giovedì 11 giugno 2015

A fior di pelle di Sophie Jackson, recensione in anteprima

Buonasera ragazze,
oggi vi parlo in anteprima di A fior di Pelle di Sophie Jackson: si tratta di un libro attesissimo per il modo in cui ha già fatto parlare di se. Anche questo nasce come fortunatissima  e apprezzatissima fan fiction di Twilight e dopo milioni di letture ha attirato l’attenzione di editori in tutto il mondo. E’ trasgressiva, è intensa e piena di passione…  è la storia di un amore scritto nel destino, che vi arriverà dritto al cuore.




Serie A Pound of Flesh

1. A Fior di pelle, 11 Giugno
1.5 Love and Always, novella
2. An ounce of hope

Autrice: Sophie Jackson

Casa editrice: Fabbri

Genere: New Adult



Dopo aver assistito all’omicidio di suo padre quando era solo una bambina, Kat da anni sogna il misterioso ragazzo che l’ha salvata dal fare la stessa fine. Ora, a 24 anni, Kat insegna letteratura inglese in un carcere di New York per onorare la memoria del padre, un sognatore prestato alla politica.
Tra i detenuti c’è Wes Carter, un ragazzo dal passato difficile, bello quanto pericoloso, misterioso e brillante, amante dei libri e della musica eppure così impulsivo da mettersi costantemente nei guai.
Tra loro cominciano a esserci scintille: ma Kat scopre presto che dietro le continue provocazioni di Carter, dietro quell’aria rude e quei modi bruschi c’è molto di più. E a rendere il loro rapporto ogni giorno più difficile è l’attrazione che esplode: immediata, intensa, fuori controllo.
Ma la famiglia di Kat e i suoi amici potranno mai accettare l’idea che nella sua vita ci sia un “cattivo ragazzo” come Carter? E la scoperta del ruolo che ebbe Carter la notte della morte del padre di Kat li costringerà ad allontanarsi o finirà per unirli ancora di più?

Una libbra di carne è ciò che Wes deve pagare per la libertà
Una libbra di carne  è ciò che Kat deve pagare per l’amore.
Il debito è il senso profondo di questa storia di un amore potente e inestinguibile. Il debito segna per sempre la nostra esistenza, ci fa portare dentro una cicatrice profonda ed esiste un unica persona al modo che possa alleviare questo carico, dividere con noi il peso di un debito. Quella di A fior di Pelle è una storia intensa che entra sotto la pelle, uno di quei racconti a cui continui a pensare per giorni - che ti scalda il cuore con la loro dolcezza e profondità.

Questo libro ha due anime: la prima parte -ancora ambientata nel carcere- porta con se tutta la asprezza e la ferocia dello stile di vita di un detenuto.  Nel contempo l’amore di Kat e Wes è caratterizzato dalla stessa ferocia dell’ambiente circostante, è una passione rude che scorre subitaneamente in tutte le scene che vedono i protagonisti assieme. La loro passione è qualcosa di denso e palpabile e si legge aspettandosi un’esplosione da un momento all’altro. Poi c’è l’altra anima di questo libro, che vediamo emergere pian piano nella seconda parte della storia, con un ambientazione totalmente diversa. Tra gli alberi di Central Park vediamo Kat e Wes ricongiunsi con vecchi ricordi, mettere a nudo il proprio dolore per ritrovare la comunione delle loro due anime. Sono i passaggi a cui ripenso ancora adesso, che mi hanno fatta innamorare di questa storia. E il momento in cui capiamo che non c’è solo una passione tra questi due personaggi ma un legame che va oltre il tempo e lo spazio, e che li ha tenuti uniti inconsapevolmente per dodici lunghi anni. E il momento in cui capiamo che il loro legame è indissolubile perché scritto nel destino. Ovviamente la profonda diversità di Kat e Wes li porterà a  dover combattere contro loro stessi per trovare la forza di amare - di ripagare il debito che hanno nei confronti della vita rimanendo al fianco l’uno dell’altra. Sembra semplice a dirsi ma non lo sarà affatto: Carter è abituato all’odio, ad essere circondato da persone che lo hanno solo respinto per via delle sue origini e del suo stile di vita. Kat invece vive nella memoria del padre brutalmente assassinato e non fa altro che cercare la propria strada per mantenere la promessa fattagli anni prima. 
Questo la porta spesso in conflitto con la madre, con gli amici … e presto le vite di tutti questi personaggi saranno sconvolte in un modo o nell’altro dall’amore inarrestabi-
le tra Kat e Wes. Questo è un altro aspetto del romanzo che mi ha colpita molto: A fior di Pelle non è solo una storia d’amore intensa ma una vera è propria storia di vita, sul destino, sull’importanza di restituire ciò che abbiamo avuto. Non si limita a coinvolgere due personaggi ma è la storia di due famiglie le cui vicende sono intrecciate profondamente e dolorosamente, in un nodo intricato di odio e amore. Allora è impossibile non pensare a Wes e a Carter come un Romeo e una Giulietta moderni, divisi dagli eventi ma uniti da un destino invincibile, che affronteranno di tutto pur di stare insieme. A fior di Pelle racchiude anche un lato oscuramente sensuale, grazie ad un protagonista d’eccezione quale Wes Carter: dimenticate la dolcezza e la cavalleria di Edward Cullen, sono completamente scomparse per essere rimpiazzate da due occhi azzurri e luminosi, un sorrisetto strafottente e un carattere duro e irascibile. La ferocia di Wes è paragonabile solo alla sua passione che scoppia come un incendio quando Kat si presenta per insegnarle all’Arthur Kill. Insomma ragazze, preparatevi per un storia difficile, intensa come solo i grandi amori sanno essere… e soprattutto alle lezioni di letteratura più hot di sempre.


Ps: A Fior di Pelle è un romanzo autoconclusivo, facente parte della Serie A Pound of Flesh è oggi composta da tre libri. La novella 1.5 Love and Always parlerà sempre di Kat e Wes, mentre il secondo libro avrà come protagonista Max. 

Un abbraccio, Simona






18 commenti:

  1. Ho già l'acquolina in bocca! *_*

    RispondiElimina
  2. Acquistato.. Domani si inizia la lettura.

    RispondiElimina
  3. Concordo con la tua recensione. Libro intenso. La storia è soprattutto quella di lui... e non si parla sono d'amore, ma di pregiudizi... dolore... riscatto... non manca niente. Quando mi trovo davanti ad un libro come questo faccio fatica a descrivere le sensazioni che mi ha dato. Sicuramente è un libro serio, da leggere se volte qualcosa di più impegnativo. Lo catalogo fra quelli più belli letti quest'anno, e fin'ora fra questi ci avevo messo solo "forse un giorno". E' scritto bene, solo... se proprio devo trovare un difetto è nel finale dove è filato tutto troppo liscio. Ma essendo una trilogia che porta come seconda storia ancora Carter e Kat... potrebbe dirci di più proprio su questo. Fatico a pensare che alcuni personaggi siano usciti di scena così... con tutta questa facilità. A parte questo, ripeto. Lo consiglio. Ci sono libri pessimi, bei libri e poi libri come questo ;)

    RispondiElimina
  4. Libro noiosissimo :sconsigliato.

    RispondiElimina
  5. Io l'ho finito l'altro ieri! A me è piaciuto molto e leggendolo non avrei mai detto che in origine si trattava di una fanfiction di Twilight.
    Certo, ci sono alcuni aspetti che non tornano nel libro, tipo Jack che si raccomanda con Kat di mantenere la loro storia segreta.. Eppure viaggiano insieme, passano i weekend insieme e i rispettivi amici e familiari sanno di loro.
    Però non mi è dispiaciuta!
    Per tutto il libro avrei voluto picchiare (violentemente e con una sedia) la mamma e la migliore amica di Kat e Max. Mi hanno fatto arrovellare le budella.
    Ma in definitiva a me il libro è piaciuto :3

    RispondiElimina
  6. Appena finito di leggere. A me è piaciuto molto. Ho amato la protagonista femminile, Kat, una tipa tosta, intelligente, tenace, non la solita ragazza che pende dalle labbra degli uomini. Bellissimo il primo incontro con Wes Carter, così come il nascere del loro amore. La storia di fondo del padre mi è piaciuta molto.
    Anche il protagonista maschile non mi è dispiaciuto: bello, dannato e in apparenza così intoccabile e sicuro di sè, in realtà celava, dietro una maschera, la sua natura insicura e il suo dolore.
    Beth invece, la "miglior" amica di Kat, l'ho trovata a dir poco insopportabile
    Libro che consiglio di leggere.

    RispondiElimina
  7. Ecco qui il libro che è entrato di prepotenza nella mia lista dei dieci preferiti in assoluto.
    Avevo bisogno di un libro così. Uno di quelli che fai fatica a dimenticare. Uno di quelli che ti prende e ti porta nello tsunami delle emozioni.

    Kat e Wes. Mi hanno conquistato subito e la loro storia mi ha rapito come non mai.
    (di fatto mi sono proprio innamorata di Wes... ma è pur sempre un amore letterario!)
    Passione, amore, tormento, rabbia, dolore ... tutto creato ad hoc per una storia indimenticabile.

    Bello! Un ottimo libro. Mi lasciate dire che a me è piaciuta anche Eva la mamma di Kat?!
    Per non parlare di Nana!!! Al contrario invece sono rimasta un pò delusa da Beth...

    .. Aspetto con curiosità il libro su Max! Deve esserci un Happy ending anche per lui !!!!


    RispondiElimina
  8. ho finalmente incontrato Wes e lasciate che vi dica che mi sono innamorata stupendo

    RispondiElimina
  9. Un libro carico di forza e speranza che ci ricorda il peso e l'importanza dei nostri "debiti", della nostra "libbra di carne". Occorre innanzitutto presentare velocemente i due protagonisti Kat e Carter e credo che nessuno possa farlo meglio dell'autrice:"Wesley James Carter, detenuto del penitenziario di Arthur Kill e delinquente di prima categoria [...] non andava fiero della sua fedina penale, ma era ciò che gli aveva dato un'identità ben precisa, quell'identità che aveva inseguito senza sosta per gran arte dei suoi ventisette anni. in realtà la stava ancora cercando, e finchè non l'avesse trovata quell'elenco era l'unica cosa che possedeva. [...] Carter era stufo di sentirsi ripetere che aveva enormi potenzialità. D'accordo era sveglio e profondamente leale verso le persone a cui teneva, però non aveva ancora trovato la sua strada. Per tutta la vita era andato alla deriva; non si era mai sentito accettato né a proprio agio nello stare troppo a lungo nello stesso posto; purtroppo gli era capitata una famiglia di bastardi, e i suoi amici non riuscivano a tenersi lontano dai guai [...] . Carter aveva un grosso debito con lui [n.d.r. Max] e si era lasciato mettere dentro per ripagarlo". Facciamo ora conoscenza con la protagonista femminile: "per Kat Lane il mondo era soffocante e spettrale anche mentre dormiva, impregnava i suoi incubi di paura. [...] Aveva soltanto ventiquattro anni eppure ne dimostrava molti di più [...] nessun farmaco e nessuna terapia sarebbero riusciti a cancellare le tenebre e il dolore che aveva dentro. Per questo , crescendo era diventata una giovane donna tenace e determinata: nascondere l'angoscia e la paura dietro al sarcasmo e a una lingua tagliente era l'unico modo per tenere gli altri a distanza di sicurezza.[...]Kat sentiva di doverlo aiutare [n.d.r. Carter]. Era la sua promessa. Il debito che doveva pagare". DEBITO è la parola chiave del libro e per introdurci al concetto l'autrice prende le mosse dal "Mercante di Venezia" dandoci una nuova e affascinante chiave di lettura per il personaggio di Shylock: "E' giusto pretendere una libbra di carne come risarcimento per un prestito?[...] la richiesta di Shylock potrà essere macabra, ma è ancora peggio come lui viene insultato a causa della sua religione. Viene denigrato per la sua fede e la sua pretesa e solo un modo per confermare il pregiudizio dei bastardi intolleranti che ha intorno"; Shylock, come Carter e Kat è vittima dell'ETICHETTA che gli è stata cucita addosso e che non lascia spazio a una valutazione della persona al di là dei radicati pregiudizi e dei facili incasellamenti "quando hai una certa reputazione è più facile confermare le aspettative che gli altri hanno su di te che provare a cambiarle. In questo modo nessuno resta deluso". La storia narra il lungo e accidentato percorso che Carter e Kat dovranno percorrere per vincere i propri demoni e lottare per un amore che "andava oltre le parole, oltre la ragione, persino oltre loro due; era indescrivibile, inspiegabile, indistruttibile, ostinato. Era un legame che durava da sedici anni: anche se non si conoscevano, e avevano vissuto separati, erano sempre stati parte uno dell'altra - una parte silenziosa, essenziale - e lo sarebbero stati fino alla fine dei loro giorni".

    RispondiElimina
  10. Questo libro è veramente bello, emozionante...è un vortice di emozioni che ti lasciano senza parole ...e Wes è davvero un personagigio meraviglioso ....
    Consigliatissimo !!!

    RispondiElimina
  11. Scusate ma il seguito? Quando esce? Grazie in anticipo e...recensione ottima ;)

    RispondiElimina
  12. Stupendo!!!!!!ho adorato dall'inizio alla fine i protagonisti:finalmente una protagonista femminile coraggiosa!

    RispondiElimina
  13. Io non sono d'accordo, ho letto il libro in due giorni e sicuramente si lascia leggere con facilità ma sono quasi 500 pagine leggermente vuote.
    Tutta la faccenda del carcere, che secondo me doveva essere molto più approfondita, viene completamente trascurata. Lei fa la sua prima lezione, incontra lui e boom il carcere sparisce.
    Poi non credo che basti descrivere un lancio di sedia su di un muro per esprimere la rabbia repressa di un ragazzo che al secondo sguardo smette di essere il macho forte per trasformarsi in un adolescente pieno d'amore. Lei neanche ha provato a resistere ad un suo allievo, già il giorno dopo il primo incontro se lo sognava nudo ansimante. Ma brava Kat, molto professionale!������������la scena della discoteca? Ma perché? Quale è il senso di farli strusciare quando lei potrebbe perdere il posto e lui la libertà? Tutto molto logico.
    Tralasciata completamente la storia delle lezioni , hanno continuato ? Se è no, come ha giustificato il troncare gli incontri al giudice? E come è finita con la libertà di Wes?
    Il libro nella totalità mi è piaciuto, poteva essere sviluppato meglio, l'autrice poteva soffermarsi su Carter e buttare fuori qualcosa di meraviglioso e anche la storia dell'assassinio di Kat, Incompleto e superficiale. Ma d'altronde non mi aspettavo un qualcosa di profondo, appunto un libro che leggi in un giorno e mezzo quando non hai proprio nulla da fare, è un po' la solita storia d'amore inizialmente tormentata.

    RispondiElimina
  14. Se andate sul gioco Trivia Crack Kingdoms troverete un quiz su queste serie!! Sbrigatevi su

    RispondiElimina
  15. Ho comprato questo libro 5/6 mesi fa e non l'ho letto fino alla settimana scorsa... L'ho finito ora, e secondo me merita, perché come è già stato scritto sopra nelle altre recensioni, oltre a parlare di amore, parla di tutto, in modo generale. E' vero alcune cose sono state prese con un po' di leggerezza; però, secondo me merita assolutamente.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...