sabato 28 maggio 2016

Lui vuole tutto e Lei vuole tutto di Marilena Barbagallo, recensione.

Ciao Crazy,
oggi vi parliamo di due libri, Lui vuole tutto e Lei vuole tutto di Marilena Barbagallo. Si tratta di una duologia pubblicata in self publisehd, il primo volume Lui vuole tutto a febbraio scorso e invece l'ultimo volume Lei vuole tutto, appena ieri... pronte a conoscere Krum? Per noi ne vale la pena!

con te toccherò il
cielo con un dito Titolo: Lui vuole tutto - Lei vuole tutto 
Autore:
Marilena Barbagallo
Serie:  #1 e #2 Lui vuole tutto
Editore:
Self
Data:  27 maggio 2016
Genere: Erotic romance
Categoria: dark
Narrazione: prima persona, pov alternati
Finale: No cliffhanger
Coppia: Ambra, ereditiera; Krum, Guardiano.



Krum Botev non ha mai avuto nulla nella vita a parte se stesso. Conosce solo ciò che gli è stato insegnato. Duro, egoista, insensibile, ma fedele al Padre, colui che lo ha cresciuto ed educato secondo i valori della società segreta di cui fa parte. Mai nessuno è riuscito ad abbattere la sua corazza. Nessuno può toccarlo fuori e dentro. Nessuno tranne lei, che fa parte di una fetta di passato che Krum non riesce a dimenticare. Ambra Livori, bella e ricca ereditiera, ha sempre avuto tutto. Ma gli incubi non le danno tregua, continuano a mostrarle quell’uomo che le rovinò la vita quando aveva solo sedici anni. Il ricordo di lui, col tempo, si è trasformato in un sentimento perverso che non riesce a tollerare. Proprio quando Ambra decide di imparare a controllare le sue emozioni, riceve una strana convocazione. Le sue origini verranno messe in discussione e il passato diverrà un terribile presente da cui non potrà fuggire. Combattere per se stessa sarà l’unica soluzione. Cosa lega Ambra e Krum? Ma soprattutto, possono due anime tanto diverse riuscire a toccarsi fuori e dentro? Un’organizzazione segreta, una passione indomabile, un uomo e una donna destinati a scontrarsi.

Se potesse, Krum ucciderebbe il ricordo di Ambra. Se potesse, Krum smetterebbe di… Non lo sa. Krum non sa più cosa prova. Una cosa è certa: deve trovarla e riportarla al Tempio. Deve seguire gli ordini della Setta. Deve seguire gli ordini del suo cuore. L’unica persona che era riuscita a sciogliere il gelo della sua anima, è la stessa che lo tormenta da sedici giorni. Sedici giorni di vuoto e lontananza. Quando i loro destini si incrociano ancora, tutte le torture che Krum desiderava infliggere ad Ambra, svaniscono. Desidera solo stringere tra le braccia quella donna potente. Potente per lui e per la Setta del Tempio. Per Ambra, fare i conti con le proprie origini si rivelerà più difficile di quanto aveva previsto. Ciò che scoprirà le cambierà la vita e metterà scompiglio all’interno della società segreta che teme tanto. Il ruolo di Ambra non verrà ben visto dal terzo membro fondatore, il quale tramerà alle loro spalle superando tutti i limiti. E quando i limiti vengono superati, il guardiano non perdona nessuno. Led diventa solo Krum. Per entrambi non ci sono più confini, ma attimi da vivere. Sanno che ogni istante può essere infinito, anche se dovesse essere l’ultimo. Nella vita non sempre si va verso la luce, a volte, si sceglie il lato oscuro.




Si intitola Lei vuole tutto, il capitolo conclusivo della serie di Marilena Barbagallo.
In realtà, più che di una serie, si tratta di una duologia che l'autrice dedica al meraviglioso animalesco bulgaro di nome Krum Botev.
La storia, però, nonostante il protagonista dal fascinoso slang dell'est Europa, sia ambientata a Venezia, dove la ricca e viziata Ambra si ritrova, a un anno dalla morte del padre, a essere al centro di uno strano lascito.
La ragazza infatti si ritroverà obbligata a ereditare, oltre le ricchezze, il ruolo che suo padre aveva all'interno di un preciso progetto: una setta, composta da potenti e ricchi uomini d'affari che attraverso operazioni massoniche contano di arrivare e mantenere il potere politico ed economico.  L'eredità non ha tra le opzioni quella del rifiuto ed è qui che entra in gioco Krum. Ambra infatti, viene prelevata contro il suo volere da Krum che, all'interno della setta, ha l'importante ruolo di “guardiano”.
La sicurezza della ragazza, la sua incolumità, vengono salvaguardate dal “guardiano” attraverso il controllo spasmodico che l'uomo effettua su di lei, che porta entrambi i protagonisti a scontri piuttosto accesi ed è nel loro rapporto che l'autrice da il meglio di sé. La storia tra la viziata e testarda Ambra e il violento e impulsivo bulgaro regala al lettore una serie di siparietti e di tira e molla che mai stancano e che nascondono in malomodo l'attrazione inarrestabile che i due provano.
In un crescendo di emozioni, grazie al racconto in prima persona, scopriamo il cuore non poi così glaciale dell'erotico Krum, scopriamo i suoi pensieri e osserviamo Ambra attraverso i suoi occhi.
Capiamo che dietro  quell'uomo ci sono drammi e traumi, che dietro il suo modo di difendere Ambra c'è qualcosa di più del semplice ruolo all'interno della setta.  Ambra e Krum si cercano, si trovano, si sfidano e si arrendono, il tutto condito da peccaminose scene erotiche, alcune ambientate tra le stanze di un'enorme e meravigliosa villa, sede di uno dei padri fondatori della setta.
Più i due trascorrono tempo insieme, più il loro legame si cementifica e più il cuore del bulgaro inizia a sciogliersi. Almeno finché Ambra, non scopre di avere già conosciuto Krum e la neonata fiducia nel “guardiano” si frantuma in mille pezzi. Il finale cliffhanger del primo volume lascia il lettore col fiato sospeso proprio quando la Setta chiede a gran voce che Ambra prenda il posto di suo padre e Krum chiede a gran voce un posto nel suo cuore. 
Il secondo capitolo "Lei vuole tutto" inizia dopo sedici giorni dall'epilogo del primo libro. Krum è furioso e la sua vena vendicativa pulsa forte: colpa di Ambra, che non ha creduto in lui, colpa dell'amore che offusca i suoi pensieri.  A differenza del primo libro, i protagonisti, ormai usciti allo scoperto, più che inseguirsi si danno la caccia.  In ballo ci sono ormai i sentimenti e le pressioni che la setta fa su Ambra, che sono arrivate al punto di diventare minacce e Krum, oltre che gestire le sue emozioni, deve gestire il suo ruolo da “guardiano”.
Non può rinunciare alla sua missione, non può lasciare tutto e scappare con Ambra, i due devono affrontare le minacce della setta, le pressioni di Leonardo, il “padre” dei guardiani, ed è a quel punto che il loro rapporto si evolve. Krum inizia ad aprirsi, Ambra a fidarsi e insieme provano a gestire embrionali prove di collaborazione
“Adesso abbiamo un...rapporto?” 
La sua risata mi dà sollievo. “Sì Krum. Adesso siamo io e te.”
Se pensate che, nonostante questo, la storia diventi tutta rose e fiori vi sbagliate e va dato merito all'autrice di aver tirato fuori dalle scene tra i due una tensione sessuale, emotiva e passionale che non leggevo da tempo.
Merito del dirty talkin', merito dei morsi e delle tirate di capelli, merito della sottile linea che divide l'odio dall'amore.
Eh sì, per metà libro l'odio che Krum rivolge verso Ambra e Ambra verso Krum non è che amore. Lui vuole distruggerla perché lei può distruggere lui, lui vuole ferirla prima che lei possa ferire lui.
L'insicurezza mascherata da forza di Krum è protagonista, esattamente come in Lui vuole tutto, ma stavolta i sentimenti dei protagonisti amplificano gioie e dolori, ripicche e riappacificazioni.
Tutto si gioca sul filo della risoluzione: l'autrice è maestra nel portare le situazioni sempre a un passo dalla risoluzione per poi tornare a fare marcia indietro. Tutto è altalenante e mai ovvio finché si arriva all'epilogo: l'odio si arrende e cede il passo all' amore intenso e totalitario che i due non possono rifiutare. Solo attraverso la loro unione, ormai indiscussa, i protagonisti, trovando alleati impensabili, riescono ad affrontare le sfide che la setta ha in serbo per loro.
La storia è ben articolata e mai scontata nonostante siano presenti molti cliché del romance contemporaneo: il triste passato di Krum, raccontato senza mai entrare nel voyeurismo (e di questo ringrazio personalmente), il rapporto odio/amore e le ripicche, le ambientazioni lussuose rendono questa storia piacevole e mai lenta.
Un epilogo sostanzioso e corposo rende giustizia all'intero percorso dei protagonisti e non lascia il lettore a bocca troppo asciutta. Insomma, questa duologia è stata per la sottoscritta una piacevole scoperta e l'epilogo non ha tradito le aspettative. Solo un'unica precisazione: spesso ho sentito parlare di questa duologia catalogandola nel Dark Romance. Il Dark Romance è altro e per amore di verità, a parte qualche situazione nel Lui vuole Tutto (volume #1), sono lieta di essermi trovata a leggere un erotic romance scritto molto bene. Sottolineo questa cosa perché molte lettrici sono “spaventate” dall'affrontare racconti Dark e, definendo questa duologia Dark, si priverebbero di un personaggio ben riuscito come Krum Botev. Detto ciò, leggete questa storia e non privatevi dell'animalesco Krum.

2 commenti:

  1. Verissimo! Una storia bella, intrigante, emozionante fino alla fine. Il libro è scorrevole, coinvolgente senza mai cadere nella banalità o volgarità.

    RispondiElimina
  2. Solo una parola: bellissimo

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...