lunedì 16 maggio 2016

Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum, recensione

Care Crazy,
Oggi vi parliamo di Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum, uno young adult pubblicato per DeAgostini il 10 Maggio. È la storia di Jessie, della sua vita da schifo e di un amico molto speciale, che chiama PS. Curiose? Venite a leggere cosa ne pensiamo...

simmi tre segreti Titolo: Dimmi tre segreti
Autore: Julie Buxbaum

Serie:  non fa parte di una serie
Editore:
DeAgostini
Data:  10 Maggio
Genere: Young Adult
Categoria: Ricominciare da capo
Narrazione: prima persona, pov femminile
Finale: No cliffhanger
Coppia: Jessie, studentessa al terzo piano; PS, studente.


E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato? Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…



Devo dare ragione a chi lo ha definito il migliore young dell’anno, perché è così: questo libro è perfetto. Sarà difficile parlarvi di questo libro perché non voglio rovinarvi la sorpresa di scoprire chi è PS, acronimo che sta per “perfetto sconosciuto. È per questo che non mi riferirò al personaggio maschile con il suo nome ma anche per me lui sarà solo PS. Prima di parlare di lui, però voglio presentarvi Jessie, che dopo la morte della madre si ritrova di nuovo con la vita sconvolta quando il padre le dice che si è risposato e lasceranno Chicago per Los Angeles. Lei non la prende benissimo, il suo mondo viene stravolto, nuova scuola, nuova casa, nuova famiglia, un fratellastro che la ignora.
Affronta i primi giorni senza nessuno, finché non le arriva un messaggio che cerca di aiutarla a districarsi nella giungla del liceo. Inizia così una splendida amicizia, tra tentativi di lei di capire chi è e il filtrare di lui. Jessie è una ragazza splendida, chi ha perso un genitore in tenera età non potrà non essere in sintonia con i suoi pensieri, con le sue paure.
Perdere una madre non è mai facile, ma quando sei adolescente e devi ancora capire chi sei rende ancora tutto più difficile. Poi incontra PS e incomincia a intravedere un po’ di luce nel tunnel, le dice con chi fare amicizia, chi evitare. Lui è una ragazzo, come si definisce lui stesso, strambo, particolare, anche lui ha un passato doloroso e conta i giorni dalla sua perdita. Si capisce quasi subito qual è la sua vera identità, o almeno ho avuti dei forti sospetti, ma sono comunque rimasta sorpresa per le modalità della scoperta.
Non pensate che sia un libro triste, perché non è così, è uno young dolce, frizzante, romantico. Ho affrontato quasi tutte le emozioni leggendolo, ho riso, mi sono commossa, mi sono arrabbiata, ecco perché per me questo libro è indimenticabile e avrà presto un posto nella mia libreria, perché mi ha piacevolmente sconvolto. Complimenti alla DeAgostini perché hanno indovinato sia la copertina che il titolo e anche perché, ultimamente, non sbaglia un colpo con i new adult che pubblica.

A presto,
Valentina Facchini




6 commenti:

  1. l'ho letto anche io e sono d'accordissimo con la recensione!! appena possibile sarà presto nella mia libreria!

    RispondiElimina
  2. Un libro davvero delizioso!

    RispondiElimina
  3. ...senza parole, non so proprio cosa dire! Mi é piaciuto troppo, che non definisce ancora quanto mi sia piaciuto. Rimanendo sul vago per non fare spoiler, mi é piaciuto tanto il modo in cui Jessie cerca di scoprire chi è PS. Emozionante, é entrato a far parte della mia top ten dei libri preferiti. Super consigliato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo! Ho appena finito di leggerlo ed è uno dei miei libri preferiti. Mi piacciono i ragionamenti della protagonista,e mi sento molto in sintonia con lei; Inoltre mi sono letteralmente innamorata di PS!!!
      Comunque bellissima recensione <3

      Elimina
  4. Libro molto molto piacevole, nn sono riuscita a staccarmi. dovevo assolutamente sapere chi fosse PS, anche se l'avevo intuito..

    RispondiElimina
  5. Ah, ahimè avrei voluto adorare questo libro come te, ma non è stato possibile.
    Sarà stata la protagonista a me in odio per certi comportamenti egoisti, sarà stato altro, ma non sono riuscita ad apprezzare a pieno questo libro.
    La storia è scritta benissimo, i personaggi ben caratterizzati e le riflessioni messe in bocca alla protagonista sono vere e deliziosamente schiette, ma per me purtroppo non è bastato per ottenere il votone che avrei voluto dare alla Julie Buxbaum (trovi la recensione qui).
    Ciau!
    Rainy

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...