lunedì 3 luglio 2017

La partita vincente di Kristen Callihan, recensione in anteprima

Buon giorno bimbe,
La partita vincente di Kristen Callihan è il libro di cui vi parlo oggi. Si tratta del primo capitolo della attesissima serie sport romance Game on, al momento formata da quattro libri stand alone, che ci racconta la storia di alcuni amici che giocano nella squadra di football americano della loro Università in una non meglio precisata città del sud degli Stati Uniti. Il primo campione che l'autrice ci fa conoscere è nientemeno che la stella della squadra, il quarterback dall'immenso talento Drew Baylor che, all'ultimo anno di università e pronto a spiccare il volo verso la NFL, conosce e si innamora istantaneamente di Anna Jones, rossa formosa e un po' secchiona, con la quale segue un ciclo di lezioni. Anna non sa nulla di football, non ne vuole sapere nulla e non sopporta le attenzioni di Drew che, a suo parere, la mettono troppo sotto i riflettori del campus intero. Ora, secondo voi, esiste un essere più competitivo di un campione sportivo? No, certo; e sempre secondo voi, il capitano della squadra di football può fare eccezione? Certo che no. E allora provate a far sventolare davanti al suddetto quarterback il drappo rosso di un rifiuto femminile e potrete essere certe che ne accadranno davvero delle belle.. Se vi ho incuriosito venite con me, vi farò conoscere il più affascinante, sexy e sfacciato esemplare di maschio letterario che abbiate conosciuto da molto tempo.

La partita vincente Titolo: La partita vincente
Autore:
Kristen Callihan
Serie: #1 Game on
Editore:
Always Publishing
Data: 3 luglio 2017
Genere: New adult
Categoria: sport romance
Narrazione: prima persona, pov alternati
Finale: No cliffhanger
Coppia: Anna, studentessa all'ultimo anno di college; Drew, quarterback della squadra di football dell'università.
QUI SERIE


"Fermami."
"Fermati da solo."

Anna Jones non ama affatto stare sotto i riflettori, cerca di non mettersi mai in mostra, vuole vivere la sua vita di studentessa all'ultimo anno di college nel più completo anonimato, cosa non facilissima quando sei una bella e formosa rossa naturale e quando il primo giorno di lezione ti ritrovi in banco con nientemeno che Drew Baylor, la stella della squadra di football, il quarterback dall'immenso talento sportivo e dalla bellezza imbarazzante che tutti nel campus venerano come se fosse il sole. E che guarda il caso non le toglie gli occhi di dosso. Anna sente fortissima l'attrazione per Drew come se fossero due calamite dai poli opposti, ma è terrorizzata dalla sua fama, non sopporta l'idea di finire sotto i riflettori per il fatto di essere l'oggetto delle attenzioni del "Re della battaglia" e lo respinge, trattandolo come se fosse un fastidioso mal di pancia. Ma c'è poco da fare se uno splendido esemplare della specie più competitiva al mondo, l'Homo eroticus sportivus, ha deciso che sei proprio tu la preda che vuole conquistare. Non puoi far altro che tentare di resistere, cercando dentro di te ogni singola oncia di forza di volontà, ma se in realtà quello che vuoi veramente è sbatterlo al muro e fargli un pigiamino di saliva allora non hai scampo, devi arrenderti alla natura e lasciare che faccia il suo corso. Magari il suddetto campione potrebbe accettare una pseudo relazione a scopo puramente ricreativo, un'amicizia godereccia senza implicazioni emotive. Pensate che Anna sia davvero così fortunata? E no mie care, incredibilmente Drew vuole tutto da lei, vuole il pacchetto completo, non si accontenta solo del sesso, ed è determinato ad andare in meta e fare touchdown, iniziando così la sua.. partita vincente!


Mie care Crazy, voi sapete che il genere New Adult non è proprio il mio preferito, ma ho accettato volentieri di leggere e recensire La partita vincente per tenere a battesimo questa nuova casa editrice che ha deciso di portare in Italia solo titoli romance e inizia il suo cammino con questo bellissimo libro che in realtà è NA solo per l'ambientazione e l'età dei protagonisti. Vi assicuro infatti che è molto piccante e decisamente adulto nei contenuti e mi ha sorpreso trovare scene di sesso completo già dai primi capitoli; del resto diciamocelo, Anna ci mette davvero poco a cedere al fascino irresistibile del Re della battaglia (soprannome di gioco di Drew) e la loro relazione si fa via via sempre più bollente, mentre entrano in gioco anche i sentimenti veri. La caratteristica principale degli incontri amorosi dei nostri protagonisti infatti è la crescente quantità di tenerezza e amore che diventa sempre più evidente col progredire del loro rapporto e che avvolge anche il cuore di chi legge diffondendo un senso generalizzato di benessere, come se anche noi partecipassimo al loro piacere e ne godessimo altrettanto. Di certo la grande forza del libro sono i due protagonisti che, grazie anche alla narrazione in prima persona, emergono prepotenti dalla loro stessa storia, tratteggiati splendidamente dall'autrice che li plasma completamente diversi, e proprio per questo li rende perfetti l'uno per l'altra. Dove Anna è fragile e vulnerabile, Drew è una roccia salda e incrollabile, dove Baylor ha i suoi punti deboli, Jones lo sprona e lo conforta, e alla fine la loro unione è inevitabile come la partita di football che arriva ogni maledetta domenica.
Ho adorato Anna, tra me e lei è scattata un'empatia speciale, da adolescenti sovrappeso ed emarginate quali siamo state entrambe, e per questo ho compreso e perdonato i suoi errori, le debolezze, le indecisioni e le insicurezze croniche difficili da scalzare. Non le sembra possibile che Drew voglia proprio lei fra tante cheerleader e reginette di bellezza che gli ronzano intorno, ma quello che ho amato di più è stata la forza granitica che ha sfoderato quando ha dovuto lottare per colui che ama, che l'ha trasformata in una vera leonessa. Ed ora devo parlarvi di Drew.. e vorrei cercare di farlo senza sembrare una vecchia babbiona in preda ad una irrefrenabile tempesta ormonale ma so già che fallirò miseramente perché sono esattamente in questo stato da quando ho finito il libro, e quindi mi scuserete ma ora parte violento il fangirling (urletti e risatine tipiche delle ragazzine in presenza dei loro idoli giovanili)! Drew è il più sexy, sfacciato, devastante protagonista maschile che abbiate incontrato in questo genere di libri da moltissimo tempo. Ha la dolcezza assassina, il fascino pericoloso e il carisma magnetico degni dei più grandi e amati paper boyfriend di sempre, è sicuro di sè e delle sue capacità ma al tempo stesso nasconde insicurezze e paure che rischiano di schiacciarlo, ma che supererà grazie all'amore di Anna. Muscoli scolpiti, sorriso illegale, determinazione ferrea e dolcezza, sensualità felina e dedizione da maschio innamorato: è inutile resistergli, assolutamente inutile, cadrete tutte ai suoi piedi, imbambolate e stordite qualsiasi età abbiate.
Grazie ai personaggi secondari si intravvedono nella storia i germi dei prossimi libri che promettono grandi cose: infatti conosciamo già qui sia Gray che Dex, compagni di squadra di Drew e prossimi protagonisti delle storie della serie, che francamente non vedo l'ora di leggere. Devo per forza trovare un difetto a questo libro? Faccio un po' fatica sinceramente, forse all'inizio, quando ancora non conosciamo bene i personaggi, i loro pensieri possono sembrare un po' troppo superficiali e stereotipati, ma appena cominciano a fraternizzare e a lasciarsi andare di più è tutta discesa, e la storia diventa davvero avvincente.
Cosa posso dirvi ancora che già non abbia detto? Ho amato questo libro più di quanto potessi pensare all'inizio della lettura, ho adorato i protagonisti, ho sofferto, ho sospirato e mi sono accaldata, molto, e sono assolutamente certa che appena Drew Baylor si troverà nei vostri reader, o tra le vostre mani sotto forma di libro cartaceo, compirà la sua magia anche con voi, e ci ritroveremo tutte come ad una riunione di alcolisti anonimi a condividere lo stordimento che ci provocherà questa lettura: Ciao, mi chiamo Daniela e ho letto "La partita vincente", sulla targa del TIR che mi ha investito e ridotto così c'era scritto "Il Re della Battaglia".
P.s. Ho riflettuto moltissimo sul giudizio da dare a questa storia, che mi è piaciuta molto più degli ultimi 5 rose che ho recensito e che si meritava di più, ma mi sentivo come frenata in qualche modo e alla fine ho deciso che le mie perplessità derivavano probabilmente dal fatto che non è il mio genere preferito, ciononostante ho pensato che Drew e Anna si meritano solo il massimo e mi sono regolata di conseguenza.

A presto,
Zia D.





Serie Game on
1. La partita vincente (The hook up)
2. The friend zone
3. The game plan
4. The hot shot
5. titolo ancora da definire




7 commenti:

  1. sapete se uscirà su Google play?

    -Bianca

    RispondiElimina
  2. Anche io aspetto su Google play!!!! Uscirà anche Lí?

    RispondiElimina
  3. Mi associo per il googleplay!!!!!per il momento c'è in lingua originale (e anche i seguiti)ma vorrei iniziarlo in Italiano
    Speriamo ci leggano e ci accontentino!

    RispondiElimina
  4. iniziato....vi farò sapere....

    RispondiElimina
  5. Letto... in italiano(kobo)....in un attimo!!!Penso di aver fatto le ore piccole e al mattino in ufficio ....in coma!!!
    Bello...molto bello!!
    Non vedo l'ora che esca il prossimo!!!

    RispondiElimina
  6. Scusate ma c'è in italiano in cartaceo? Grazie Elena

    RispondiElimina
  7. letto... mi è piaciuto tantissimo

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...