giovedì 12 marzo 2015

Ascolta il tuo cuore di Sarah Dessen, recensione

Ciao crazy
vi parlo oggi di Ascolta il tuo cuore di Sarah Dessen, anche in questo caso come la scorsa recensione si tratta di una ristampa a causa di una cessione di diritti ad una nuova CE. Infatti questo libro era già arrivato in Italia nel giugno del 2009 con il titolo Ti dedico una canzone ma oggi 12 marzo la Newton lo riporta sugli scaffali con una nuova traduzione, titolo e cover.


 Titolo: Ascolta il tio cuore - Just Listen

Autrice: Sarah Dessen

Casa editrice: Newton Compton

Data Uscita:  12 marzo 2015

Genere:  Young Adult





Nel giro di una sola estate la vita di Annabel è completamente cambiata: da quando è stata scoperta a una festa con il fidanzato di Sophie, la sua migliore amica, tutti la evitano. L’anno scolastico inizia per lei nel peggiore dei modi. E la situazione a casa non contribuisce affatto ad aiutarla: la sua famiglia un tempo solida, sembra essere adesso priva di equilibrio e instabile. Che cosa è successo tra Whitney e Kirsten, le sue sorelle maggiori? Perché tra di loro c’è un palpabile risentimento e dei silenzi glaciali? E perché nessuno ha il coraggio di parlare dell’anoressia di Whitney o della depressione della madre?
Annabel trova conforto in una strana amicizia con il ragazzo più solitario della scuola, Owen. Anche lui è arrabbiato col mondo, ma ha imparato a controllare i suoi sentimenti e cerca di insegnare ad Annabel a fare lo stesso. Forse, con il suo aiuto, troverà il coraggio di affrontare quel che le è davvero successo alla festa, quando nella sua vita tutto è improvvisamente crollato...



Prima di scrivere questa recensione ho riflettuto parecchio sul come impostarla e anche ora che  mi sono messa all'opera ho i miei dubbi sul giudizio. Penso che il modo migliore per parlarvi di Ascolta il tuo cuore sia discernere il messaggio del libro dalla lettura stessa. Penserete che sia una cosa assurda ma purtroppo in questo caso a me il libro a convinto poco nel suo stile. Ho trovato questa lettura piena di dettagli inutili: una lettura passiva, poco dinamica - o forse meglio - povera di episodi che dessero alla lettura un po' di corposità.
Tutt'altro è invece il messaggio che lascia grazie alla molteplicità di temi trattati. Ascolta il tuo cuore parla dei problemi adolescenziali più frequenti con un tatto e una delicatezza unica: l'anoressia, l'incapacità di comunicare, di fare scelte, di imporsi sulla propria vita, i rapporti familiari, gli abusi e il controllo della rabbia sono solo alcuni di questi e tutti sviluppati in maniera molto realistica e per niente romanzata, al contrario di quello che si potrebbe pensare soffermandosi su trama e titolo!

Ascolta il tuo cuore non è un romance ma uno young adult in piena regola che avvicina l'adolescente alla realtà della vita e dei problemi che si possono incontrare nella fase della crescita e non solo e sopratutto insegna ad affrontare questi problemi nel miglior modo possibile.
La protagonista assoluta del libro è la voce narrante Annabel - la più piccola di tre sorelle bellissime che sin da piccole la madre ha votato alla professione di modelle. Questa fissazione del genitore per il mondo della moda è stata l'unico modo per far si che si riprendesse da una grave depressione, motivo per cui le figlie non si sono mai opposte. Crescendo però, in seguito alla presa di coscienza della sorella maggiore prima e dell'anoressia della secondogenita l'unica rimasta ancora a lavorare in questo campo è Annabel. Lei, come recita uno degli ultimi spot che ha girato, in apparenza è la ragazza che ha tutto: bellezza, amici, ottima resa scolastica, una buona famiglia, insomma una vita perfetta! Ma questa vita perfetta le crolla addosso di punto in bianco una sera d'estate quando la sua migliore amica Sophie si convince che lei ci abbia provato con il suo fidanzato. Si ritrova così sola, con un segreto sulle spalle e l'incapacità, che si trascina dietro da prima di quella sera, di affrontare le situazioni di petto. Per Annabel è molto più semplice pensare che una dolce bugia sia meglio di una amara verità ma mentire a fin di bene è sempre mentire e se poi lo si fa a se stesse è ancora peggio.

E il quel momento, mentre allungavo il braccio e chiudevo le mie dita sulle sue,
 fui grata come non mai per il fatto di avere, finalmente, qualcosa a cui aggrapparmi.

Ormai il suo stato permanente è quello di mascherare a tutti la vera Annabel, che forse neanche lei conosce realmente, pur di non affrontare i problemi, pur di non far soffrire chi ama, pur di non mettersi in discussione. Ad aprirle gli occhi su questo ci ha pensato il solitario Owen,  un ragazzo che le porge la mano nel momeno del bisogno e che lei accetta di buon grado. Owen ha due priorità nella sua vita: la prima è la musica che riempie ogni suo assordante silenzio e la seconda è la verità a tutti i costi. Essere accanto a Owen è per Annabel curativo, illuminante... questo ragazzo così bello ma diverso dalla massa la fa sentire finalmente se stessa, con lui riesce -per quel che può- ad essere sincera. Quel ragazzo che continua a lavorare sul controllo della rabbia, quel ragazzo che sembra aver ingoiato una dose massiccia del siero della verità magicamente la contagia! Ma purtroppo Annabel non è ancora pronta a sbottonarsi del tutto, neanche con lui... ma con il tempo e con una serie di insegnamenti e grazie al cd "Ascolta e basta" Annabel riescirà ad ascoltare il suo cuore ma soprattutto ad aprirlo a Owen e alla sua famiglia!

Ora, detto così sembrerebbe un libro colmo di emozioni, e forse è così ma non aspettatevi gesti plateali, scene strappalacrime o situazioni molto intense. Dovete leggere questo libro consapevoli che la presa di coscienza della protagonista arriva attraverso tanti piccoli particolari che purtroppo durante la lettura vi sembreranno solo noiosi passaggi superflui. Sono sincera, avrei accettato anche questa caratteristica se poi nelle ultime pagine l'autrice ci avesse regalato un finale più carico di pathos -attenzione ho detto pathos non sesso e cuoricini- che per me avrebbe fatto la differenza sul giudizio: il finale è stato piatto se pur con ottimi spunti in linea con tutto il libro.

Un bacio, Ale.



Piacevole




4 commenti:

  1. Secondo me è una noia mortale! Lettura molto lenta e con parti inutili! Buoni i temi trattati, forse troppi per un solo libro. Assolutamente da non acquistare!

    RispondiElimina
  2. A me il libro è piaciuto molto, i personaggi sono ben caratterizzati e la storia è bella e non scontata. Concordo anche io sul fatto che il finale sia stato un po' troppo piatto e avrei preferito un colpo di scena almeno alla fine. Per il resto, niente da criticare :)

    RispondiElimina
  3. Il libro è fantastico. Ho apprezzato ogni singola pagina. Storia molto coinvolgente. È scritto molto bene, ma nonostante ciò, sono d'accordo sul fatto che il finale sia un po piatto e che poteva essere un po più "emozionante". Apparte questo, il libro, a mio parere, il libro è stupendo.

    RispondiElimina
  4. Il libro è fantastico. Ho apprezzato ogni singola pagina. Storia molto coinvolgente. È scritto molto bene, ma nonostante ciò, sono d'accordo sul fatto che il finale sia un po piatto e che poteva essere un po più "emozionante". Apparte questo, il libro, a mio parere, il libro è stupendo.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...