sabato 24 febbraio 2018

The Golden Boy di Elisa Gioia, recensione

Ciao Crazy,
Oggi vi parlo di The Golden Boy di Elisa Gioia, il primo volume di una nuova serie intitolata The Broken Star, uscito lo scorso 27 Gennaio in Self Publishing. Si tratta di una serie di autoconclusivi fondamentalmente scollegati tra loro, legati soltanto da un protagonista famoso tormentato da demoni interiori.





The Broken Star Series

1. The Golden Boy, 27 Gennaio 2017
2. Secondo libro, prossimante

Autore: Elisa Gioia

Editore: Self Publishing

Genere: Contemporary Romance

Categoria: Innamorarsi di una star

Narrazione: Prima persona, Pov doppio

Finale: No Cliffhanger



Lo chiamano The Golden Boy per un motivo.
Chad Hart, divo di Hollywood del momento, è amato dalle donne, rincorso dai paparazzi e richiesto dai migliori registi.
Summer Davis è una semplice ragazza che cerca di sopravvivere nella giungla di New York, tra le lezioni alla Tisch e i turni di lavoro come cameriera e dog-sitter.
Due vite agli antipodi, ma solo in apparenza.
Mentre i giornalisti gli danno la caccia, Chad cerca di combattere i demoni del suo passato lontano dai riflettori, finché Summer non irrompe nella sua vita. Lei ha imparato fin da piccola che l’amore porta solo dolore, è meglio difendere il cuore dietro a una corazza e una lingua tagliente, che permettere a qualcuno di avvicinarsi e correre il rischio di soffrire di nuovo.
Doveva essere un semplice incontro, invece è cambiato tutto…
Summer credeva di essere solo una comparsa nella vita del ragazzo d’oro di Hollywood, invece si ritrova catapultata al centro della scena. Nonostante il passato misterioso di Chad e le sue storie che riempiono i tabloid, Summer si sente comunque attratta da lui, bello e dannato e con il viso da angelo vendicatore.
Solo che Chad non è previsto nei suoi piani. Ma nemmeno innamorarsi di lui.
I destini di entrambi sono però legati più di quanto pensino e ora è tutto nelle loro mani: permettere ancora una volta al passato di negargli un futuro o salire al centro del palco, lasciar cadere tutte le maschere e ricordare come si fa ad amare.
The Golden Boy è un romanzo che racconta come un semplice incontro possa cambiare ogni cosa, un imprevisto rivelarsi l’occasione di una vita.

Ad inaugurare questa nuova serie dell’autrice è la storia di Summer e Chad, il ragazzo d’oro di Hollywood e la studentessa squattrinata.
Chad è un attore pluripremiato che sembra avere tutto nella vita, eppure nasconde dentro di sè una grande sofferenza che non riesce ad affrontare, e per evitarla si rifugia nell’alcol, nella droga e nelle feste. Finchè non arriverà ad un punto di rottura in cui verrà costretto a darsi una regolata e sarà spedito a New York.
Sarà qui che incontrerà Summer, una studentessa della Tish che sta preparando uno spettacolo di beneficenza e che ha perso il suo attore protagonista.
Destino vuole che il nostro Golden Boy si trovi proprio al posto giusto nel momento giusto, e trova così il diversivo che gli serviva.
Dal canto suo Summer non si fa impressionare per niente dalla sua fama, e anzi lo rimette in riga, rispondendo colpo su colpo ad ognuna delle sue battute.
Chad è un vero tornado, arrogante, sicuro di sé, sempre con la battuta pronta. Lui irrompe nella vita di Summer, senza chiedere permesso o facendo attenzione. La travolge completamente e la ragazza non potrà evitare di farsi risucchiare totalmente.
È impossibile non affezionarsi a Summer fin da subito, è una ragazza forte e determinata; con un cuore grande. Adottata da piccola, è divisa tra l’affetto per i suoi genitori e il bisogno di trovare la sua strada. Si divide tra lo studio, il lavoro e la casa famiglia per cui fa la volontaria con il desiderio di aiutare ragazzi orfani come lei.
Molte cose di questo romanzo non sono originali, sono sicura che ognuna di voi potrebbe dire di aver trovato gli elementi che lo compongono in altri romanzi, eppure in questa particolare storia sono stati combinati in un modo che mi hanno convinta.
Ho apprezzato molto sia la storia che i protagonisti, mi è piaciuto che la storia non fosse banale e scontata e che non sia stata in grado di anticipare gli sviluppi durante la lettura.
Avevo già letto altri libri di Elisa Gioia, e nonostante mi fossero piaciuti, c’era sempre stato qualche elemento che non mi aveva convinta fino in fondo; devo dire però che in questo romanzo ho trovato un grande cambiamento e una crescita dell’autrice, sia per quanto riguarda la complessità dell’intreccio che per lo stile narrativo.
Mi è piaciuto molto tutto il “confezionamento” del romanzo, in uno stile molto americano, sia per quanto riguarda la copertina - impossibile non notarla – che per la struttura dei capitoli divisa in Atti e Scene, molto calzante dal momento che Summer è una studentessa di teatro.
Poche note dolenti che purtroppo devo segnalare. Ci sono alcuni refusi e sviste, pochi ma ci sono. E una sola cosa che avrei voluto diversa, mi sarebbe piaciuto che il perdono finale fosse un po’ più sofferto e guadagnato. So che il romanzo è già piuttosto lungo, ma sarei rimasta più soddisfatta se il finale fosse durato un po’ di più e ci fosse voluto un po’ di sudore e di impegno per ricevere l’agognato perdono, rimane comunque una questione di mio gusto personale.
Detto questo, vi invito a leggere il romanzo, in attesa di scoprire la prossima Broken Star.

Un bacio,
Patty










Nessun commento:

Posta un commento

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...