martedì 3 settembre 2013

Recensione Serie Midnight di Lisa Mary Rice


Buon giorno bimbe!

Oggi vi voglio presentare la mia recensione in contemporanea dei tre volumi che compongono la serie “Midnight” di Lisa Marie Rice: "Mezzanotte è l'ora", "Mezzanotte arriverà" e "A Mezzanotte un Angelo" ve ne parlo insieme perché le tre storie sono intrecciate tra loro e i protagonisti sono presenti, più o meno ampiamente, in tutti e tre i libri. I protagonisti maschili sono tutti e tre ex militari, più che uomini, montagne di muscoli esercitati a combattere… che diventeranno creta morbida nelle mani delle tre protagoniste femminili, che sono solo apparentemente fragili e indifese. Tre storie d’amore belle e intense, con quel giusto pizzico di peperoncino che non guasta mai!

Serie “Midnight” 

#1 Mezzanotte è l’ora - Midnight man

#2 Mezzanotte arriveràMidnight run

#3 A mezzanotte un angeloMidnight angel

Autrice: Lisa Mary Rice

Editore: Mondadori collana extra Passion 

Genere: Erotic romance


Mezzanotte è l’ora: 
La prima storia della serie ha come protagonista femminile l’architetto di interni Suzanne Barron, che accetta come nuovo affittuario dell’appartamento di fianco al suo una montagna di muscoli di nome John Huntington, ex Navy Seal detto Midnight Man, addestrato ad uccidere senza lasciare traccia e titolare di un agenzia di servizi di sicurezza.
Tra i due scatta immediata una potente attrazione sessuale che si concretizza fin dal primo appuntamento, quando John e Suzanne si  “conoscono in senso biblico” battezzando il muro dell’ingresso di casa al rientro da una cena al ristorante, Che irruenza ragazzi!!!.
Suzanne è sconvolta da tanta veemenza e vorrebbe ristabilire le distanze, ma gli avvenimenti che stanno per abbattersi sulla sua vita la costringeranno non solo a riavvicinare John, ma a chiedere il suo aiuto per salvasi la vita. E la paura di perderla farà scattare l’istinto di sopravvivenza in Midnight Man che si trasformerà in un cavaliere dalla splendente armatura pur di salvare la sua amata Suzanne.




Mezzanotte arriverà:
La seconda storia è intrecciata alla prima in vari modi. Claire Parks è una delle migliori amiche di Suzanne Barron, è l’erede di una delle famiglie più importanti di Portland ma ha avuto una vita travagliata. Ha passato l’adolescenza e i primi anni della sua vita da adulta a curarsi da una gravissima malattia che l’ha quasi uccisa. Questo fa di lei una ragazza un po’ fuori dal contesto dei suoi coetanei, ingenua e un po’ sprovveduta, ma fortemente desiderosa di provare tutte quelle esperienze che la malattia le ha negato fin ora. Una sera in un locale un po’ losco incontra un bell'uomo che la difende da un malintenzionato. È Tyler “Bud” Morrison, ex marines e tenente della polizia di Portland sotto copertura, che l’ha notata perché sembra appartenere ad un altro mondo. Anche tra loro scatta la più incredibile attrazione chimico-fisica registrata da strumenti umani. Bud l’accompagna a casa e se la sbatte allegramente per due giorni e due notti di fila, su ogni superficie piana della casa, lavatrice compresa ( e che scena quella sulla lavatrice…!) Ma il destino di Claire si intreccia inevitabilmente con quello di Suzanne e la minaccia che incombe su di lei finisce per aleggiare anche sull’amica. Anche il tenente Bud a questo punto sarà pronto a difendere con la sua stessa vita l’amore che ha finalmente trovato con Claire.


A mezzanotte un angelo
E siamo al capitolo conclusivo della serie. Allegra Ennis era una stimata musicista, bella e talentuosa, ma una terribile aggressione l’ha resa cieca. E’ molto amica di Suzanne e Claire le quali le stanno vicine e cercano di aiutarla come possono. Una sera in cui i destini dei nostri beniamini si intrecciano, durante un tragico ricevimento, conosce il socio di John, Douglas Kovalsky, ex comandante dei Navy Seals, anche lui grande grosso, pieno di muscoli e testosterone, ma dal cuore tenero. Allegra e Douglas si piacciono istintivamente da subito, e già la stessa sera, a causa dei drammatici eventi che accadono, e dei quali non vi parlo per non spoilerare,  si trovano particolarmente vicini, tanto da finire la serata a casa di lei… e passare anche loro i successivi due giorni a praticare l’arte del Kamasutra, il che, considerando che lei è cieca, è già una bella scommessa.  Anche in questa storia una minaccia dal passato aleggia sul bel capo di rossi capelli coperto della nostra eroina e anche qui il nostro cavalierone dalla scintillante armatura di muscoli rischierà la sua vita per salvare quella della sua amata.

Fin qui le storie. Lasciatemi dire subito una cosa, a me questi tre librini sono piaciuti molto, davvero, la piega ironica che ho voluto dare alla recensione è dovuta al fatto che, secondo me, non dovrebbero essere presi troppo sul serio. Con lo spirito giusto, un po’ disincantato e giustamente ironico, queste storie d’amore un po’ inverosimili sono comunque gradevoli, si lasciano leggere e godere.
L’intreccio tra le trame poi è bello e intrigante, è come se stessimo leggendo tre storie che confluiscono in un modo o nell’altro dentro la stessa grande trama. La parte suspense poi è bella ed emozionante. 
L’unico appunto che mi sento di fare è sui finali un po’ tirati via, ma si sopportano ugualmente, anche se ci piacerebbe, da inguaribili romantiche, conoscere un po’ di più dei nostri personaggi e non fermarsi all’inizio delle loro storie d’amore.   Le nostre tre eroine sono dei bei personaggi, ho apprezzato soprattutto Allegra, ma anche Claire e Suzanne, perché hanno saputo tenersi salde nonostante le difficoltà che hanno dovuto attraversare nella loro vita, e hanno saputo capire istintivamente cosa era meglio per il loro bene, che cosa il destino aveva tenuto in serbo per loro. E questo regalo del destino si è presentato sotto la forma di tre spettacolari esemplari di Homo Testosteronicus, tutti muscoli, armi e “bagagli” di contorno. 
Un po’ stereotipati, va bene, iperprotettivi con le loro donne, focosi a letto e dolci quando devono esserlo, ma vivaddio! Chi di noi non ha mai sognato un omone così? Uno che prima ti centrifuga sulla lavatrice e poi ti monta le mensole in salotto. Uno che ti sbatte contro un muro e ti fa capire che l’impenetrabilità dei corpi esiste solo nelle teorie di fisica e poi ti salva la vita uccidendo per te. Un addestratore della Marina duro e arcigno che però con te è tenero e dolce come un pasticcino. John, Bud e il comandante Kovalsky sembrano un po’ ricavati tutti e tre dallo stesso stampo, ma per cortesia, se sapete dove li vendono questi stampi, ditelo, perché mi piacerebbe tanto comprarmene uno tutto per me!

A presto

Zia D.

Giudizio: 

Belli






Molto Hot










Ti è piaciuta questa recensione? Clicca G+1! Grazie!

16 commenti:

  1. Interessante lettura ... Veramente mooooOOOlto interessante !!!

    Diciamo che Zia, nella tua recensione hai identificato il mio "tipo" di uomo...

    Peccato che non li abbia ancora letti .. Recupererò... Ovviamente !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi Tina, e te li consiglio caldamente.... Io adoro il comandante Kovalsky... Praticamente un Mont Blanc.....
      Un bacio

      Zia D.

      Elimina
  2. grande recensione zia!
    anche a me sono piaciuti tanto, proprio perchè sensuali, ironici e che non vanno presi troppo seriamente!!!
    si leggono davvero facilmente, suspance, ironia, dolcezza e molta, molta sensualità...
    mi piace molto claire, e trovo dolcissima la storia tra allegra e kowalski!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione Zia, adoro Lisa Marie Rice i suoi uomini sono semplicemente favolosi!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hai detto, bocca! Mi raccomando se sapete dove li fabbricano, passate l'informazione

      A presto

      Zia D.

      Elimina
  4. bellissima recensione...li ho letti tutti e 3 e li ho amati da matti....se trovi dove li vendono ordina anche x meeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancherò cara... Un bacio e a presto

      Zia D.

      Elimina
  5. Nella mia libreria da poco..li leggerò a breve...e non vedo l'ora, soprattutto dopo questa meravigliosa recensione in perfetto stile Zia D. ! :D
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sei sempre carina!
      Un bacio

      Zia D.

      Elimina
  6. Ciao zia D!...sono dei piccoli cioccolatini estivi !
    Invece ho trovato super Gabriel inferno !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, chiunque tu sia, sono dei veri pasticcini. Ma Gabriel è un'altra cosa.....

      A presto.
      Zi D.

      Elimina
  7. Ciao Zia D., li ho già acquistati ma non ho ancora a avuto modo di leggerli, perchè con tutto quello che ci consigliate voi crazy è difficile tenere il passo, comunque dopo la tua recensione intendo rimediare immediatamente.
    Baci!!!
    P.S.: se scopri dove vendono questi bei maschioni ordina un esemplare in più....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancherò Ale! Grazie per le belle parole!

      A presto

      Zia D.

      Elimina
  8. Avevi proprio ragione Zia D. Questi tre libri sono davvero molto carini. I tre protagonisti maschili sono i classici maschi alfa, tutti muscoli, super dotati e iper protettivi con le loro donne, ma in fondo chi di noi, almeno una volta, non ha sognato di avere accanto un uomo così... Il mio preferito è il comandante Kovalsky, tanto rude in apparenza, ma tenero e premuroso con la dolcissima Allegra.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il comandante Kovalsky è anche il mio preferito... un pasticcino!

      a presto

      Zia D.

      Elimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...