mercoledì 28 giugno 2017

L’imprevisto di Elle Kennedy, recensione in anteprima.

Carissime Crazy,
oggi parliamo in anteprima de L’imprevisto, quarto e ultimo capitolo della serie The Campus di Elle Kennedy, interamente pubblicata da Newton Compton. In uscita oggi, il romanzo ci racconterà le vicende dell’ultimo coinquilino dell’appartamento più sexy del campus, ossia quel John Tucker che aveva incuriosito molte di noi con i suoi modi gentili e schivi. Ora è più protagonista che mai e intende conquistare il cuore di Sabrina, la ragazza più tosta della serie. Venite con noi a scoprire L’imprevisto.

Titolo: L'imprevisto
Autore: Elle Kennedy
Serie: #4 Off campus
Editore: Newton Compton
Data: 27 giugno 2017
Genere:  New adult
Categoria: Collegial - sport romance
Narrazione: #1 persona con entrambi i pov dei protagonisti
Finale: No cliffhanger
Coppia: Sabrina, aspirante studentessa di Harvard - Tucker, giocatore di Hockey


Qui serie completa




Sabrina sta per laurearsi e il suo futuro è accuratamente pianificato: dopo il college, andrà dritta alla scuola di legge, e poi troverà un impiego profumatamente pagato in qualche studio di squali. Il piano per sfuggire una volte per tutte al suo imbarazzante passato di sicuro non comprende un fantastico giocatore di hockey che crede nell'amore a prima vista. Una notte di fuoco incandescente e di inaspettata tenerezza è tutto ciò che è disposta a concedere a John Tucker, ma a volte basta una notte perché tutta la tua vita cambi. Il gioco si è fatto molto più complicato...
Tucker crede nell'importanza del gioco di squadra. Sul ghiaccio sta benissimo lontano dai riflettori, ma quando si tratta di diventare padre a ventidue anni, l’idea di restarsene in panchina è assolutamente fuori discussione. Per fortuna la futura madre di suo figlio è bellissima, intelligente e sa come prenderlo. Il problema è che il suo cuore è blindato, e, con il caratterino che si ritrova, Sabrina è troppo testarda per accettare il suo aiuto. Se vuole una vita con la donna dei suoi sogni, John dovrà convincerla che alcuni gol possono essere realizzati soltanto con il giusto assist.



Appena spento il Kindle dopo l’ultima pagina de L’imprevisto, ho avvertito un’ondata incredibile di nostalgia. Eh sì, perché con la storia di Tucker si conclude una delle mie serie preferite in assoluto, la serie The Campus che mi ha tenuto compagnia con dei personaggi indimenticabili che mi hanno fatto divertire e innamorare. Una delle serie new adult ad ambientazione sportiva e collegiale che ogni autrice che voglia cimentarsi nel genere dovrebbe prendere a modello. Ogni storia è stata originale e impreziosita di personaggi fantastici, sia maschili sia femminili, tutti così diversi tra loro eppure legati da un filo conduttore: l’amicizia e il cameratismo tra i maschi, la spontaneità e l’indipendenza tra le ragazze. O almeno, è ciò che più ho amato in questi libri, senza dimenticare il fascino stratosferico dei quattro sexy coinquilini e giocatori di hockey.
Quest’ultimo capitolo, dunque, è dedicato a Tucker, il texano dai capelli rossi e la barba folta, il cuoco di casa e il più schivo e riservato dei quattro. Forse quello più in ombra fino a questo momento. Sarà riuscito a salire in cattedra e prendersi con merito il ruolo da protagonista?
La risposta è sì, sì, sì. Assolutissimamente sì! E ve lo dice una che ama Garrett Graham alla follia e vorrebbe essere la presidentessa di un fan club a lui dedicato. Ma Tucker, amiche, vi ruberà il cuore e vi ritroverete a sospirare con lo sguardo da pesce lesso ad ogni sua apparizione. 
Tucker è pressoché perfetto. E non di quella perfezione noiosa e snervante. No, no. Oltre ad avere dei modi da perfetto gentiluomo, è paziente, rassicurante, protettivo, dolce, sensuale, appassionato, volgare quel tanto che basta per renderlo perfetto anche tra le lenzuola e, soprattutto, è un papà sensazionale.
Ma facciamo un passo in dietro e andiamo con la memoria alle ultime frasi del libro dedicato a Dean e Allie. Vi ricordate la bomba che Tuck sganciava sui suoi amici? A soli ventidue anni sarebbe diventato padre e la madre era, niente meno che, Sabrina James (la stessa Sabrina che, nel libro dedicato a Logan, era l’arci nemica di Dean, che la descriveva con parole poco carine. Ma vi anticipo che il giudizio di Dean su di lei è stato a dir poco affrettato e fuorviante). Così, quando ho cominciato a leggere L’imprevisto, mi sarei aspettata di trovare una Sabrina con un gran pancione e i piedi gonfi e un Tuck in preda al panico. Invece, la Kennedy si dimostra ancora una volta una grandissima autrice, capace di spiazzare il lettore e rivoltare le carte in tavola, portando il lettore a mesi prima, all’incontro tra i due e alla descrizione di come tutto nasce e cresce tra loro. Conosciamo così Sabrina, una ragazza determinata e inflessibile, che vuole scappare dallo squallore della sua vita familiare e domestica e per riuscire in questo scopo, studia e lavora sodo, nella speranza di venire ammessa alla prestigiosa facoltà di legge di Harvard. Sabrina non chiede mai aiuto a nessuno e conta solo sulle sue forze; a questo scopo si ritrova ad indossare una solida corazza protettiva, che la rende inavvicinabile e poco incline a fare amicizia. La sua unica valvola di sfogo  dallo stress che la attanaglia e dagli altissimi obiettivi che si è posta di raggiungere è il sesso senza legami, che si concede senza tante remore morali (e onestamente trovo che sia salutare vedere un personaggio femminile che non si fa troppi complessi sull’argomento). L’incontro in un bar con un sexy atleta dai capelli rossi porterà a conseguenze inimmaginabili per la ragazza, che si troverà a rimettere in discussione ogni piano per il suo futuro e soprattutto la sua convinzione di farcela solo con le proprie forze. Ma cosa succede se il ragazzo in questione è più che disposto ad essere la spalla su cui appoggiarsi? E le braccia dentro cui riposare? E il cuore dentro cui perdersi? Succede che le cose, certo, si complicheranno.
Anche Tucker aveva piani precisi per la sua vita post college: l’hockey professionistico non fa per lui, mentre aprire una propria attività nel paese natale in Texas sembra ciò che aveva sempre sognato. Ma da quando un’impertinente, sensuale e determinata brunetta lo ha stregato e da quando lui non sembra pensare ad altro, anche i suoi piani sembrano cambiare direzione. E se a tutto questo si aggiunge un bebè in arrivo, le cose per Tuck stanno davvero per cambiare. Fortuna che lui non sembra affatto in preda al panico, ma solo desideroso di conquistare completamente il cuore e la fiducia della sexy mammina che gli ha rubato il cuore.
Se amate le storie di gravidanze indesiderate, le protagoniste dal carattere marcato, i protagonisti affascinanti e dolcissimi, L’imprevisto è il libro che fa per voi. Se avete amato il resto della serie, sappiate che la chicca di questo libro sono le scene in cui ritroverete tutti i vecchi personaggi, sempre più simpatici ed affiatati. E se, come me, siete nostalgici all’idea di dover dire addio a questi amici, sappiate che la Kennedy è al lavoro su una serie spin-off dedicata alle nuove leve della squadra di hockey. Vi dico solo una parola: Fitzy! Varrà la pena aspettare.
Ed ora, che aspettate? Lanciatevi tra le braccia forti e accoglienti di Tuck e godetevi ogni pagina della sua bellissima storia.

Buona lettura,
Liliana









4 commenti:

  1. Molta malinconia per la fine di questa serie bellissima. Anche quest'ultimo libro si è mantenuto all'altezza..in particolare Tucker, davvero perfetto, mi ha ricordato l'indimenticabile Zeb della Crownover. Grazie per la soffiata sullo spin off..è stata davvero una boccata d'ossigeno :)

    RispondiElimina
  2. Concordo con Serenella. Anche a me ha ricordato molto Zeb. Quanto alla serie , l'avevo letta gia' in francese , e poi adesso tutta in Italiano. Spero in un unico volume cartaceo (un po' come Marked men). E quanto a Fitz, credo che abbia poche possibilita' di scappare da Summer....


    P.S. Dean e Tucker TOP!!!

    RispondiElimina
  3. Questa è in assoluto una delle serie a cui sono più affezionata,alla fine mi è quasi scesa una lacrima 😢 La Kennedy ha fatto uno spelendido lavoro conclusivo e speriamo di non dover attendere tanto prima dell'uscita in Italia dello spin-off

    RispondiElimina
  4. La serie mi è piaciuta veramente tanto ma questo libro è quello che mi ha preso meno degli altri! questione di gusti!
    Pure io non vedo l'ora che esca il libro sulla sorella di Dean perché penso ci sia da divertirsi parecchio. By e buone ferie a tutte.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...