giovedì 30 maggio 2013

"Il Numero Perfetto" di Megan Hart



Ciao ragazze,
oggi voglio raccontarvi della mia ultimissima lettura, vorrei precisare che prima di iniziare a leggere questo romanzo ho dovuto scrollarmi di dosso tutti  i pregiudizi e il senso della morale che ci circondano, in maniera tala da non partire con preconcetti e poter essere il più obiettiva possibile nella mia recensione.

Titolo italiano: “Il Numero Perfetto
Titolo originale: The Space Between Us
Autrice: Megan Hart
Casa editrice: Harlequin Mondadori.
Data d'uscita: 21 maggio 2013 (anche in ebook)
Genere: Erotic Romance 

Tesla Martin scivola sensuale nella vita mentre al Morningstar Mocha, dove lei lavora, la gente va e viene senza sosta. Finché un giorno entra Meredith, forte, carismatica e sensuale, una vera ammaliatrice in grado di far confessare a chiunque i più intimi segreti. Tesla viene travolta dal vortice erotico di questa nuova amicizia, dove tutto sembra possibile, persino lasciarsi sedurre dal marito della sua nuova mentore, mentre lei sta a guardare. Piano piano nasce un triangolo che lascia il mondo fuori.

Riuscire e dirvi esattamente cosa penso di questo romanzo per me è complicato, ho avuto un po’ di difficoltà ad entrare nella storia all’inizio, tanto è vero che volevo interrompere la lettura, ma non mi sono arresa e ho continuato per dare il tempo al libro di redimersi… bhe andando avanti è certamente migliorato!
Lei Tesla è una ragazza di ventisei anni, che potremmo definire anticonvezionale,  di una bellezza senza eccessi  e con un infanzia fatta di estati trascorse con la famiglia al “Compound”, un ritrovo di hippy felici e disinibiti persi nei piaceri della vita, dove i figli venivano lasciati liberi di sperimentare e crescere senza tante regole. Ma puntualmente la vita tornava alla routine di una normale famiglia quando si era a casa. Tutto fin quando i genitori non si seperano e Tesla decide di scappare di casa, con suo fratello minore Cap,  per sfuggire alla nuova vita della madre . Ad accoglierli in casa il loro amico Vic, più grande di lei di 5 anni , con Vic ha avuto il suo primo approccio al sesso ed è con lui che avrebbe tanto desiderato perdere la verginità, ma Vic vive di sensi di colpa per il loro breve incontro di anni prima e non si perdonerà mai di aver toccato una minorenne e diverrà quasi una figura paterna per lei e il fratello.
Sarà Meredith, la bellissima e sensualissima cliente del Morningstar Mocha a far raccontare a Tesla tutte le sue storie spregiudicate, il primo approccio con Vic, la sua esperienza con i gemelli Chese e Chance Murphy, la sua storia con Melissa.
Meredith la manipolatrice della storia, il classico personaggio che odi appena lo vedi, la donna che è alla ricerca della ragazza giusta da portare a casa dal marito. Tesla è attratta da Meredith tanto da farsi convincere ad intraprendere un gioco a tre con il marito Charlie. Tutto inizia con la dinamica di coppia a tre, ovvero Charlie-Meredith Charlie-Tesla ma mai Meredith-Tesla fin quando poi la convivenza le porta a provare anche questa parte del menagè.
 Charlie è il marito che pende dalle labbra della moglie, che farebbe qualsiasi cosa gli chiedesse,  sempre attento a compiacerla e a non fare niente che possa indispettirla, ma il suo continuo avvicinamento a Tesla e la spregiudicatezza sempre più forte della moglie portano ad una inevitabile rottura che ferirà tutti, da cui nessuno sembra riuscirà ad uscirne vincitore… ma il numero perfetto non è TRE come si pensa, il numero perfetto è DUE!!!
Pur non amando proprio il genere e  non condividendo  l’idea del manage, comunque non mi disturba leggere storie di questo genere, va dato merito alla Hart di essere capace di riuscire a tratteggiare benissimo tutti i suoi personaggi, portandoti ad amare o odiare essi a seconda dei casi, è riuscita a costruire una storia che per quanto discutibile, ti attira e ti intriga e poi che dire il finale mi è piaciuto particolarmente, forse è stato quello a farmi ricredere su tutto il romanzo!
Ora sicuramente dovete essere amanti del genere per avvicinarvi ad una lettura come questa,  ma fra i romanzi erotici che parlano di menagè che ho letto questo è uno dei più carini  e mi sento per questo motivo di consigliarvelo!
Vi lascio ora con una frase del romanzo che mi è rimasta impressa e che voglio condividere con voi: 
“Le storie finiscono, ma la vita no. Almeno non perché si perde la persona che si ama. La vita continua. Puoi piangere fino ad addormentarti ogni notte e svegliarti al mattino che stai ancora piangendo, ma la vita va avanti e i secondi si trasformano
 in minuti e i minuti in ore, le ore in giorni.”



 
Voto


Sensualità










Un bacione a tutte dalla vostra Ale.



10 commenti:

  1. Dopo la tua recensione, lo leggerò di sicuro! Della Hart ho letto " Fondente come il cioccolato" che mi ha davvero piacevolmente sorpresa, quindi anche se non sono solitamente particolarmente attirata dall' argomento menage, ora sono troppo curiosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Agostina,
      anche a me non attira tanto il genere ma i libri se ben fatti e con una bella storia riescono comunque a tenermi incollata e a farsi leggere piacevolmente...spero ti piaccia!
      fammi sapere
      Ale

      Elimina
  2. Ti credo quando dici che vale la pena leggerlo perché conosco la scrittrice la quale renderebbe piacevole qualsiasi cosa, però non mi intriga il menage a trois.
    Grazie per la tua bellissima recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao CAterina,
      ti capisco, infatti nella recensione ho specificato appunto che bisogna essere capaci di sopportare tale lettura per trovarla interessante altrimenti non vale la pena perdere tempo... è inutile però che ti dica che la Hart sa comunque come scrivere un bel libro!
      A presto
      Ale

      Elimina
  3. Avevo già visto questo libro ed ero indecisa se prenderlo o meno. Finora ho sempre evitato di leggere storie in cui il "numero perfetto" è tre.. non mi intrigano e sono piuttosto lontane dalla mia etica... Però magari la storia può risultare interessante, quindi vale la pena di provare
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina,
      ti dico che anche per me il numero perfetto e assoluto è due, può diventare tre solo se faccio riferimento alla mia famiglia (quindi figlia e marito), ma cmq fammi sapere cosa ne pensi se dovessi decidere di leggerlo...
      A presto
      Ale

      Elimina
  4. mi piace tanto la Hart ho letto alcuni suoi libri e, il menage non mi disturba ;)
    questo libro mi è arrivato ieri, lo comincio subito
    grazie Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella
      Beh se leggere questo genere non è un problema per te , lo troverai veramente carino allora... appena termini fammi sapere!
      BAci
      Ale

      Elimina
  5. Ciao mia cara omonima! Ho appena terminato la lettura di il numero perfetto e devo dire che mi è piaciuto molto! Allora avevo già letto della Hart fondente come il cioccolato quindi con questo libro sono andata sul sicuro! E devo dire che neanche stavolta mi ha delusa! Qualcuno forse sa già la mia opinione sui menage ma questo libro era quello che avrei sempre voluto leggere! La Hart è molto realista! Per prina cosa si parla di due donne ed un uomo così almeno cambiamo un po giusto? La cosa assurda degli altri libri che affrontano l'argomento era che tutto andava bene, tutti vivevano insieme felici e contenti! Invece in questo libro ci sono gelosie, liti, sentimenti che col tempo nascono e si modificano! Ho adorato la scena tra Charlie e tess alla caffetteria. ..sublime! Il numero perfetto racconta di come un menage possa essere un'esperienza che non può andare tanto in là perché gestirla non è così semplice! Lo stesso Charlie non vuole portare tess a casa della sorella perché non saprebbe come presentarla! Tutto ciò è reale, non è facile spiegare alla famiglia un rapporto a tre! ! È il llbro sui menage che avrei sempre voluto leggere con un finale bellissimo e inaspettato! Meredith è rimasta vittima del suo stesso gioco! Scusate se ho scritto troppo ma finalmente ho letto un libro che mi è piaciuto sui menage! La Hart è fantastica! Baci Alessandra

    RispondiElimina
  6. Ciao Alessandra
    sono veramnte contenta che ti sia piaciuto...è vero, non è il solito libro dove si parla di menage in maniera sempre idiliaca e senza complicazioni, dove a tutti sta bene tutto, anzi questo romanzo analizza a fondo proprio tutte quelle dinamiche che scaturiscono da questa scelta sessuale...grazie per aver condiviso con noi il tuo parere sul libro, che spero servirà alle nostre lettrici per farsi un idea più precisa!!!
    Un Bacio
    Ale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...