sabato 31 ottobre 2015

Pucked Up di Helena Hunting: i più attesi

Buonasera crazy,
Oggi vi parlo di Pucked Up di Helena Hunting, secondo volume della serie omonima Pucked. Vi avevo già annunciato questa uscita in occasione della cover reveal e sono stata così fortunata da riceverne una copia in anteprima… menomate perché non vedevo l'ora di leggerlo! Chi ha già letto Pucked conosce già lo Yeti con qualche pelo corporeo di troppo, accusato - ingiustamente - di non saper come fare buon uso del suo bastone da hockey. Ebbene si, è il momento della storia di Miller "Buck" Butterson e Sunny Waters nel primo libro della serie interamente dal pov maschile.

Titolo: Pucked Up
Autore: Helena Hunting
Serie: Serie Pucked #3
Editore: 
self published
Data: 
25 ottobre
Genere: 
contemporary romance
Categoria: 
Sport romance, humor
Narrazione: 
Prima persona, pov maschile
Finale: 
No cliffhanger
Coppia: 
Miller, giocatore di hockey dal passato da donnaiolo; Sunshine, giovane ragazza, sorella del protagonista di Pucked.


Miller “Buck” Butterson ha fatto sesso con ogni cosa nella sua vita sin da quando un dischetto da hockey che lo ha colpito in faccia ha aggiustato il suo dente davanti storto. Dopo cinque anni nella NHL, deviando i goal sul ghiaccio e mettendoli a segno con le conigliette, Miller ha deciso che è pronto ad avere un ragazza. Un vera ragazza, non-conglietta da portare fuori per appuntamenti e non con cui saltare nel letto dopo cinque secondi di conversazione.
Miller pensa di aver trovato quella donna nella sorella del suo compagno di squadra, Peccato che, al contrario del capitano della squadra e in tutto e per tutto un bravo ragazzo, Alex Waters - che tra l’altro esce con la sua sorellastra - la reputazione mediatica da donnaiolo di Miller ben meritata e non gonfiata oltremisura dai media. Al di là di quel dettaglio trascurabile Miller non sa assolutamente sull’avere una ragazza. Ma è deciso a farlo succedere.
Quello che non prende in considerazione è la quantità di tempo e di sforzo che una relazione richiede o che lasciare costantemente che le conigliette si facciano selfie con lui da postare in tutti i social media non gli farà guadagnare alcun punto sul versante “fidanzato”. Miller impara - non così in fretta - che se vuole far innamorare di lui Sunshine Sunny Waters, sovra fare molto di più che mostrarle le sue abilità con la mazza nella camera da letto.



Chi ha letto la mia recensione di Pucked sa quanto abbia adorato in maniera assoluta quel libro ( e sa quanto tifi per una sua pubblicazione italiana). Per questo, le aspettative per il seguito Pucked Up erano altissime, e vi dico senza mezzi termini che sono state appieno soddisfatte.
Soprattutto ciò che non mi aspettavo era quanto Pucked Up potesse essere effettivamente diverso di Pucked e dunque sono rimasta molto sorpresa per alcuni aspetti del romanzo, che vi spiegherò. 
In primo luogo mi era difficile, prima della lettura,  figurarmi il fratellone peloso Buck, tanto bistrattato e preso in giro da Violet in Pucked, come protagonista maschile: Violet infatti lo vede con gli occhi di una sorella quindi ne evidenzia gli aspetti più grotteschi e non fa mai notare il suo fascino o il suo aspetto.
Mi era difficilissimo  dunque conciliare la mia idea dello "yeti peloso", dalla dubbia igiene intima, Buck con quella del protagonista sexy, un po' Ken, di questo libro e invece mi sono del tutto ricreduta. Buck è un personaggio molto diverso da Alex - decisamente non è un duro che si comporta gli pare con la protagonista che gli sta dietro come un cucciolo - e con la sua imbranataggine, i suoi errori incolpevoli che gli si ritorcono sempre contro, vi intenerirà e vi porterà a fare il tifo per lui nella lotta per il cuore di Sunny.
Tutto il romanzo è raccontato dal punto di vista di Buck, una scelta egregia a mio parere  perché ci da una panoramica inedita sulla storia e perché ci fa vivere tutte la difficoltà e i fraintendimenti che anche gli uomini - e non solo le donne - affrontano nelle relazioni. 
Dal momento che tutto  è raccontato dal suo punto di vista, è impossibile non fare il tifo per Buck quando persone ed eventi sembrano andargli contro in ogni modo, quando la sua dislessia lo mette nei guai, quando i suoi gesti d'amore vengono fraintesi. Insomma, Miller "Buck" Butterson è un personaggio che segna decisamente una novità nel romance: noi siamo abituate a personaggi maschili infallibili, uomini che non devono chiedere mai e a cui va sempre tutto liscio come l'olio… Buck invece è - perdonate il termine - uno "sfigato", non c'è altro modo per definirlo. E, proprio per questo, vi risulterà assolutamente adorabile (mentre paradossalmente ci sono stati momenti in cui avrei voluto prendere a schiaffi la protagonista femminile che sembrava non apprezzare mai i suoi sforzi!) . Come vi ho anticipato, Pucked Up si è rivelato molto diverso dal primo volume della serie: la comicità grottesca, quasi caricaturale di Pucked viene smorzata in questo secondo romanzo per cedere il passo ad un divertimento più subliminale, sotteso in molte scene che si rivelano delle vere e proprie gag comiche in contrasto alle continue battute a sfondo sessuale che facevano da padrone in Pucked.
Sia chiaro che il sesso, in tutte le sue declinazioni, è sempre la base della comicità della Hunting - ma qui si è cercata di meno la battuta ad effetto per concentrarsi sulla comicità intrinseca del personaggio di Buck, che ne passa davvero di tutti i colori per il nostro divertimento. Il risultato è un libro che si legge con un gran sorriso sulle labbra, allegro, spregiudicato e con la giusta dose di dolcezza. Non mi resta quindi che rinnovarvi il mio amore assoluto per gli sport romance frizzanti come questo e augurarmi che le case editrici italiane traducano la serie Pucked perché, credetemi, è davvero un girellino!



PS: tra i preziosi insegnamenti dello yeti ricordiamo:

- Mai - e dico mai - far usare ad uno yeti la crema depilatoria;
- Quando si è in campeggio, optare per l'uso costante della biancheria intima. Non si sa mai cosa può entrare nei nostri pantaloni!
Un bacio,
Simona




1 commento:

  1. A questo punto, devo assolutamente recuperare il primo libro o sperare in una pubblicazione italiana! ^_^

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...