia (siamo due pusher io e mia sorella) Unfaithful.
    Stamani mi sono svegliata prestissimo per finirlo ed ora co le lacrime agli occhi, perché il finale è degno delle migliori tragedie shakespeariane, mi sto chiedendo come faccio ad aspettare il terzo volume?
    Che con la Nord che ha acquistato i diritti dovremo aspettare mesi......
    Non fate il mio errore, la sete di conoscenza porta infauste conseguenze!

    RispondiElimina
  4. Io credo che questo romanzo sia INLEGGIBILE. E' stato uno strazio per me solo per arrivare a pag 138..poi alla fine non c'è l'ho proprio fatta a continuare..io apprezzo le storie d'amore..ma questa è davvero banale... ORRENDA. E' soltanto un ripetersi di sguardi, di frasi mielose, di stereotipi, di cose già viste e riviste..davvero una COPIA mal fatta di Twilight che al confronto adesso mi sembra meno mieloso di quanto prima lo ritenessi! L'amore è la storia più bella da raccontare è vero..ma questo tipo qui non è un amore reale..è solo qualcosa portato all'eccesso...Gemma mi ricorda le ragazzine ossessionate da un membro di una boy band di tendenza..fino a dove sono arrivata a leggere questo "romanzo" non è successo un bel niente..solo pagine e pagine di tortura dove questa protagonista senza personalità alcuna non ha fatto altro che pensare a un tizio che l'ha guardata e lei sembra un arrapata (scusate davvero il termine)..Io vi sconsiglio di leggere questo libro..leggetevi al massimo Twilight che è milioni di volte SUPERIORE! (detto da una che non lo ha mai amato)

    RispondiElimina
  5. Ciao cara capisco che il libro possa non piacere, a me per prima non ha entusiasmato... ma sicuramente non lo riterrei illeggibile, ma una lettura molto più adatta ad un pubblico di giovanissime super romantiche. Infatti al contrario di altri New o Young Adult che ho letto e ai quali mi sono appassionata nonostante l'età con touched mi sono sentita fuori luogo... tutto qui a mio parere, oltre a quello detto già in recensione ovviamente... baci, Ale

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...