venerdì 10 luglio 2015

Roma 46 D.C. Vendetta di Adele Vieri Castellano, recensione

Buongiorno crazyfor...history
e che history! Oggi sul blog parliamo di Roma 46 D.C. Vendetta di Adele Vieri Castellano, quarto libro della bellissima serie Roma Caput Mundi edita fino al terzo capitolo dalla Leggereditore ma che per questo ultimo volume ritroviamo in una coraggiosa versione self on line in digitale dal 30 giugno e in cartaceo dal 15 luglio!
Questo sarà un post speciale perchè ad introdurvi la recensione -a cura di una amica del blog- è proprio l'autrice stessa che ci ha regalato una panoramica degli avvenimenti della serie imperdibile! Fatevi trasportare nei fasti della vecchia Roma e un grazie speciale ad Adele: è stato veramente un onore!



La serie Roma Caput Mundi ...ricapitolando!

La serie Roma Caput Mundi è ambientata nel I secolo, in un lasso di tempo che va dal 39 al 50 d.C. Il tribuno Marco Quinto Valerio Rufo è un legionario selvaggio e feroce. Il suo coraggio conquista Caligola che vede in lui il guerriero che saprà proteggerlo.
I suoi occhi di ossidiana, lo sguardo temibile e la sua fiera prestanza conquistano invece Agrippina, sorella del divino Cesare. La donna lo avvolgerà nelle spire sensuali e insidiose del suo fascino, avrà il suo corpo ma non riuscirà a possederne cuore. Non riuscirà neppure a tenerlo all’oscuro della congiura, che lei stessa sta ordendo contro l’imperatore.
Nulla però può scalfire la lealtà di Marco, tanto meno il corpo sensuale di  Agrippina. Sarà lui infatti a sventare il piano omicida,con l’eroico salvataggio di Caligola dalle gelide acque del Reno. L’imperatore, riconoscendo il coraggio del tribuno, lo porterà con sé a Roma insieme a una turma di guerrieri batavi, che diventeranno la sua scorta personale. Ma c’è qualcosa di fronte a cui Rufo è inerme: il Fato, che lo aspetta a Roma nelle sembianze di una donna dagli occhi verdi come le foreste germaniche,Livia Urgulanilla che sta preparandosi al matrimonio con il dolce Settimio Aulo Flacco.

Temprato dalla foresta germanica, bello e coraggioso, in pochi mesi Rufo diventa l’uomo più potente di Roma, secondo solo all’imperatore. È al servizio di Caligola con l’amico fraterno Quinto Decio Aquilato, principe batavo, biondo come il sole tanto quando lui è scuro come la tenebra.
Ed è in un giorno qualsiasi, nella popolosa Suburra, che avviene l’incontro con la donna che cambierà la sua vita. Quegli occhi verdi li ha già visti in sogno, quel corpo lo ha già posseduto in una visione onirica,ma Livia Urgulanilla ha passato da dimenticare, è un’aristocratica raffinata e altezzosa, ha un fidanzato, un matrimonio da celebrare ed è convita che tutto ciò cancellerà il suo scomodo passato.
L’incontro con il tenebroso legionario dallo sguardo di lupo la terrorizzerà, perché le sue attenzioni la imbarazzano, il suo interessamento la spaventa e farà di tutto per evitarlo.
Rufo perònon è abituato a ricevere un rifiuto, soprattutto da una donna. Quando decide di portarla con sé per sedurla, non immagina le conseguenze del suo gesto.
Roma non è la Provincia dove tutto, incluso rapire una donna, è concesso: anche se Caligola in persona decide di concedergliela,Livia non riconoscerà in lui che prevaricazione e prepotenza.
La strada per la conquista del suo cuore sarà per Marco la più ardua e temeraria delle impresee solo in un drammatico epilogo,Livia riconoscerà con la ragione ciò che il suo cuore ha già da tempo compreso: che quell’uomo tenebroso, scostante, quel guerriero che non ha nulla di raffinato, né di dolce o sofisticato, le ha rubato l’anima e la tiene in pugno, con dolcezza e con un amore sconfinato che finalmente li unirà, al di là di ogni previsione.

Ma il bruno legionario non sarà l’unico a trovare l’amore: anche Aquilato si troverà ad affrontare, due anni dopo, un nemico che non è proprio ciò che si aspetta. Dopo una drammatica battaglia sul lontano confine dell’Impero, partirà con il suo fedele cane Sotere all’inseguimento di un principe germano sfuggito alla cattura. Ma il principe è una principessa scontrosa, selvatica e indomabile come una volpe.Con loro viaggerete dalle selvagge foreste germaniche ai fasti, ai palazzi, ai templi di Roma antica, in una storia d’amore, di ribellione etradimentoche vi trascinerà in un turbine di eventi e colpi di scena con indimenticabili protagonisti, che metteranno in gioco sentimenti ed emozioni, un viaggio attraverso un mondo spietato e barbarico fino alle strade e alle piazze della Città Eterna.Un amore impossibile tra un guerriero formidabile e una donna forte e caparbia, divisi dai confini degli uomini ma non da quelli del cuore.

E proprio a causa di quegli eventi drammatici, quattro anni dopo, un personaggio oscuro e vendicativo metterà in atto un piano odioso e sanguinario. Rufo e Livia hanno ormai una famiglia e sarà proprio contro di essa che si realizzerà la terribile vendetta. Rufo sarà padre, guerriero, amante, uno dei suoi uomini si innamorerà di una donna imprevedibile e coraggiosa, Livia troverà la forza di resistere grazie a suo marito, all’uomo che ama. Grazie a Marco Quinto Valerio Rufo. - Adele Vieri Castellano



Serie Roma Caput Mundi


1. Roma 40 D.C. Destino d’Amore
2. Roma 42 D.C. Cuore Nemico
3. Roma 39 D.C. Marco Quinto Rufo
4. Roma 46 D.C. Vendetta, 30 giugno

Autrice: Adele Vieri castellano
Genere: History romance 
Editore:1.2.3 Leggereditore- 4self



contraccambiare il male ricevuto con il male peggiore. Questo è ciò che ha spinto un uomo misterioso a compiere l’atto più nefando. Marco Quinto Rufo questa volta non dovrà combattere guerre, né affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero perché la vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue. Non il suo, né quello di sua moglie ma quello di un essere indifeso che il vile, oscuro, nemico gli ha sottratto. Lui che non teme nulla e nessuno dovrà affrontare il Male Supremo, faccia a faccia, in una partita a due che avrà un solo vincitore ma non un solo protagonista. Perché in quei giorni oscuri e terribili di sofferenza, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano Arash Tahmurat…




Finalmente, dopo tantissime richieste, Adele Vieri Castellano ci riporta una delle coppie più belle di cui abbia mai letto: la coraggiosa Livia Urgulanilla e il potente Marco Rufo. Il loro amore è ancora forte e passionale soprattutto adesso che, come le lettrici più attente ricorderanno, la familia dell'ormai senatore, si è allargata con l'arrivo della piccola Valeria Rufilla.
 “La porta si aprì. Ecco la donna per cui 
avrebbe dato la vita non una ma cento, 
mille volte. Entrò, le si avvicinò, rimase 
fermo dietro di lei, in attesa. Sono qui, 
pensò e seppe da un impercettibile 
movimento che lei ne fu consapevole,
 così come un cieco consce il sole, 
la pioggia sul volto e il tiepido respiro
 del vento. Le sfiorò una spalle, la sua
 pelle era un territorio conosciuto 
perché l'aveva baciata, divorata, adorata 
così tante volte da non poterle contare.”
La tranquillità domestica però, verrà ben presto messa a dura prova dalla pianificata vendetta di un letale nemico e Marco Rufo, sarà costretto a una corsa contro il tempo per salvare quello che ha di più caro. Per farlo, il guerriero dovrà fare affidamento su fedeli compagni d'armi e vecchi amici: Giulia, cugina di Livia, sfortunata in amore ma non negli affari, Ancilla e il prezzemolino marito Tassus, ma soprattutto l'arciere siriano, dal potente olfatto, Arash Tahmurat. Alla compagnia si unirà poi Mirta, giovane ancella strappata alla crudele sacerdotessa Luteia che si rivelerà di fondamentale aiuto.
Ritrovare tutti questi personaggi che abbiamo conosciuto e di cui abbiamo seguito le vicende(anche se in una situazione non particolarmente felice) equivale per chi come me, ha amato la serie di Roma Caput Mundi, a un meraviglioso ritorno a casa e di questo va dato atto e merito alla bravura di Adele Vieri Castellano. Scrivere una serie storica così ben documentata, con venature che spaziano dal romance alla narrativa, fino a una sottile striatura saggistica (interessanti persino i cenni all'evoluzione architettonica della Roma imperiale) non è cosa da poco. Rendere un ambientazione per molti ostica mai pesante, mai noiosa e soprattutto senza risultare saccenti è un pregio assoluto da riconoscere alla scrittrice.
Le descrizioni dei panorami del litorale campano (Baia Domitia) dove comincia la storia (nota a parte va alla descrizione iniziale della pineta sotto il temporale, sembrava di essere davvero lì) fino al viaggio nell'Urbe, delle ville romane, della vita dei quartieri, e lo spostamento a Ostia è solo il perfetto sfondo alle descrizioni dei sentimenti dell'animo umano.


Marco Rufo che da condottiero qual'è, mette da parte l'angoscia e la rabbia per placare il dolore dell'adorata moglie:

“Sì lo so. Sono tutto l'opposto di ciò che desideri in un uomo. Grossolano, rozzo, brutale e tu sei sconvolta dalla prospettiva di dovermi sopportare. Ah! Dimenticavo, con la mia arroganza ho distrutto i tuoi sogni. Però adesso mangia.”

Arash Tahmurat, descritto come un valoroso nobile guerriero dalle lontane terre esotiche, coraggioso e impavido ma che rimane disarmato davanti ai sentimenti improvvisi per la giovane e pura Mirta.

“Perchè accadono queste disgrazie agli uomini? Perché un attimo prima si è liberi, senza una preoccupazione e poi dopo si diventa prigionieri di ogni respiro, di ogni gesto, di ogni sguardo e non si dorme, struggendosi per l'essere amato?”

e la giovane Mirta, protagonista senza malizia alle prese con il recupero dei danni causati dalla sua stessa esistenza.

Insomma, parlare di quest'ultimo lavoro di Adele Vieri Castellano senza fare spoiler è difficile ma è evidente che ritrovarla è stato piacevolissimo.
La storia non ha una minima battuta d'arresto, parte bene, procede alla grande e termina ancora meglio. Consigliatissimo anche a chi vuole approcciarsi al genere storico perché i muscoli non mancano, le battaglie e le scene d'avventura neanche se poi si unisce il fatto che questi grandi e grossi omaccioni forgiati sotto le insegne dell'impero romano hanno anche un enorme cuore romantico, non posso altro che suggerire di portare l'intera serie sotto un ombrellone con voi nella speranza che una fresca brezza marina rinfreschi l'accaldata l'atmosfera. 

Un bacio, Layla.






8 commenti:

  1. Vorrei chiedere una cosa. In che ordine si devono leggere? Ho visto che ce ne uno 39 d.C e poi 40 d.C 42 d.C e ora questo 46 d.C. Ma il 39 è uscito dopo il 40. Quindi volevo sapere come leggerli. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veronica, puoi leggerli tranquillamente nell'ordine di uscita, ovvero: 40, 42, 39 (che è il prequel della serie) e infine il 46. Un bacio e spero buona lettura!

      Elimina
  2. Un grazie di cuore a tutto lo staff di Crazy For Romance, siete sempre fantastiche!!

    RispondiElimina
  3. Grazie, che ci siete voi, perchè questa notizia, mi mancava propio. Sono davvero molto delusa, perchè non l'ha pubblicato Leggereditore? Stare dietro a una serie si sta trasformando in una corsa ad ostacoli, dove sono finiti i bei vecchi tempi in cui andavi in libreria ordinavi quello che volevi?? Esiste la possibilita che Leggereditore ci ripensi e lo pubblichi? Speriamo a breve, detesto iniziare una serie e non sapere come termini, nella mia libreria ho già troppe serie interrotte:(

    RispondiElimina
  4. Adele Vieri Castellano14 luglio 2015 11:13

    Cara Rosalinda, la serie non è interrotta e sono io, come autrice, che ho deciso di non pubblicare più con una casa editrice ma di pubblicare i miei libri in self, in tutta libertà. Detto questo, nulla impedisce alle mie lettrici o a te di acquistare i miei libri, sia in versione e-book (sugli store: Amazon, Kobo, Feltrinelli, Bol, Giunti il Punto) o in cartaceo, visto che la sua uscita è prevista per domani, 15 luglio. La versione in carta la trovi solo su Amazon, anche questa pubblicata in self grazie a Create Space. Non devi essere delusa, quindi. Hai tante possibilità per proseguire la serie, anche senza la Leggereditore. E ti assicuro che ritroverai tutti i personaggi e le vicende che hai amato! Un caro saluto e buona lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è più facile trovare i libri in libreria che su amazon, le versioni e-book, non riesco propio a leggerle perchè sono patita dei buon vecchi libri cartacei. Escogiterò qualcosa per trovarlo. Grazie di avermi risposto

      Elimina
    2. Nella risposta precedente, mi sono dimenticata di chiederti perchè la versione cartacea si trova solo su Amazon????
      Cordiali saluti

      Elimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...