venerdì 14 febbraio 2020

CRAZY di KYLIE SCOTT, recensione

Carissime crazy,
con questo libro di Kylie Scott si conclude la Dive Bar Series, che di certo fin qui si è rivelata  molto meno frizzante della precedente, dedicata ai membri degli Stage Dives, da cui il nome della serie con cui abbiamo tutti conosciuto e amato quest'autrice. Tuttavia è stato divertente conoscere i protagonisti di Dirty e Pretty, Vaughan, Lydia, Joe, Alex, e ora è finalmente il momento di Eric, presente già negli altri due romanzi precedenti, essendo uno dei soci proprietari del Dive…



Un farfallone coi capelli lunghi che non ha mai voluto impegni con le sue compagne… di letto, tanto che nessuno lo prende più molto sul serio, nemmeno i suoi migliori amici. Ma come reagirebbero tutti se invece un giorno Eric volesse cambiare, diciamo… stile? E come sarebbe diventare di colpo il migliore amico di una donna da cui sei attratto? Un disastro epocale o un'avventura magnifica.

Serie Dive Bar

1. Dirty, 20 maggio 2018
2. Pretty, 17 Maggio 2019
3. Crazy, 10 Febbraio 2020

Autrice: Kylie Scott
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary romance
Categoria: Amici/Amanti
Narrazione: prima persona, pov maschile
Finale: conclusivo








Eric ce l’ha messa davvero tutta per meritarsi la fama di donnaiolo insensibile e superficiale. Non vuole che le ragazze si facciano strane idee, con lui: apprezza le  avventure di una notte con donne bellissime, ma non è un tipo da relazioni a lungo termine. Quando Jean entra per la prima volta nel locale in cui Eric lavora come bartender, però, tutte le sue certezze cominciano a vacillare. Specialmente perché Jean non è intenzionata a cedere a nessuno dei suoi complimenti. Possibile che sia immune al suo fascino? Jean ha tutt’altro per la testa: aspetta un bambino e ha deciso di cambiare città per dedicare tutta sé stessa alla nuova vita che porta in grembo. Di sicuro non ha alcuna intenzione di perdere tempo dietro al donnaiolo di turno, anche se…

Leggo sempre molto volentieri Kylie Scott perché nel mio cuore sarà sempre l'autrice della magia della Lick Series, una delle mie serie preferite di sempre, con il giusto mix di serietà e sentimento, di scenette comiche e attimi drammatici e commoventi. Infatti, pur se non ne ha certo lo stesso impatto, o la stessa profonda caratterizzazione psicologica dei personaggi, la riconosco nei momenti introspettivi, quando Eric parla a se stesso prendendosi in giro, pensando di non saper dire la cosa giusta, credendo di essere forse "sbagliato" per il "mondo adulto", una specie di eterno Peter Pan che quando beve si piange addosso e non sa come relazionarsi con il resto del mondo.

Mi trattano come il ragazzino scemo ossessionato dalla figa.

Eppure qualcuno che lo capisce c’è, alieno come lui. O per meglio dire, aliena, visto che si tratta di una ragazza, Jean. Una che non giudica ma ha il modo di fare e i consigli saggi da dare di …una mamma. E forse è esattamente quello che gli ci vuole, per non alzare muri e condizionamenti. Entrambi riescono ad essere se stessi, senza recite che sono finalizzate a "piacere agli altri". E la vera Jean, il vero Eric, potrebbero piacersi  davvero molto. In breve, complice un certo minuscolo esserino dolcissimo, i due diventano amici per la pelle.

Strano come a volte si vedano davvero le persone solo quando sono allo stremo delle forze. Come se il logorio eliminasse lo strato superficiale.

Che dire? Ho riso molto mentre leggevo questa storia, scritta tutta in prima persona dal punto di vista di Eric, un po’ svalvolato, soprattutto all’inizio, un po’ superficiale, un po’ bambinone, ma capace di mettersi in discussione, di sbagliare e riconoscerlo, di chiedere scusa. Un vero uomo, insomma.
In Crazy ho ritrovato quindi diversi tratti della Scott che adoro, quella che sa far parlare un uomo, rendendolo credibile, dandogli le priorità tipiche del suo sesso: birra, tette, mangiare e dormire. Ma che se un amico ha bisogno del suo aiuto è pronto, sveglio e in piedi, in un baleno. Anche quando l’amico in questione è una donna, una bellissima donna.
Se avrete pazienza di lasciar scorrere il primo quindici/venti per cento del libro, poi vi innamorerete di Eric e del suo mondo fatto di bar, amici, bave e pannolini.
Bentornata Kylie!

Cristina



1 commento:

  1. what does it take to be a successful author ? I would say that initial reviews and marketing definitely boost your book. I used https://usabookreviewers.com/christmas-gift to get a few reviews and also promote my book. Hopping to be in the top 100 genre lists and see better sales this Christmas season…

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...