mercoledì 11 marzo 2015

Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover, recensione

Ciao crazy
oggi ho il piacere di parlarvi in anteprima di Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover primo libro della serie Slammed in libreria da domani 12 marzo 2015. Vi sembrerà forse strano ma pur essendo questo il primo libro della maestra del new adult ed essendo  soprattutto la Hoover decisamente la mia autrice preferita nel genere, a me mancava all'appello questo romanzo. Mi preme quindi ringraziare vivamente la Fabbri per avermi dato la possibilità di affrontare una lettura che altrimenti sarebbe finita nella lista della miriade di libri che attendono di essere recuperati e che per ovvi motivi continuano ad aumentare anzichè diminuire.




Serie Slammed

1. Tutto ciò che sappiamo dell’amore – 12 marzo 2015
2. Tutto ciò che sappiamo di noi due – prossimamente in Italia
3. This Girl – inedito in Italia

Autrice: Colleen Hoover
Casa Editrice: Fabbri Editore
Genere: New Adult


Lake arriva in Michigan dopo la morte del padre, rassegnata ad affrontare un nuovo, faticoso inizio. La risalita appare all'improvviso dolce grazie a Will, il vicino di casa, a sua volta costretto dalla vita a crescere in fretta. L'intesa è immediata, ma il primo giorno nella nuova scuola Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will è uno dei suoi professori - giovanissimo, ma dall'altra parte della barricata. Altrettanto impossibile allontanarsi, dimenticarsi, rinunciare: e così Lake e Will si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam - una gara di versi - per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine scritto Emily Dickinson a nome di tutti noi.è qualcosa di molto semplice, di essenziale: tutto ciò che sappiamo dell'amore è che l'amore è tutto, come ha 

Ed eccomi a parlare della storia di Lake e Will ma non solo... Tutto ciò che sappiamo dell'amore è infatti un romanzo soprattutto sulla vita e sulle priorità che siamo soliti assegnare ai vari elementi che la compongono: famiglia, amore, studio, lavoro, amicizia e salute. 
Lake è una ragazza appena diciottenne che si trasferisce dal Texas in Michigan con il suo fratellino di nove anni e la mamma a distanza di solo sei mesi dalla morte improvvisa del padre. La prima persona che conosce appena arrivata a destinazione è il suo dirimpettaio, Will, il ragazzo carino e gentile che vive aldilà della strada con il suo fratellino di nove anni. Il feeling è immediato e l'attrazione ancor di più. Per Lake sembra quasi un sogno aver trovato nel luogo dove non avrebbe mai voluto trasferirsi la cura alla sua tristezza: finalmente la vita stava ricominciando ad avere senso.



Ecco però che il primo giorno dell'ultimo anno del liceo nella nuova scuola arriva una secchiata di acqua gelida quando Lake scopre che Will altro non è che il suo insegnante di poesia. E a quanto pare anche per quest'ultimo è una sorpresa: destabilizzante, inaspettata e dolorosa. 
Will alla luce di questa scoperta mette subito dei paletti fra loro due perchè ovviamente le regole non consentono che un docente frequenti una studentessa. Per quanto però distanti fisicamente, mentalmente sembrano essere ormai una cosa sola ma purtroppo soprattutto per lui ora le priorità sono altre. La vita di Lake precipita così di nuovo nella tristezza ma a sovvertire le sue di priorità arriverà un'altra notizia che guiderà poi il corso degli eventi per tutto il resto del libro. Così a questa coppia non resta che la poesia per comunicare il loro sentimento, la loro rabbia, il loro disagio e le loro necessità.
A differenza dei precedenti libri della Hoover che ho letto -ovvero tutti quelli arrivati in Italia sinora- ho percepito una sostanziale differenza di fondo in questa sua opera prima: infatti per quanto i due protagonisti del libro siano Lake e Will quello che mi è rimasto più addosso svoltando l'ultima pagina non è la potenza del loro amore ma gli insegnamenti che tutto il libro, attraverso vari personaggi, impartisce.  Sono tante e tutte reali, piccole,forse per alcuni banali ma mai scontate, pillole di saggezza che dovrebbero aiutarci a riflettere su come andare avanti e affrontare gli imprevisti che la vita ci pone davanti. 


Ho dovuto fare uno sforzo enorme per lasciarle andare la mano. 
L’avrei tenuta nella mia per sempre. Avrei voluto dire a questa ragazza che non era sola. 
Che qualunque fosse il peso che aveva su di sé, io avrei  voluto portarlo per lei














Tutto questo avviene attraverso una narrazione molto sentita se pur caratterizzata da una semplicità stilistica di fondo che rende questa una lettura senza drammi apparenti. Questa caratteristica permette di catalogare il libro come molto adatto "anche" ad un target relativamente young, per quanto io alla mia età abbia molto apprezzato. Ritengo che Tutto ciò che sappiamo dell'amore affronti alcune problematiche della vita in maniera non superficiale ma positiva dove tutto verte alla risoluzione del problema e all'accettazione dell'inevitabile e che questa sia la soluzione giusta per arrivare al cuore di chi legge, giovane o meno che sia. Ovviamente in tutto questo il mio occhio di riguardo va alla forma di comunicazione prediletta in questo libro, ovvero la poesia -o slam-, che, al contrario di quanto si possa credere, non appesantisce affatto la lettura ma anzi regala alcuni dei momenti più intensi del romanzo. E infine una nota di merito per Will: un protagonista come pochi e che fra momenti di cuore e razionalità ci presenta lo spaccato di un uomo divenuto adulto troppo in fretta e con un fardello sulle spalle pesante se pur portato con amore. Un personaggio che potrebbe essere l'uomo della porta accanto con tutti i suoi problemi e le sue fragilità, corretto, responsabile e non per ultimo innamorato.


Svoltando l'ultima pagina non vi nego però che ho avuto un attimo di smarrimento: per quanto ci sia un breve epilogo, l'autrice per me in questo primo capitolo ha dato troppo poco spazio a questa coppia e adesso attendo il seguito per vedere finalmente come vivranno e affronteranno il loro sentimenti Lake e Will... quindi ansiosa attendo Tutto ciò che sappiamo di noi due!

Alla prossima, Alessandra



Bellissimo

appena tiepido





12 commenti:

  1. Quanto ho amato questo libro.... letto molto tempo fa ma non dimenticato! Spero che il seguito arrivi prima di subito!!! ;-) vict

    RispondiElimina
  2. Io l'ho letto tempo fa e l'ho adorato.... la hoover è sempre una garanzia e ad ogni romanzo regala sempre qualcosa in più. .. bellissima recensione e l'immagine delle mani? ALE RENDI SEMPRE LE RECENSIONI MERAVIGLIOSE CON LE COPERTINE...

    RispondiElimina
  3. adoro questo libro, e' uno dei primi new adult che ho letto e mi e' rimasto nel cuore. Non vedo l'ora che esca il seguito

    RispondiElimina
  4. L'ho già letto un pò di tempo fa e, come tutti i libri della Hoover, mi è piaciuto (d'altronde è la mia autrice preferita) anche se rispetto agli altri romanzi l'ho trovato diverso, ma non per questo meno interessante. Sono molto curiosa di leggere il seguito e spero che esca presto in Italia.

    RispondiElimina
  5. bellissimo non vedo l'ora di leggere il seguito *_* speriamo arrivi presto

    RispondiElimina
  6. Mi spiegate una cosa: questo libro è uscito tempo fa e ora è riuscito? E' identico o ci sono delle correzioni? Non riesco a capirlo. Grazie

    RispondiElimina
  7. L'ho già letto molto bello. ?.grande miglioramento nella copertina a causa di quella mi era quasi sfuggito

    RispondiElimina
  8. In cosa è diverso questo libro dal precedente? Solo la copertina o anche altro?

    RispondiElimina
  9. La prima versione che avete letto di Tutto ciò che sappiamo dell'amore era edita da Rizzoli un paio di anni fa che ha poi deciso di interrompere la serie e di cedere i diritti a Fabbri che ha ora ripubblicato il primo libro e a breve pubblicherà il secondo "Tutto ciò che sappiamo di noi due". Il libro in sostanza è lo stesso se non per una cover molto più degna... e a Fabbri va anche la nostra gratitudine per aver deciso di continuare una serie su cui noi avevamo perso le speranze! Spero di aver chiarito i vostri dubbi... a presto, Ale

    RispondiElimina
  10. Ho letto la prima edizione....DAVVERO INDIMENTICABILE......
    Aspetto con ansia il secondo.

    RispondiElimina
  11. La cit. di E. Dickinson dice già tutto: "tutto ciò che sappiamo dell'amore è che l'amore è tutto".
    E questa storia lo esprime in pieno. Non c'è nulla che l' Amore non possa essere in grado di affrontare, di superare...La vita, gli ostacoli, la morte, il dolore...Qualsiasi cosa sia a provocarci sofferenza, ci si aggrappa all'Amore e si supera tutto....Dolcissima storia e a tratti anche commovente!!! Assolutamente da leggere!!!! ;-)

    RispondiElimina
  12. Ciao, bellissima recensione, si, ma ahimè io non ho provato le stesse cose che hai provato tu leggendo questo libro. Mi aspettavo una storia d’amore indimenticabile e invece no >.<
    Una storia bella, si, con personaggi azzeccati e con un elemento estremamente affascinante che è quello della poesia, ma purtroppo nulla di più. La solita storia mediocre con un taglio particolarmente drammatico. La mia prima esperienza con la Hoover non è stata sensazionale, quindi.
    E’ carina, certo, ma niente di che, ecco.
    Se vuoi leggere il mio triste parere su questo libro che prometteva di essere favoloso lo trovi qui c:
    Rainy

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...