lunedì 9 maggio 2016

Tutto il resto è amore di Melanie Marchande, recensione in anteprima

Buongiorno Crazy,
Oggi vi parliamo in anteprima di Tutto il resto è amore di Melanie Marchande, primo volume della Secretary Series in uscita oggi, 9 Maggio, grazie a Newton Compton.
Questo era un romanzo veramente atteso da tante lettrici, per la trama molto interessante.Cosa succede quando il tuo odioso capo è la mente che ha scritto i tuoi romanzi erotici preferiti? Continuate a leggere per scoprirlo...

tutto il resto è
amore Titolo: Tutto il resto è amore
Autore: Melanie Marchande

Serie:  #1 Secretary Series
Editore:
Newton Compton
Data:  9 Maggio
Genere: contemporary romance
Categoria: Amori sul posto di lavoro, amore/odio
Narrazione: prima persona, pov femminile
Finale: No cliffhanger
Coppia: Meghan, assistente amministrativo; Adrian, capo di Meghan e scrittore di romance.
QUI SERIE


Sto per lanciare un posacenere in testa al mio capo.
Sì, perché ho appena scoperto chi c’è dietro i miei bollenti romanzi d’amore preferiti, quelli che leggo solo quando sono da sola, l’unica via di fuga dopo una lunga giornata alle prese con il Capo Infernale. A scriverli non è la dolce Natalie MacBride, casalinga di campagna con un talento particolare per le storie piccanti.
È lui.
Esatto: il mio capo, Adrian Risinger, trentatré anni, sexy da impazzire, irritante miliardario e ragazzaccio che pensa di controllare la mia vita, è anche l’autore di tutte le mie fantasie più profonde e segrete. E, come se questa rivelazione non fosse già abbastanza scioccante, ora il bastardo vuole che impersoni “Natalie” in occasione di una serie di firma copie e incontri. Solo se tengo al mio posto di lavoro, ovviamente.
Ora che ci penso, mi servirà qualcosa di più pesante di un posacenere.



Aspettavo questo romanzo davvero con ansia, già dalla trama si prospettava davvero imperdibile. E sono sicura che, come me, tante lettrici erano nella stessa situazione. Perciò capirete che sono al settimo cielo per aver potuto leggerlo in anteprima.
Gli elementi per un grande successo ci sono tutti: un capo miliardario; bastardo anche; un’assistente che non gliela fa passare liscia e ribatte colpo su colpo; ma che è anche una ragazza fragile perchè, ebbene si, è una ragazza formosa.
Già solo questi elementi sarebbero stati interessanti ma qui scatta il colpo di genio, perché la nostra protagonista ha una sola valvola di sfogo per evadere dalla sua vita stressante: leggere i romance erotici della sua scrittrice preferita Natalie McBride. E la tremenda coincidenza vuole che dietro il nome della sua autrice preferita, ci sia proprio il suo bastardissimo capo Adrian Risinger.
La sconvolgente verità le sarà rivelata quando il miliardario bastardo le chiede, non proprio gentilmente, di fingersi la scrittrice in diverse occasioni di pubbliche relazioni.
Insomma con queste premesse così invitanti sfido qualsiasi lettrice a non essere curiosa su questa storia. 
Ovviamente non bastano solo gli elementi giusti, ci vuole anche talento nel saperli combinare e nel narrare una storia che sappia catturare i cuori delle lettrici; e la Marchande ci riesce. Il romanzo è divertente, pieno di scenette e battute acute ed esilaranti ma mai volgari.
È molto coinvolgente, grazie alla tensione sessuale altissima e a scene di sesso davvero bollenti ma, anche qui, per niente volgari.
Ha una protagonista che è impossibile non amare, una donna tanto forte in apparenza quanto sensibile dentro. Il suo aspetto la rende insicura e di certo non ha aiutato una madre che l’ha sempre disapprovata facendola sentire un fallimento.
Abbiamo un protagonista maschile davvero bastardo ma anche dolcissimo, talmente attratto dalla sua voluttuosa assistente che per esorcizzare la tensione e dare libero sfogo alle sue fantasie ha scritto su di lei. E non un romanzo, ma una serie completa.
Solo due elementi non hanno fatto ottenere il punteggio pieno, un bel indimenticabile, a questo romanzo. Per prima cosa ad un certo punto, quasi verso la fine, gli eventi si accavallano e questo confonde un po’. Ho dovuto rileggere qualche passaggio perché succedono diverse cose in poco tempo e non si riesce ad assimilare bene ogni evento.
Seconda cosa, credo che se il punto di vista fosse stato doppio, invece del solo femminile, il romanzo sarebbe stato ancora più bello e ci avrebbe permesso di capire ancora meglio Adrian. Vedendolo solo attraverso gli occhi di Meg, molte cose possiamo solo immaginarle o intuirle da alcune mail scritte da lui. L’unica parte narrata dal suo punto di vista è l’ultimo capitolo, ed è una parte stupenda, proprio questo capitolo mi ha convinta che se avessimo letto i pensieri di lui durante tutta la storia ci avremmo guadagnato tantissimo, e il romanzo sarebbe stato perfetto.
Ma, tralasciando la mia pignoleria, è un romanzo imperdibile che non potete farvi scappare. Ovviamente aspetto con ansia i prossimi, perché questa serie finisce di sicuro tra le mie preferite.

Un bacio,
Patty





11 commenti:

  1. Attendevo questa uscita da un po, ma della versione cartacea si sa niente?

    RispondiElimina
  2. Quando esce la versione cartacea??? La newton ha rotto con questi ebook.

    RispondiElimina
  3. Ma gli altri libri della serie, hanno sempre loro come protagonisti?

    RispondiElimina
  4. Ma gli altri libri della serie, hanno sempre loro come protagonisti?

    RispondiElimina
  5. ma la mondadori dice che non è uscito in cartaceo...

    RispondiElimina
  6. Una storia frizzante, stimoante, divertente e tremendamente sensuale... Pensare che i nostri romance preferiti potrebbero essere frutto della sexy ed effervescnte fantasia di un "modello di biancheria intima" non ha prezzo... per tutto il resto... se l'adone in questione fosse anche il nostro tirannico e bastardissimo capo un portacenere in testa è veramente troppo poco... perchè sprecare tanta grazia din Dio? Come suggerisce la protagonista in una situazione del genere "restano solo due opzioni: o lo uccido o me lo faccio"... io opterò sicuramente per la soluzione B!!!

    RispondiElimina
  7. salve! Qualcuno che lo ha letto mi dice se questo libro ha una conclusione o bisogna aspettare anche gli altri per capire tutta la storia? Odio leggere qualcosa che non ha un finale... Preferisco, a questo punto, apsettare che esca tutta la serie e leggerli tutti insieme... Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il finale è assolutamente autoconclusivo !

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. libro divertentissimo...ho riso fino alla lacrime....la scena delle mutande è strepitosa !!!! ma è anche romantico e dolce....
    La storia sembra la solita capo/segretaria, ma invece vi posso assicurare che è un vero spasso e si legge come se fosse la prima di questo genere....consigliatissimo !!!

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...