mercoledì 9 dicembre 2015

Dimmi che sarai qui di Mia Sheridan, recensione

Buongiorno crazy,
oggi vi parlo di Dimmi che sarai qui di Mia Sheridan ovvero la versione italiana dell’attesissimo Archer’s Voice, acclamato come uno dei migliori romance dell’anno dalle lettrici americane. Finalmente abbiamo potuto leggerlo anche noi italiane e non possiamo che unirci a loro nei commenti entusiastici per questo libro, una lettura davvero bellissima e toccante.

Titolo: Dimmi che sarai qui
Autore: Mia Sheridan
Serie: #3 A Sign of love
Editore: Newton Compton
Data: 3 dicembre 2015
Genere:  New Adult
Categoria: Eroe tormentato
Narrazione: Pov Alternato
Finale: No cliffhanger
Coppia: Bree, ragazza che ha appena perso la famiglia in fuga dal suo dolore - Archer, ragazzo introverso e solitario
Qui serie completa



Bree Prescott si è appena trasferita nella tranquilla e isolata cittadina di Pelion, nel Maine, dove spera di ritrovare la serenità di cui ha disperatamente bisogno. Proprio il primo giorno nella sua nuova casa sul lago, tuttavia, incontra Archer Hale, un uomo affascinante e solitario. Anche lui, come Bree, nasconde dei segreti dolorosi, ferite che hanno scavato così in profondità da farlo chiudere per sempre nel silenzio. Nessuno in città può dire di conoscere davvero Archer, ma Bree vuole provarci, perché forse l’unico modo per liberarsi dalle catene del dolore e riassaporare la felicità è aiutare quell’uomo a trovare la voce che sembra aver perso per sempre…




Recensione senza Spoiler

Non c’è che dire, in quest’ultimo periodo sono stata davvero fortunata con le letture - tanto da riuscire a collezionare due indimenticabili di fila! Ebbene Dimmi che sarai qui, o meglio Archer’s voice, ha mantenuto tutte le promesse fatte all’annuncio della sua pubblicazione italiana, nonostante due primi capitoli della serie A sign of Love non del tutto convincenti. Sicuramente, in questo terzo libro della serie, Mia Sheridan ha compiuto un salto di qualità: Dimmi che sarai qui vanta infatti uno stile narrativo decisamente più maturo e completo, oltre ad essere una storia che tocca profondamente il cuore del lettore.
Bree fugge dalla sua città per cercare un luogo di pace dopo la morte del padre che l'ha lasciata sola al mondo. Ritorna a Pelion perchè è il luogo dell'ultimo ricordo felice che ha della sua famiglia unita e spera che questo ricordo positivo possa indurla a ricominciare a vivere... allontanando i flashback di quella sera di alcuni mesi prima.
Non aveva idea però che il suo primo incontro, in questa graziosa cittadina sulle sponde del lago, sarebbe stato con un uomo barbuto, nonchè musone che l'avrebbe conquistata con solo uno sguardo. Il taciturno individuo scombussola Bree profondamente, non riesce a spiegarsi il bizzarro comportamento del ragazzo, e così, solleticata dalla curiosità comincia a chiedere informazioni in giro... scoprendo che Archer Hale è il solitario ragazzo asociale che tutti ignorano. Tutti tranne Bree. Lei cerca di conoscerlo, cerca di avvicinarlo, cerca di riportarlo in vita...e lui, con lo stupore di tutta Pelion, glielo permette. Archer Hale è uno dei personaggi più belli e complessi di cui abbia letto. E' un naufrago approdato sull'isola della solitudine all'età di sette anni, età in cui ha perso la sua famiglia e la possibilità di avere una vita "normale". Lui è solo, non cerca il contatto con nessuno - anzi ha cercato di creare col tempo un baratro fra lui e il mondo che lo circonda. La sua villetta sul lago, i suoi cani e i suoi amati libri sono ciò di cui ha vissuto fino a quel momento, fino a quando la bellissima Bree non ha oltrepassato il cancello della sua casa ed ha cominciato a comunicare con lui come mai nessuno aveva fatto fino ad allora. Bree era arrivata a parlargli dritto al cuore.

La storia di Archer e Bree emoziona, coinvolge e ti costringe a riflettere su come spesso si è vittime di pregiudizi, su come spesso il giudizio della gente condizioni le nostre scelte, su come anche dietro ad un uomo apparentemente schivo, scontroso e inavvicinabile come Archer si possa nascondere un ragazzo di una dolcezza inquantificabile.
La sua esperienza di vita è delimitata dalla staccionata che circonda la sua proprietà, la sua conoscenza si estende per i chilometri di carta che gli hanno fatto compagnia negli ultimi ventitre anni, ma di tangibile ha ben poco su cui fare affidamento. Per lui l'arrivo di Bree è stato un dono del cielo, una boccata di ossigeno, la sua ancora di salvezza. Sente di non meritarla, di non essere all'altezza della situazione e sarà profondamente struggente leggere le parti in cui si avverte prepotentemente il senso di inadeguatezza di Archer. Non vi nego che più di una volta sarei voluta entrare nel romanzo per scuoterlo con le mie stesse mani e fargli capire che lui è esattamente tutto ciò che una donna vorrebbe. Bree è stata fortunata ad incontrarlo e ne è consapevole. Non solo Archer è stato un balsamo per la sua anima ferita ma grazie al suo amore generoso ed esclusivo Bree riesce a superare tutti i suoi traumi. Si completano. Si amano. Si appartengono. Lo sanno entrambi ma Archer ha bisogno di coraggio, e soprattutto di tanta fiducia in se stesso per riuscire a lasciarsi amare completamente. Il sentimento reciproco non basta, Archer avrà bisogno di tutta la sua forza interiore per riuscire a crederci.


Un libro da leggere tutto d'un fiato. Una storia che marchia a fuoco l'animo del lettore, che porterà per sempre e con orgoglio le cicatrici di una lettura per alcuni versi devastante ma assolutamente appagante nel suo finale! Ho amato Bree: un personaggio forte, con un gran cuore, che ha aspettato pazientemente che il suo Archer prendesse coscienza della sua persona, ma soprattutto una Bree che ha saputo subito comprenderlo nonostante il suo carattere estremamente introverso.
Di Archer invece non so che aggiungere ancora se non che è un personaggio che si può solo amare, così sensibile che ti commuove con ogni parola, con ogni gesto!
Ragazze mi rimane un'unica cosa da dirvi: leggetelo -se non lo avete già fatto-, la storia di Bree ed Archer è assolutamente imperdibile!

PS. Non fatevi forviare dalla cover...non ha nulla a che vedere con la storia!!!

Un bacio, Ale














10 commenti:

  1. Bellissima recensione.. Lo aspettavo da tanto questo libro, e la scrittrice con questo libro ha fatto un vero e proprio salto di qualità.
    Un libro bellissimo, da leggere assolutamente.. Mi sono fatta coinvolgere dai due protagonisti, lui dolce e
    sensibile si lascia trasportare da Bree, lui libera lei e lei libera lui, perché tutti nella vita hanno bisogno di un amico.. Da leggere!

    RispondiElimina
  2. Una storia intensa e commovente quella di Bree e Archer. Una storia intrisa di dolore e profonde cicatrici, ma anche carica di coraggio e amore. Le cicatrici che ci lascia la vita e il coraggio di andare oltre il nostro essere spezzati per rimetterci in gioco e ricominciare a vivere. Spesso però il coraggio da solo non è sufficiente e per farci ricominciare a vivere ha bisogno del più potente alleato che ci sia l'Amore. Amore a 360 gradi che comincia nel momento in cui decidiamo di andare oltre l'apparenza degli altri e decidiamo di impegnarci per conoscerli davvero. VEDERE chi sembra invisibile, ASCOLTARE che non ha più parole, ACCOGLIERE chi è stato escluso. Questo e molto altro troverete nella intensa stroria d'amore del Centauro e della ragazza che ha fatto nuovamente brillare nel firmamento tutte le stelle della sua generosa costellazione.

    RispondiElimina
  3. Bellissimoooooo... All'inizio a me non ha preso molto ma dopo... sospiri ed emozioni che mi hanno conquistata e sciolta completamente.
    Archer si è preso un pezzo del mio cuore.

    RispondiElimina
  4. appena finito di leggere.. un po' triste, ma la storia d'amore tra il dolcissimo Archer e la tenace Bree e' bellissima :)

    RispondiElimina
  5. Wow.... bellissima storia ...molto coinvolgente ed emozionante....all ennesima potenza ! L ho letto tutto d un fiato....senza riuscire a smettere....i Archer you..........

    RispondiElimina
  6. Io l'ho appena finito...... che dire...... vale leggerlo..... una storia d amore che va oltre ai giudizi, ai problemi. Non si può non affezionarsi ai due protagonisti principali

    RispondiElimina
  7. Una storia stupenda, meravigliosa che mi ha commosso. Ho adorato Bree e amato Archer (a me piacciono molto questi personaggi non farfalloni dalla vita spezzata ma con un cuore enorme). Bree anche lei con un episodio violento della sua vita incontra quasi un suo simile che la incuriosisce, perché è evitato dalla gente del luogo. Sarà il suo amore a dare una chance alla vita di questo ragazzo sfortunato. Una storia d'amore bellissima...che mi fa sospirare ancora..

    RispondiElimina
  8. Ragazze se vi interessa la Newton Compton ha fatto sapere tramite la loro pagina facebook che i libri di Mia Sheridan usciranno anche in cartaceo assieme a altri libri della serie Stella

    RispondiElimina
  9. ho appena concluso questa lettura... SPETTACOLARE.. mi ha emozionato tantissimo, mi ha travolto, mi ha sconvolto. Bellissimo!!

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...