martedì 6 marzo 2018

Begin Again di Mona Kasten, recensione in anteprima

Care Crazy,
sono felice di parlarvi di Begin Again di Mona Kasten, primo capitolo della trilogia Again in uscita oggi 6 Marzo. L’autrice tedesca debutta in Italia grazie alla Sperling & Kupfer, con la romantica storia di Allie e Kaden, due ragazzi  che cercano di rimettere in ordine i pezzi delle loro vite. Si sa in due è tutto più semplice, sarà così anche per loro?




Again Series

1. Begin Again, 6 Marzo 2018
2. Trust Again, 17 Aprile 2018
3. Feel Again, 15 Maggio 2018

Autore: Mona Kasten

Editore: Sperling & Kupfer (pandora)

Genere: New Adult

Categoria: collegial, coinquilini, amici e amanti.

Narrazione: prima persona, pov femminile

Finale: No cliffhanger.



Nuovo nome, nuovo taglio di capelli, nuova città. Così Allie Harper, diciannove anni, è pronta a scrivere la sua storia, a un migliaio di chilometri di distanza dal suo passato, all'università di Woodshill, dove si è iscritta a Letteratura. Ma c'è ancora un tassello mancante per rendere davvero perfetto questo nuovo inizio: un alloggio.
La ricerca si sta rivelando più difficile del previsto e Allie ha smesso di contare i tentativi andati male. Finché, all'ultimo appuntamento in agenda, finalmente arriva lei: la casa perfetta. Pulita, luminosa e accogliente. Peccato per la compagnia: con i suoi tatuaggi e l'aria strafottente, Kaden White è l'ultima persona con cui Allie vorrebbe condividere un appartamento. E Kaden, dal canto suo, non vuole affatto una coinquilina, che lo tramortisca con tutte le sue chiacchiere da donna. Purtroppo per loro, però, le circostanze non lasciano altra scelta. Non resta quindi che arrendersi e stabilire immediatamente le tre regole fondamentali per la convivenza perfetta: niente sentimentalismi, nessun'interferenza nei fatti altrui e, soprattutto, nessun contatto fisico. Ma le regole sono fatte per essere infrante...


“Primo... non vieni a scocciarmi con le tue menate da femmina. Non mi frega niente di ciò che succede nella tua vita, quindi non impormi la tua compagnia. Non ci saranno serate femminili sul mio divano, i programmi alla tv li decido io, e tu non verrai a sfogarti da me in lacrime;

Secondo... tieni la bocca chiusa quando rimorchio qualcuna. Non ho intenzione di giustificarmi in casa mia;

E terzo... Non me ne frega niente dell’effetto che fanno le tue gambe con questi pantaloncini. Tra di noi non ci sarà mai niente. Quindi non farti illusioni, capito?”

Poche e semplici regole da seguire. Da aggiungere anche il divieto di sbavare dinanzi a Mr White ed il suo addome nudo, tonico, muscoloso e a quella moltitudine di tatuaggi sulla pelle abbronzata. Kaden White ha espresso chiaramente di non volere una coinquilina, ma non può permettersi di lasciarsi scappare metà dell’affitto. Allie Harper non pensava di ritrovarsi uno s***** ad accoglierla, eppure lui è la sua salvezza, lui è la chiave di quel bellissimo, e soprattutto pulito, appartamento.  Le cose non sembrano iniziare proprio con il piede giusto, ma non è il caso di abbattersi. Allie ha un alloggio e, seppur il suo coinquilino non è il massimo, questa è già una svolta positiva nella sua nuova vita.
La nuova vita di Allie è iniziata con un nuovo nome, una nuova città e un nuovo taglio di capelli: finalmente è libera di vivere le proprie emozioni ed essere se stessa, libera da limiti, da atteggiamenti formali, da capelli tinti e piastrati, libera dalle aspettative della sua famiglia, e lontana da sua madre. Inseguire poi il suo sogno di diventare insegnante e l‘aver conosciuto Down sono cose che non avrebbe mai pensato, né sperato, che potessero accadere: Allie ha delle basi sia per costruire con le sole forze un futuro tutto suo non programmato, sia per iniziare una sincera e solida amicizia. Sembra quasi tutto perfetto, se non fosse per quell'arrogante e suscettibile ragazzo che dorme nella camera affianco. Riservato e burbero, Kaden parla solo per criticare Allie o per darle contro.
Non esiste buono o cattivo, o bello e brutto, non esistono persone vere e persone false: esistono i punti di vista differenti, esistono le persone che non vogliono farsi conoscere o non vogliono conoscere, altre invece sono fin troppo riservate, o tentano di celare le proprie paure, magari i loro atteggiamenti nascondono una semplice modalità di difesa.
C’è qualcosa in Kaden che attrae Allie: quel suo essere cupo, e scherzoso il momento dopo, il suo sguardo intenso che trasmette un mix di emozioni (che sembra non riuscire a fermare nemmeno lui). E quel suo invito a una “semplice” passeggiata darà il via a tutto.
Allie sarà anche scappata dal suo mondo, ma di certo non riuscirà, né vorrà, scappare dal mondo che Kaden le fa intravedere.
Kaden è l’immagine del bad boy, basti pensare a tutti quei tatuaggi che si lasciamo guardare sulle sue braccia. Ma l’apparenza inganna e ciò che lui cerca di reprimere è la parte che ama liberarsi quando si trova nelle vicinanze di Allie. Un bad boy che si rivelerà molto dolce e molto lunatico (già, ci riserverà un po’ di sorprese questo bel giovane). C’è un alone di mistero che avvolge Kaden, e che lui non è affatto intenzionato a svelare, nemmeno se a chiederlo è quella strana e sexy nuova coinquilina.
Le regole sono fatte per essere aggirate, i limiti esistono perché qualcuno possa superarli, ma una cosa è certa, non si torna indietro. Non si può tornare sui propri passi dopo aver messo a nudo se stessi con una persona. 

La storia di Allie e Kaden mi ha catturata fin dal principio, adoro iniziare un libro e leggere subito dell’incontro tra i due protagonisti. Nessuna attesa e via con il susseguirsi degli eventi. Pagina dopo pagina Allie e Kaden passano da semplici coinquilini a conoscenti, ad amici, a confidenti, a..
Un lento percorso fatto di momenti che lasciano il segno.
Se cercate una lettura scorrevole, Begin Again è il libro giusto: con la sua trama lineare e senza alcun intoppo, con un progressivo evolversi degli eventi. Anche gli autori tedeschi hanno il loro perché, Mona Kasten ne è l’esempio, dimostrando di essere al passo con le sue colleghe d’oltreoceano e non.
Non vi aspettate una storia di sesso, di quello non ce ne sarà molto, al contrario saranno le storie personali dei due protagonisti e il romanticismo a rubare la scena.
Una storia molto piacevole e bella da leggere, scritta bene e che stuzzica la curiosità anche dei seguiti. Forse la sua unica pecca è quella di ricordare altre storie simili, la prima che mi viene in mente è “Ti aspettavo” di J. Armentrout, ma a chi piace questo genere non dispiaceranno le similitudini. Ora non resta che attendere Trust Again e Feel Again.

P.s. Not broken, just bent

Con affetto,
Cinzia










3 commenti:

  1. Semplicemente meraviglioso!!!

    RispondiElimina
  2. Questo libro ha ricordato anche a me "Ti aspettavo",ma mi è piaciuto molto.Ho riso,ho pianto un po' e non vedo l'ora di leggere i seguiti.Kaden alla fine del libro è stato dolcissimo e mi piacciono molto come coppia.Penso che la frase "Not broken,just bent" mi rimarrà impressa nella memoria a lungo.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...