venerdì 21 giugno 2019

Amore Impossibile di Katy Evans, recensione

Ciao Crazy,
oggi affrontiamo la lettura di Amore Impossibile di Katy Evans, edito Newton Compton e uscito il 14 giugno, primo libro della nuova serie Manhattan in originale Tycoon.





Serie Manhattan

1. Amore impossibile14 Giugno 2019
2. Mogul
3. Muse

Autore: Katy Evans
Editore: Newton Compton
Genere: contemporary romance
Categoria: second chance
Narrazione: Pov alternati, prima persona
Finale: no cliffhanger








Non è sempre stato così ricco. Così irresistibile. Così complicato.
Aaric Christos era il ragazzo che mi proteggeva, mi dimostrava il suo affetto. Forse mi amava persino. Ma quel ragazzo ora non c'è più.
Si è trasformato in un uomo d'affari freddo, spietato e aggressivo.
Ed è l'unico che può salvare me e la mia startup dalla rovina. Chiedere il suo aiuto è stata la cosa più difficile che abbia mai fatto. Ho dovuto mettere da parte il mio orgoglio e farmi coraggio. Sapevo che il prezzo da pagare sarebbe stato altissimo. Perché con il suo fiuto in affari, Aaric è pronto a negoziare su qualunque cosa. E non mi sono mai sentita così vulnerabile. Ma è troppo tardi per tornare indietro.


Conosco Katy Evans, è quella delle mutandine bagnate!
Sì, okay, conosco l’autrice per via della sua prima serie portata in Italia quella del pugile Remington Tate e della preparatrice sempre wet wet Brooke.
La ricordo bene perché tanto era meraviglioso il personaggio di lui, tanto era odiosa lei (al punto che abbandonai anni fa la lettura della serie). Quindi ho cominciato a leggere questa storia incrociando le dita e sperando che questa nuova protagonista non ricalcasse quelle scelte e devo dire che per fortuna non è stato così.
Questa è la storia basata sulle seconde opportunità, di due ragazzi invaghiti che hanno continuato la loro vita lontani, seppur con le tasche piene di rimpianti.

Sorrido soltanto, cercando di nascondere che il mio cuore sta facendo salti di gioia, e torno nel mio appartamento sicuro dove non c’è un dio del sesso tentatore che dice di volermi.
Dove il ragazzo del mio passato è ancora un ricordo.

Aaric è diventato un ricco investitore, Bryn è una ragazza con una buona idea e con pochi soldi.
Un incastro perfetto che trascina una trama senza grandi intrecci, senza grande plot twist, senza grandi scossoni.
I protagonisti, in questo caso, sono solamente loro e non più gli eventi.
Devo dire che è stata una lettura piacevole, frizzantina, senza pretese.
Aaric è un alpha nemmeno poi troppo alpha: molto intelligente, equilibrato, sexy e mai sopra le righe. Lui mi è piaciuto tanto perché al di là dell’estetica è un uomo mentalmente affascinante.
Per quanto riguarda Bryn, be’ è passabile, però quest’autrice è brava col lato maschile che col femminile.
In sostanza: trama lineare, protagonisti equilibrati, lettura piacevole.
Ma c’è un ma: tradizione pessima, letterale e poco scorrevole e numerosi refusi che con una semplice lettura potevano essere corretti, per non parlare poi della cover (questo libro è noto ai più per la meravigliosa copertina originale più che per la storia).
Mi dispiace inciampare in lavori così raffazzonati che con una semplice correzione di bozze potevano essere buoni e mi dispiace perché alcune autrici si meritano più cura mentre noi lettrici esigiamo il meglio che una casa editrice possa dare e questo non è di certo il meglio.

Naike






Nessun commento:

Posta un commento

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...