venerdì 20 gennaio 2017

Baci nell’ombra di Sara Dardikh, recensione

Salve Crazy,
oggi vi parlo di Baci nell’ombra di Sara Dardikh, uscito il 10 Gennaio per Rizzoli.
L’autrice, nonostante la giovane età, ha iniziato a scrivere il libro su wattpad, capitolo dopo capitolo e in più lo ha fatto stampare per inviare copie autografate alle lettrici prima di approdare alla casa editrice. La storia di Jennifer e Josh e tutto il loro odiarsi ma volersi mi ha completamente conquistata. Ma non ho amato proprio tutto…

Baci nell’ombra Titolo: Baci nell’ombra
Autore:
Sara Dardikh
Serie:  #1 Baci nell'ombra
Editore:
Rizzoli
Data: 10 gennaio 2017
Genere: Young Adult
Categoria: amore/odio
Narrazione: prima persona, pov alternati
Finale: Si cliffhanger
Coppia: Jennifer, studentessa e figlia di un ricco uomo d’affari; Josh, studente.


Non so perché cerchi di allontanarlo così tanto. Gli dico di starmi lontano, ma in silenzio gli chiedo di starmi vicino.
Capelli rossi raccolti in una coda alta, lentiggini sparse un po’ ovunque e passo sicuro: nel cortile della New York School of Economics Jennifer Milton non passa di certo inosservata.
Da quando ha lasciato Londra per Manhattan con suo padre, John Milton, ricco uomo d’affari, nella enorme scuola newyorkese non si parla d’altro. Jennifer vorrebbe solo rifugiarsi tra i suoi libri senza guardare in faccia nessuno, ma un giorno in biblioteca sbatte contro a Josh Cliver, faccia da schiaffi e sorriso malizioso, segnato da un passato difficile tanto quanto lei. Le sue guance prendono fuoco e la sua sicurezza vacilla; tra loro è guerra, da subito. Perché se abbassassero le difese, lo sanno, verrebbero travolti dall’amore.



Allora, allora, allora... sono sempre scettica quando leggo che un libro proviene da wattpad, la maggior parte di quelli che ho letto non mi hanno mai entusiasmata più di tanto, ma questo, beh, questo vale la pena leggerlo. Anche se non è autoconclusivo, bensì una trilogia, Baci nell'ombra è da non perdere, fidatevi: adorerete i personaggi, i loro caratteri, gli esilaranti e continui battibecchi e tutta la storia.
Tutta la parte del “ti odio, sei odioso, non ti sopporto”, “sei acida, insopportabile e “ma chi lei? No macché non mi piace” ha rappresentato dei veri e propri preliminari, lunghissimi e divertentissimi preliminari.
I due inizialmente non si sopportano, ma poi tutto il non sopportarsi diventa un loro modo per esprimere l’interesse che provano l’uno nei confronti dell’altro.
Josh, "il gelosone inconsapevole" e Jennifer, “il cavaliere dall’armatura scintillante”: questi sono i soprannomi che ho affibbiato ai protagonisti mentre leggevo.
Josh ci viene presentato come il classico dongiovanni che cambia una ragazza al giorno, resta colpito da Jennifer istantaneamente e inconsapevolmente inizia a sviluppare dei sentimenti per lei.
È l’unico capace di tenerle testa,  iperprotettivo del suo passato, al punto da combinare un casino e dover riconquistare Jen. Vedere Josh fare di tutto per riallacciare i rapporti con lei dopo l’accaduto è stato davvero bello e soprattutto emozionante. Jennifer non gli rivolgeva la parola e lui soffriva. Ebbene sì, amo quando il personaggio maschile soffre e questa situazione mi ha fatto scoprire l’ennesimo lato del carattere di Josh, già pieno di tante sfaccettature.
Uso spesso la parola "inconsapevole" perché lui non si rende realmente conto che Jennifer gli piace e che è geloso.
Jennifer è come se fosse l’eroina del libro, che difende sempre tutti a spada tratta. Ha una parola o meglio una frecciatina per tutti; non ha paura di dire quello che pensa, è coraggiosa, impavida e sì… anche lei inconsapevole. Lei e i suoi capelli rossi conquistano tutti ma la cosa non è reciproca, visto che Jennifer non vuole affezionarsi a nessuno e tende ad essere distaccata nella maggior parte dei casi. La nostra protagonista se la gioca ad armi pari con Josh, in quanto all’essere inconsapevoli, e solo a fine libro inizia a rendersi conto che prova qualcosa per lui.
Ora vi starete chiedendo cosa avranno mai in comune questi due… la risposta è: il loro passato.
Ma ora passiamo a quello che non mi è piaciuto. Ad esempio, alcune parti sembrano scritte da una quindicenne, dialoghi elementari e pensieri fatti di botta e risposta mentali proprio come quelli di una ragazzina alle prime armi. Mi sarebbe piaciuto che l’autrice avesse aggiunto uno o due baci in più, che in certe occasioni ci sarebbero andati bene.
Quindi, come ho detto, questo primo libro è tutto un preliminare e beh, sono super arrabbiata per il fatto che non sia autoconclusivo ma anche felice di averlo letto perché la storia merita. Nell’attesa che esca il seguito ogni tanto mi divertirò ad immaginare Josh e Jennifer che battibeccano.

Un abbraccio,
Veronique


Baci nell’ombra


9 commenti:

  1. Ho iniziato a leggere questo libro su wattpad e dopo alcuni capitoli ho smesso,forse sono stata troppo frettolosa,il libro doveva ancora entrare nel vivo ma non riuscivo ad andare avanti.L'autrice non è una quindicenne ma comunque piuttosto giovane mentre io ho diversi anni in più,ma mi è capitato di leggere degli Young adult che ho molto apprezzato,l'ultimo in particolare "Sei l'aria che respiro" della Volonté l'ho trovato stupendo.Ritornando a questo secondo me ci sono anche errori nell'uso dei tempi verbali che magari nella versione cartacea saranno stati corretti ma resta un libro che facilmente non finirò mai,quando una storia non ti prende dall'inizio non c'è modo di farsela piacere.


    RispondiElimina
  2. Mi spiace ma non mi è piaciuto sembra veramente scritto da una quindicenne, non c'è capo ne coda nella storia solo due ragazzini che vanno a feste famose (non si capisce perché sia così importante) che bisticciano ma senza sostanza. Sconsiglio la lettura mi spiace. Caty

    RispondiElimina
  3. Aspettavo una vostra recenzione di questo libro❤.
    Ho letto sia "Baci nell'ombra" che "Baci scoperti"(il sequel) su wattpad. All'inizio non mi piaceva molto,ma dopo un po' me ne sono innamorata. Non vedol'ora di comprare la versione cartacea. Con questo libro ho riso e ho pianto parecchio.
    P.S. Non è una trilogia ma sono solo 2 libri. L'autrice prima di far pubblicare il libro con la casa editrice Rizzoli,l'aveva fatto pubblicare con la casa editrice Eevee. Con la Eevee sarebbe dovuta essere una trilogia. Ora,con la Rizzoli, saranno due libri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso saranno comunque tre libri, poiche il primo libro cartaceo, che ho letto, finisce con il primo bacio, mentre su wattpad molto dopo

      Elimina
  4. Leggendo la trama l'ho comprato di corsa...il campus universitario, due ragazzi che non si sopportano, New York....poi è arrivata la delusione! L'autrice, per avere appena vent'anni, non è male. Il libro si legge velocemente ed è molto ironico nei litigi dei due ragazzi. Ma qui finisce tutto. Sono ragazzi, si possono aspettare 388 pagine per un unico bacio? Direi proprio di no! Leggerò sicuramente il seguito, più per curiosità. Consigliato? NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I protagonisti aspettano molto tempo per baciarsi perché: Jennifer non ha mai avuto vita sociale quindi non avrebbe senso farla baciare subito con il ragazzo di cui non sa ancora di essere innamorata. Per quanto riguarda Josh non voglio spoilerare ma anche lui ha le sue ragioni per cui non aveva baciato Jennifer prima.

      P.s. se siete rimaste scioccate per il bacio...aspettate di legenere cosa succederà quando si diranno "Ti amo" XD

      Elimina
  5. Ma il/i seguito/i quando usciranno?

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...