giovedì 5 marzo 2015

Senza nuvole di Alice Oseman, recensione in anteprima

Ciao Crazy, 
oggi vi parlo di Senza nuvole il romanzo della scrittrice Alice Oseman che ha soli diciannove anni ha pubblicato il suo primo libro diventato popolare tra le lettrici di tutto il mondo. Protagonista della storia è Victoria Spring, conosciuta da tutti con il nome di Tori, che racconta in maniera realistica le difficoltà e le emozioni che incontra nella sua vita, e che come ogni Young Adult che si rispetti, sono comuni a tutte le giovani lettrici.




Titolo: Senza nuvole

Autore: Alice Oseman

Editore: Newton Compton

Data: 5 marzo 2015

Genere: Young Adult



Il mio nome è Tori Spring. Mi piace dormire e mi piacciono i blog. L’anno scorso avevo degli amici. Prima che succedesse tutto quel casino con mio fratello, prima di dover affrontare la dura realtà dei miei voti e delle domande per l’iscrizione all’università e prima di rendermi conto che avrei dovuto iniziare a parlare con la gente… Le cose erano molto diverse, credo. Ma adesso è tutto finito. Ora c’è qualcuno che si firma Solitaire che sta cercando di terrorizzare tutta la scuola con strani messaggi e minacce. E, a dire la verità, ci sta riuscendo anche bene! 
E poi c’è quello nuovo, un certo Michael. Sì, ok, è dolce e sensibile, ma perché mi sta così addosso? Nessuno ha detto che non sia carino e so che molte ragazze in classe lo trovano anche sexy. Ma non io. A me non interessano le storie d’amore e detesto i mielosi romanzi della Austen. 
Ma con tutta questa confusione ho davvero paura di non capirci più nulla…




Che dire di questo libro...essendo un Young Adult, mi ha riportato indietro nel tempo, visto che ormai di young mi è rimasto poco... la Oseman ha catturato lo spaccato della vita adolescenziale in maniera realistica ed efficace. Il libro affronta in maniera cruda e reale la vita e gli eventi legati alla scuola, la sessualità, l'omofobia, e si occupa di temi forti e problemi sia sociali che emotivi (come i disturbi alimentari)  che un adolescente spesso si trova a vivere anche nella vita quotidiana.
Tori, la protagonista, è un personaggio molto interessante. E' una ragazza introversa, lontana dalle ragazzine alla ricerca della popolarità che molto spesso popolano le scuole. E' a disagio nel rapportarsi con gli altri e trova molto più semplice essere se stessa attraverso la rete. E' pessimista. Odia leggere, e per assurdo, ama Mr Darcy e odia Elizabeth Bennet. (Assurdo non tanto, pure io amo Mr Darcy). E' controcorrente. La Oseman riesce a raccontare quella classica sensazione adolescenziale del " tutto è drammatico". Ha degli amici, ma in realtà non sembrano piacerli e lei non sembra piacere loro. E non è interessata ai ragazzi. Si potrebbe tranquillamente definire l'incarnazione del cinimo, e per tutto il libro ti viene da chiederti se tutto questo cinismo non nasconda qualcos'altro. L'unico punto in tutto il libro in cui lei , abbandona il suo disinteresse è quando parla di suo fratello Charlie, e l'amore che traspare per lui e la sofferenza che ha provato quando mesi prima era tutto "incasinato". A fare da controparte a  Tori troviamo Michael Holden. Il suo esatto opposto.Allegro, spensierato, intelligente, fiducioso e caparbio, sensibile e divertente. Ma mi dispiace deludervi, non si trasformerà in una storia d'amore. Nonostante Tori e Michael sviluppino un legame molto forte, questo libro non vuole raccontare una storia d'amore.


Ma vuole farci conoscere il percorso di  crescita che trasformerà un adolescente in una giovane donna. Una persona che finalmente dovrà fare i conti con tante cose di cui fino ad allora aveva negato l'esistenza. Il libro affronta in maniera delicata quella sensazione, molto comune nei giovani d'oggi, di malinconia verso qualsiasi cosa avvenga nella propria vita, si ha quasi l'impressione che Tori sia una ragazza un pò depressa, anche se in realtà questa parola non viene mai usata nel libro. A riempire la trama troviamo il mistero del blog SOLITAIRE , che attraverso la rete commette degli scherzi più o meno innocui nella scuola di Tori. E sarà proprio Tori ad essere sospettata di nascondersi dietro questo misterio hacker. Un mistero che sarà un vero e proprio rompicapo.

In sintesi, anche se non tanto in sintesi visto quanto ho scritto, ho amato Senza Nuvole. Per quanto crudo, Senza nuvole, è il ritratto perfetto di un adolescente che fatica ad affrontare la realtà e di una ragazza che finalmente riesce a ritrovare se stessa. In cui è abbastanza facile identificare noi stesse qualche anno  fa, o i nostri figli e nipoti. Se volete ritornare per qualche ora indietro nel tempo, questo è il YA adatto a voi.
A presto, Vitalba.


Bello
tiepido




6 commenti:

  1. Voglio assolutamente leggerlo!

    RispondiElimina
  2. Inizio a leggerlo proprio ora!!!

    RispondiElimina
  3. Per la prima volta non mi trovo d'accordo , questo libro non mi è piaciuto molto...

    RispondiElimina
  4. noiosissimo e la protagonista ... che sonno! Non le piace niente, non vuole fare niente, non le nteressa niente... più di duecento pagine a leggere le critiche al nulla. mah ...

    RispondiElimina
  5. Appena finito di leggerlo e devo dire che mi è piaciuto molto perché è davvero una storia particolare! Anche se è una storia pervasa dalla tristezza in genere ( sia della protagonista che degli altri personaggi) rende perfettamente l'idea di come un giovane possa sentirsi estraneo al mondo! Lo consiglio

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...