lunedì 10 aprile 2017

Grazie per avermi spezzato il cuore di Lauren Layne, recensione.

Ciao crazy,
eccomi qui a parlarvi di Grazie per avermi spezzato il cuore di Lauren Laynepubblicato il 4 aprile da Newton Compton. Si tratta della versione italiana di Broken, secondo volume della Redemption Series, di cui abbiamo letto il mese scorso il primo volume, Un amore senza fine, la storia d'amore frizzante di Ethan e Stephanie. Ora ci tocca invece conoscere più da vicino Olivia, la ragazza che ha fatto tanto soffrire Ethan, e soprattutto avremo il piacere di fare la conoscenza del grande Paul Langdon!

Non dirmi di andare via Titolo: Grazie per avermi spezzato il cuore
Autore:
Lauren Layne
Serie: #2 Redemption series
Editore:
Newton Compton
Data: 4 aprile 2017
Genere: new adult
Categoria: Military romance, 
Narrazione: prima persona, pov alternati
Finale: No cliffhanger
Coppia: Olivia, giovane figlia di una ricca famiglia di New York; Paul, veterano di guerra
QUI SERIE


Quando Olivia Middleton abbandona il glamour di Park Avenue per una remota città costiera del Maine, tutti danno per scontato che l’abbia fatto per seguire il suo istinto altruista. Ma Olivia nasconde un segreto: lavorare in un’associazione che si occupa del recupero di veterani di guerra non è esattamente un atto di generosità, ma una penitenza. Il problema è che la persona che le viene affidata non è l’anziano triste e riconoscente che si aspettava di incontrare, ma un ventiquattrenne scostante che non ha alcuna intenzione di diventare lo strumento per la redenzione di Olivia. E soprattutto ha uno sguardo che paralizza.
Paul Langdon non ha bisogno che uno specchio gli riveli di non essere più il quarterback che era prima della guerra. Sa che è diventato brutto dentro e fuori e ha deciso che farà di tutto per mantenere la forma di esilio che si è auto-imposto, anche a costo di perdere la sua eredità. Ma Paul non aveva fatto i conti con la splendida ventiduenne a cui è stato affidato, e che gli ricorda fin troppo tutto quello che ha perso e che non potrà mai più avere indietro. Più lei cerca di convincerlo ad abbassare le difese che si è costruito intorno, più è difficile riuscire a tenerla a distanza…
Ora Paul e Olivia devono decidere: saranno in grado di aiutarsi a vicenda o sono perduti per sempre?

«Una storia ben costruita e che si legge velocissimamente. Romanticismo, sensualità e tensione erotica a non finire.»ù


Olivia è una protagonista alla ricerca di riscatto, un riscatto a livello personale ma anche agli occhi del lettore, che per ora la conosce come la fidanzata fedifrega di Ethan. Olivia è lontana dalla perfetta ragazza timida e semplice che ci si aspetta nei new adult. Lei è la viziata figlia di una famiglia in vista di New York e la sua vita sembra essere già tutta programmata: fidanzato perfetto, posto nell'azienda di papà e soldi a palate. Quando però una di queste costanti cade, inesorabilmente lei cade con essa. La sicurezza e la spavalderia sempre dimostrate cedono il passo alla voglia di fuggire via per allontanarsi da tutto e dall'errore più grande della sua vita, se anche involontario e non programmato.
E' così che Olivia si ritrova nel Maine, a far da balia al reduce della guerra in Afghanistan, assunta dal padre. Lei si aspettava di dover prendersi cura di un uomo molto più grande di lei, trovarsi quindi di fronte lo statuario giovane Paul la destabilizza,  mai tanto quanto rimane spiazzato Paul, che invece di ritrovarsi un'altra donna dalle fattezze delle precedenti sette anziani badanti scappate a gambe levate dopo pochi giorni, si ritrova la bellissima e giovanissima Olivia.
Olivia risveglia il suo lato di uomo ormai quasi morto, gli fa tornare a desiderare ciò che pensa che non potrà mai più avere, soprattutto per colpa di quelle brutte cicatrici che deturpano il suo viso e per il suo animo ormai morto, rimasto in guerra accanto al corpo dell'amico.
Broken è una bellissima rivisitazione del La Bella e la Bestia, la favola che ormai da anni ci fa piangere inesorabilmente ad ogni visione. La nostra Bestia a volte sarà davvero crudele, Belle continua a smuovere parti di lui che non vuole risvegliare e questo lo rende furioso, e al limite del cattiveria. Ma lei è diventata la sua unica fonte di ossigeno e quando si renderà conto che dovrà  lottare per tenerla al suo fianco sembrarà essere ormai tardi. Dovrà abbondanare il castello di solitudine ed emarginazione per conquistare la sua donna, ma ce la farà questo cucciolo d'uomo così ferito, nascosto dietro la maschera della belva cattiva, a lasciarsi dietro i suoi demoni?
Questo è il quarto libro della Layne che leggo e senza ombra di dubbio per me anche il più bello. Mi sono piaciuti un po' tutti ma in ognuno c'è stato qualcosa che non ha funzionato fino in fondo, senza contare che non mi hanno comunque mai preso a livello emotivo: con Broken invece è stato subito amore. Pur non essendo un'appassionata dei libri che hanno per protagonisti veterani di guerra con sindrome da stress post traumatica, feriti nel corpo ma soprattutto nell'anima, devo dire che Lauren Layne è stata in grado di creare un libro che mi ha preso dalla prima all'ultima riga.
Quello che ho apprezzato maggiormente è stato il fatto che il romanzo trasudi il giusto grado di pathos: non diventa mai pesante, ma allo stesso tempo non sminuisce quella che è una problematica importante.
Lo stile dell'autrice permette di entrare nella storia a 360 gradi, alternando momenti più leggeri e piacevoli in cui scorgi il Paul di cui è facile innamorarsi, a momenti più emotivamente forti in cui Paul sarà detestabile, ad altri ancora in cui invece verrà fuori tutta la sua vulnerabilità... vulnerabilità che ti farà irrimediabilmente capitolare ai suoi piedi, come Olivia.
Leggetelo assolutamente perchè sarà una di quelle storie che vi riscalderanno il cuore e vi rimpiranno di speranza, che vi faranno comprendere appieno il potere curativo dell'amore, una di quelle letture che entrano in punta di piedi nel vostro cuore con la loro semplicità e non andranno più via.
PS. Un libro così non si meritava questa copertina!

Un bacio, Ale.









Non dirmi di andare via


1 commento:

  1. davvero!!!!ma che copertina tremenda!!!!
    la storia è davvero scritta bene sopratutto la parte cattiva di paul nel corso del romanzo cambia, olivia mi ha colpito per come cresce e cambia: consigliato!!!!!
    ps: non potendo attendere ho già letto la storia di michael......

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...