giovedì 23 maggio 2019

Infamous di L.J. Shen, recensione

Buongiorno Crazy,
Infamous di L.J. Shen è il libro di cui vi parlo oggi. Si tratta in realtà della novella 0.5 della serie Saints, quella che abbiamo conosciuto grazie alla pubblicazione di Vicious, sempre grazie alla Always Publishing. Ci parla della storia di un altro componente del quartetto degli Hot Holes, il gruppo di adolescenti ricchi e viziati che frequentano l'ultimo anno del liceo a Todos Santos, ricca cittadina nel sud della California. Stavolta, sotto forma di prequel del primo romanzo della serie, tocca alla storia di Jamie Followhill, figlio della preside del liceo, che è il lato più scanzonato e sornione del quartetto. Nel liceo All Saints insegna letteratura una nuova professoressa giovane e attraente, Melody Green, che sta incontrando qualche difficoltà con  gli studenti figli di papà e pieni di se che frequentano la scuola ed in particolare con gli HotHoles. Jamie, incurante della differenza di età e sicuro di se, come sempre, con le donne, le ha messo gli occhi addosso da un po' e ha deciso che è arrivato il momento di fare quello che serve per sedurre la bella insegnante. Ad uno sguardo superficiale potrebbe sembrare che sia Melody, più vecchia di otto anni, ad aver corrotto il giovane neo maggiorenne ma le cose stanno davvero così? L'indole da predatore di Jamie ci suggerisce  scenari completamente differenti.. Tornate con me nel sud della California, vi farò conoscere meglio il secondo HotHoles.





Serie The Saints

0.5 Infamous. Senza vergogna, 16 Maggio 2019
1.   Vicious. Senza pietà, 28 febbraio 2019
2.   Ruckus, prossimamente
3.   Scandalous, prossimamente
4.   Bane, prossimamente

Autore: L.J. Shen 
Editore: Always Publishing 
Genere: Contemporary Romance
Categoria: forbiden romance
Narrazione: prima persona con pov femminile
Finale: conclusivo






Melody Green è una giovane e attraente professoressa di letteratura che ha la sfortuna di insegnare alla All Saints High di Todos Santos, cittadina del sud della California popolata da famiglie ricche e potenti le quali hanno rampolli viziati, annoiati e privi di controllo genitoriale. Melody odia insegnare, lo fa solo perché anche i suoi genitori sono insegnanti, inoltre a causa di un incidente ha dovuto abbandonare il suo vero sogno, quello di danzare, così è stata costretta ad accettare l'incarico al liceo di Todos Santos, ma non riesce a tenere la disciplina necessaria nelle classi, e per questo è costantemente rimproverata dalla preside. La classe che le da più problemi è quella dell'ultimo anno, quella in cui ci sono i quattro HotHoles, i veri patroni della All Saints High, ragazzi arroganti e prepotenti che nessuno può, o vuole, frenare. Uno di loro, Jamie Followhill è anche il figlio della odiatissima preside del liceo, ed è un bellissimo diciottenne sempre circondato da coetanee che lo guardano con occhi sognanti. Ma lui ultimamente sembra sempre più interessato a lei, in classe se la mangia letteralmente con gli occhi finché un giorno decide di aver aspettato abbastanza e sferra il suo attacco, seducendola. Melody lo sa che è un errore, e non solo per la differenza di età, ma soprattutto perché lei è una sua insegnante, qualcuno però le deve spiegare come può una cosa tanto bella essere così sbagliata?



Eccoci qui, mie care Crazy, con in mano la storia di un altro HotHoles targato L. J. Shen. Siamo temporalmente nel periodo iniziale rispetto alle vicende narrate in Vicious, i ragazzi stanno frequentando l'ultimo anno di liceo, Vic ha già iniziato a tormentare Millie, Trent ha costantemente la lingua infilata nella gola di qualche ragazza sempre diversa, Dean è sempre strafatto, e Jamie, beh, lui è bello e annoiato, più tranquillo degli altri, almeno in apparenza, ma altrettanto letale, soprattutto se si parla di donne, soprattutto se si è messo in testa che ne vuole una in particolare. L'autrice ha scelto di raccontare la storia del migliore amico di Vic sotto forma di romanzo breve prequel della serie principale ambientandola nel momento in cui gli HotHoles sono proprio HotHoles, ovvero liceali ricchi e annoiati praticamente padroni della cittadina di Todos Santos, gettando le basi per quello che troveremo nei libri successivi. Forse perché Jamie è di sicuro il personaggio relativamente più tranquillo dei quattro HH, la Shen ha ritenuto di non sviluppare in un romanzo completo le sue vicende sentimentali rispetto agli altri tre, e ha preferito accennarcene in una novella, come se avesse pensato che non serviva saperne di più di lui e Mel.

Quando mi svegliai tra le braccia del mio studente, lui non mi sembrava più il mio studente. Sembrava il mio mentore, sembrava un uomo che conosceva la strada che conduceva a quella creatura sfuggente, elusiva, chiamata felicità.

Mi sarebbe piaciuto approfondire la loro storia? Certamente. Sono comunque soddisfatta? Devo dire di si, in fin dei conti, è un bel tuffo in un passato che in Vicious era solo accennato e arricchisce la lettura dei romanzi che lo seguono completandoli. Melody è un bel personaggio, riusciamo a conoscerla bene grazie al fatto che è lei stessa a raccontarci la sua storia, mi è piaciuta la sua insicurezza, ho apprezzato le ombre scure che si nascondono dietro ai suoi occhi, la sua paura di abbandonarsi troppo ai sentimenti, la sua umanità così reale; è una donna vera, potrebbe essere la vostra vicina di casa, non è un personaggio inverosimile, ma tante sfumature del suo carattere sono solo accennate e sarebbe stato bello conoscerla meglio. Jamie rimane un mistero quasi fino alla fine, mancando il suo punto di vista; guardandolo con gli occhi di Mel lo vediamo figlio di papà sfrontato e spavaldo, sicuro di se, prepotente e irresistibile, ma è chiarissimo che c'è molto di più dietro il sorriso da sano ragazzone californiano, che le ombre dietro ai suoi occhi sono anche più scure di quelle di Mel.

Scappa, signorina Green. Scappa veloce quanto vuoi. Tanto io ti acciufferò e mi divertirò parecchio a dimostrarti che non c'è scampo da questa cosa.

I due protagonisti capiscono di essere fatti l'uno per l'altra proprio perché percepiscono le affinità interiori che li accomunano, la loro unione è empatica oltre che sensuale, e quello che mi è balzato agli occhi chiaro durante la lettura è quanto sia stata brava la Shen a non far pesare minimamente la differenza di età che divide Mel e Jamie, anzi spesso è lui quello che si dimostra più maturo e responsabile dei due. In questa novella, mentre ci racconta come nasce e si evolve la storia d'amore di Melody e Jamie, l'autrice ci regala anche alcuni scorci interessanti sulla giovinezza selvaggia dei quattro ragazzi protagonisti della serie e ci fa conoscere nuove inquietanti sfumature anche su Vicious che nel suo romanzo non ci erano state raccontate. Insomma è bello questo romanzo breve, è bello tornare a Todos Santos, la scrittura cruda e senza filtri di questa bravissima autrice è sempre piacevolissima da leggere, e non se ne ha mai abbastanza delle sue storie, quindi è questo che mi è rimasto alla fine, una gran voglia di avere di più:  voglio più HotHoles ma soprattutto voglio più L. J. Shen per tutte!
A presto

Zia D.





Nessun commento:

Posta un commento

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...