venerdì 12 febbraio 2016

Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo di Victory Storm, recensione.

Salve Crazy,
il libro di cui vi parlo oggi è Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo di Victory Storm, devo ammettere che dalla trama non mi aveva attirato molto, pensavo fosse il solito libro scontato e banale, ma invece mi sono dovuta ricredere perchè nonostante sia vero che la trama non è il massimo dell’originalità, il libro è terribilmente scorrevole e soprattutto è divertentissimo, talmente tanto che non riuscirete a staccarvi.

first touch Titolo: Ogni tuo desiderio è un ordine bastardo
Autore:
Victory Storm
Serie:  non fa parte di una serie
Editore:
Newton Compton
Data:  29 gennaio 2016
Genere: contemporary romance
Categoria: odio/amore
Narrazione: prima persona, pov femminile
Finale:  No cliffhanger
Coppia: Olivia, aspirante organizzatrice di eventi; Devon, nullafacente, pieno di soldi.

Olivia è nota per essere determinata e testarda. È decisa a realizzare il suo sogno, diventare un’organizzatrice di eventi, e a farlo solo con le proprie forze. Non è certo il tipo di ragazza che si lascia mettere i piedi in testa da qualcuno. Meno che mai da un uomo che pretende di darle ordini. Devon Pierson è arrogante e abituato a prendersi quello che vuole, e Olivia lo ha capito la sera in cui l’ha conosciuto in un locale. Peccato che lui si sia fatto un’idea altrettanto precisa di lei: una ragazza presuntuosa e aggressiva che ha osato umiliarlo al loro primo incontro e che per questo dovrà essere punita. E così, quando Olivia si trova a sostituire la sorella che lavora come cameriera proprio per la famiglia di Devon, tra i due inizia una guerra fatta di colpi bassi e piccole scorrettezze: lui tenta in ogni modo di piegarla al suo volere, ma lei non ha alcuna intenzione di cedere. Sembra che le ostilità non debbano avere fine, e invece poi, un giorno…



Olivia si trova in un pub con sua sorella negli Hamptons quando durante una discussione con un ragazzo gli versa il drink addosso. Mai sarebbe andata a pensare che proprio quel ragazzo è il figlio dei proprietari della villa in cui lavora la sorella, e mai mai si sarebbe immaginata di dover prendere il posto della sorella per un mese e di dover lavorare per quella famiglia, a stretto contatto con Devon, quell’odioso ragazzo super presuntuoso. Ma per amore della sorella e per racimolare soldi per aprire la sua agenzia di organizzazione di eventi, mette da parte il suo orgoglio e inizia il suo mese. Tra le grida di Davon, scherzi vari e piani vendicativi qualcosa cambia. Davon si rende conto che deve crescere e Olivia capisce che a volte bisogna scendere a compromessi per veder realizzato il suo sogno. Ma nessun dei due aveva messo in conto i sentimenti. Ma soprattutto riusciranno a portare avanti la loro relazione essendo entrambi di due ranghi sociali diversi?
Mai giudicare un libro dalla copertina… o in questo caso dalla trama. E questo romanzo ne è l’ennesima prova… La Storm ha fatto un ottimo lavoro per rendere la trama divertente e appassionante. Ma passiamo ai personaggi…
Olivia è assolutamente decisa a portare avanti e a realizzare il suo sogno con le sue sole forze, contando solo su se stessa. È contro quelle persone che hanno la vita facile e che non si devono sudare niente.  Quindi capirete come si sia sentita all’idea di lavorare per una famiglia ricca con un numero indefinito di cameriere che fanno di tutto. Ma il suo incubo comincerà quando inizierà ad avere a che fare con Devon che farà di tutto e dico di tutto per “sottometterla” al suo volere, ma troverà pane per i suoi denti perchè Olivia è davvero una tosta che non si fa comandare da nessuno, e nonostante Devon potrebbe farla licenzia in qualunque momento (e quindi automaticamente anche la sorella perderebbe il posto), Olivia non perde occasione per sbattergli in faccia la realtà delle cose e cioè che lui non si suda nulla, non lavora, non ha progetti per il futuro, non ha idea di cosa voglia fare “da grande”.
Devon è il classico tipo bellissimo, ricco e presuntuoso alla “tutto mi è dovuto perchè io dico così”
che fino a qualche settimana prima di conoscere Olivia viveva beatamente nel suo bozzolo, ma che dopo aver fatto la conoscenza di questa ragazza tutt’altro che ubbidiente si ritrova a dover fare i conti con le sue parole che in qualche modo lo smuovono e gli fanno aprire gli occhi…
In tutta questa situazione di “ti odio però mi piaci”, i due iniziano a piacersi veramente. Inverosimilmente, Devon la appoggia e la capisce come i suoi genitori non hanno mai fatto. E lo stesso fa Olivia, che lo riesce a smuovere e a fargli venire voglia di migliorarsi.
Per la prima parte della lettura avrei voluto avere la capacità di poter entrare nel libro e prendere a sprangate Devon per il suo carattere arrogante e presuntuoso e per come si comporta con lei poi dalla seconda parte i ruoli si invertono perchè Olivia decide di diventare una str***a patentata.
Nonostante ciò, ho amato i loro momenti insieme, mai noiosi o monotoni. Ho amato il radicale cambiamento che Devon stesso decide di avere quando si rende conto di essere innamorato di Olivia, per non parlare della sua gelosia poi…


L’unica cosa che non mi è piaciuta? La sorella di Olivia… Odiosa e a tratti scema e infantile come poche… Devo dire che questo libro mi è piaciuto davvero molto, è scritto benissimo ed è molto scorrevole, una lettura leggera e non impegnativa con due personaggi che vi faranno ridere, disperare e come ho detto prima, vi faranno venire gli istinti omicida, ma alla fine non potrete fare altro che amarli.

Un bacio, Veronique





5 commenti:

  1. Bella recensione Veronique! Darò anch'io una possibilità a questo libro ;)

    RispondiElimina
  2. Bellissima rece, anch'io l'ho adorato.Lui all'inizio stronzo colossale,ma e' proprio questo che mi e' piaciuto di lui. Olivia simpaticissima, la sorella a un certo punto del libro l'vavrei presa a calci e sbattuta al muro

    RispondiElimina
  3. Molto carino questo libro!!! Molto divertente!!! La scena del ragno l'ho adorata!! Devon da stronzo si é riscattato parecchio!

    RispondiElimina
  4. il libro nel totale mi è piaciuto abbastanza... alcune scene mi hanno anche fatta ridere... Olivia mi è piaciuta (adoro le protagoniste con le palle!!), l'unica nota negativa del libro x me è stato Devon!! Troppo, troppo infantile, stronzo e figlio di papà... Però alla fine per lo meno si riprende :)
    (grazie per le immagini di Jensen Ackles xkè è sempre un piacere per le mie pupille!!! Troppo gnocco!!!)

    RispondiElimina
  5. mamma mia quanto è brutto questo libro. non sono riuscita a finirlo...non ha senso, i dialoghi mi facevano innervosire per l'assurdità e a volte ridere per l'imbarazzo. assurdo, davvero!

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...