mercoledì 21 settembre 2016

Odiami come io ti amo di Penelope Douglas, recensione in anteprima

Buonasera crazy,
Odiami come io ti amo di Penelope Douglas, quinto volume della Fall Away series è la lettera di cui vi parlo oggi in anteprima. So che è attesissimo da molte, so che girano tantissime voci su ciò che si nasconde nelle pagine di questo libro tanto temuto quanto atteso dalle fan della storia di Jared e Tate. Ci vuole sicuramente forza per affrontarlo, ma col giusto spirito vi regalerà delle emozioni paragonabili solo a Mai per amore. Cominciate a scoprirlo nella mia recensione senza spoiler, e con l'occasione vi dirò anche delle tante sorprese che Penelope Douglas ha in serbo per noi amanti della Fall away series!

Sposata di lunedì Titolo: Odiami come io ti amo
Autore:
Penelope Douglas
Serie:  #5 Fall Away series
Editore:
Newton Compton
Data: 22 Settembre 2016
Genere: New Adult
Categoria: odio/amore - seconde possibilità
Narrazione: prima persona, pov alternati
Finale: No cliffhanger
Coppia: Jared, pilota ed ex di Tate; Tate, studentessa di medicina, ex di Jared
QUI SERIE

Tatum Brandt ha smesso da un pezzo di essere la ragazzina che fuggiva in lacrime a causa di Jared Trent. Adesso domina la pista, la velocità la fa vibrare e la folla urla il suo nome: è diventata la regina delle corse. Stare al centro dell’attenzione non è un obiettivo, eppure non riesce a fare a meno di suscitare l’interesse di chi gravita nella sua orbita. Nonostante ciò, però, sembra che i suoi amici non facciano altro che parlarle di Jared. Hai visto Jared in tv? Cosa ne pensi della sua ultima gara, Tate? Quando tornerà in città? Ma Tate si rifiuta di pensarci. Sta sopravvivendo, anche se non ci avrebbe scommesso. Quando Jared tornerà a casa, si accorgerà che la Tatum che conosceva non esiste più, che a Shelburne Falls i giochi sono cambiati ed è proprio lei a dettare le regole. A quel punto, Jared rinuncerà a lei per sempre o raccoglierà la sfida, cercando di riconquistare il cuore della ragazza che ama da tutta una vita?



Una premessa: questo libro è bellissimo, ma per apprezzarlo dovete avere la capacità di perdonare Penelope Douglas per averlo scritto.
Eh no, non sto scherzando! Se leggete il libro chiedendovi in continuazione “perché? perché ha dovuto farlo? perché rimescolare la carte di una storia perfetta?”, allora non solo non ve lo godrete, ma non farete altro che arrabbiarvi.
È difficile scrivere la recensione di un libro bellissimo rimanendo arrabbiate con l’autrice per averlo scritto: per me la storia di Jared e Tate poteva finire con Da quando ci sei tu. Lo ammetto.
Quindi, vi chiederete, Odiami come ti io amo ti è piaciuto? Da pazzi!
Un vero rompicapo, insomma.
In Odiami come io ti amo, ritroviamo Jared e Tate indubbiamente cresciuti, molto arrabbiati, e di nuovo nella magica Shelbourne Falls. Sono passati due anni da quando i due si sono separati e devo assicurarvi che Penelope Douglas è stata bravissima: tutto il periodo in cui, infatti, i due sono separati e si infliggono sofferenze l’un l’altro - in una serie di scene “da maloox” -  è condensato nelle prime quaranta pagine circa, mentre tutto il resto del libro si legge con un sorriso enorme sulle labbra un batticuore continuo perché racconta di come Jared farà di tutto per riconquistare la sua Tate. E saranno fuochi d’artificio, assolutamente degni dei primi due libri su questa coppia.  Ecco, va detto che l’atmosfera quasi magica dei primi due libri viene tenuta perfettamente intatta anche in quest’ultimo volume: stessa ambientazione, stessi posti, stesse dinamiche (le due case una a fianco all’altra, l’albero, la portafinestra, il Loop, le gare…)  che ci hanno fatto innamorare per la prima volta di Jared e Tate, non mancano di farci letteralmente capitombolare il cuore anche stavolta: sarà impossibile per chi amato Mai per amore non amare anche Odiami come ti amo (sempre se, come ho detto all’inizio, perdonerete Pen per aver voluto far soffrire ancora Jared e Tate!).
Unico neo della lettura? Mi chiedo come sarebbero andate le cose senza il fantastico Madoc, che ricopre un ruolo non certo secondario nel far capire a Jared e a Tate quale sia la loro strada. Mentre penso che sarete tutte d’accordo con me nel dire che Madoc meriti un’oscar, sono rimasta un po’ delusa da Jared che avrebbe forse dovuto capire da solo che la situazione - che era veramente disperata all’inizio del libro - aveva decisamente bisogno di una svolta!
Non mancheranno scene bollenti, scene combattute e scene anche commoventi in questa lettura… anzi vi aspettano tante sorprese non solo da parte di Jared e Tate, tra le pagine del libro, e vi premetto che il finale vi regalerà il sorriso per giorni e vi ripagherà anche della sofferenza dell’inizio del libro.
Ora, a proposito di sorprese, in questo libro faremo conoscenza della “next generation”: Penelope Douglas non fa mistero che dedicherà una serie spin off ai figli di tutti gli amati protagonisti della Fall Away series… e direi che dal finale, i fuochi d’artificio già si intravedono. C’è di più! L’autrice ha già terminato di scrivere una novella conclusiva della serie Fall Away, Next to Never, che sarà raccontata dal punto di vista di Quinn ma che, attenzione, non sarà la sua storia bensì un piccolo racconto conclusivo di tutte le famiglie che si sono create nella Fall Away series e uscirà a Gennaio in inglese. Questa novella inoltre ci farà anche capire cosa aspettarci dalla nuova serie spin off, dedicata alla nuova generazione, che sarà composta da quattro o da sei libri: il primo potrebbe gia uscire l’anno prossimo, lo ha detto Penelope stessa!


Alla prossima, Simona







10 commenti:

  1. tate e jared wow non li volevo lasciare !!!!!! serie stupenda

    RispondiElimina
  2. Wow Wow Wow fantastica serie consigliatissima

    RispondiElimina
  3. Ciao ho appena finito di leggere il libro e devo dire che mi aspettavo di più..mi aspettavo che Jared avesse capito da solo l'importanza della loro storia visto che è andato via per lo stesso motivo:per crescere.non mi è piaciuto invece il fatto che dovevano essere gli altri (come sempre tra l'altro )a farli una lavata di capo...mi aspettavo che tornasse deciso a conquistarla..la stessa cosa vale per Tate nel prologo si parlava di una Tate forte e decisa a farglielo pagare e invece..ho visto sempre gli stessi ragazzini delle superiori lui che pensava a lei come la sua proprietà e lei che come sempre lo lascia fare e poi si lamenta..insomma le strade erano aperte e si poteva fare di meglio..

    RispondiElimina
  4. Comunque lo stile di scrittura dell'autrice lo trovo favoloso..

    P.s mi consigliate qualche libro con lo stesso trama?vado pazza per storie tipo fast&furious..thanks kisss :-)*

    RispondiElimina
  5. Comunque lo stile di scrittura dell'autrice lo trovo favoloso..

    P.s mi consigliate qualche libro con lo stesso trama?vado pazza per storie tipo fast&furious..thanks kisss :-)*

    RispondiElimina
  6. Ciao ho appena finito di leggere il libro e devo dire che mi aspettavo di più..mi aspettavo che Jared avesse capito da solo l'importanza della loro storia visto che è andato via per lo stesso motivo:per crescere.non mi è piaciuto invece il fatto che dovevano essere gli altri (come sempre tra l'altro )a farli una lavata di capo...mi aspettavo che tornasse deciso a conquistarla..la stessa cosa vale per Tate nel prologo si parlava di una Tate forte e decisa a farglielo pagare e invece..ho visto sempre gli stessi ragazzini delle superiori lui che pensava a lei come la sua proprietà e lei che come sempre lo lascia fare e poi si lamenta..insomma le strade erano aperte e si poteva fare di meglio..

    RispondiElimina
  7. Ma come mi è piaciuto!!!!! Sarà che era da tanto che non leggevo di Jared e Tate, sarà che la Douglas mi piace da morire, ma l'ho divorato e amato tantissimo! Bellissimo epilogo

    RispondiElimina
  8. Ho appena finito di leggere Odiami come io ti amo e l'ho adorato come tutti i libri precedenti della serie. Aspetterò con ansia di leggere lo spin-off dei figli. C'è solo una cosa che mi turba: chi è Lucas??? Sono disperata perché non mi ricordo assolutamente di lui e mi sento ancora più confusa per come lo definisce l'autrice (il "fratello" di Madoc e Fallon). Qualcuno mi potrebbe per favore rinfrescare la memoria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao..allora non so se ti ricordi il bambino a cui Madoc faceva tipo babysitter e fallon al inizio pensava che fosse suo figlio..poi una volta scoperto che Madoc teneva a lui come un fratello a cominciato a legarsi a lui nello stesso modo e lo portano con loro dappertutto(infatti lei gli insegna anche a fare snowboard)ecco lui è Lucas qualche anno dopo. Spero di essere stata chiara

      Elimina
  9. che dire , io amo come scrive Pen Douglas. La storia non mi ha deluso per niente.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...