lunedì 3 giugno 2013

Recensione "Tra Orgoglio e Pregiudizio" di Maria Mazzariello

Buongiorno ragazze,
Oggi sono qui per presentarvi “Tra Orgoglio e Pregiudizio” di Maria Mazzariello, autrice italiana  autopubblicata in ebook per la sua prima opera, che una malata acuta da “sindrome di Darcy” come me, non poteva proprio lasciarsi scappare.


Titolo: Tra Orgoglio e Pregiudizio

Autrice: Maria Mazzariello

Editore: Self-pubblishing (solo ebook kindle)

Anno: Aprile 2013

Genere: Contemporary Romance


Elizabeth Bennet ha 17 anni, ha sempre vissuto a Longbourn, piccolo paesino dello Hertfordshire, e sogna di viaggiare per il mondo; William Darcy è l’erede di una delle famiglie aristocratiche più ricche del regno. Due ragazzi diametralmente opposti ma destinati a incontrarsi e scontrarsi quando Charles Bingley, il miglior amico di William, si trasferisce per l’estate a Netherfield Park – lussuosa tenuta non troppo lontana dalla casa dei Bennet – portandolo con sé. Ed è subito antipatia. Alimentata dalla presunzione e dall’arroganza di lui e dal forte pregiudizio di lei, verso un ragazzo troppo ricco e troppo pieno di sé. Tra incomprensioni e gelosie, tra odio e risentimento, una delle storie d’amore più famose degli ultimi secoli riscritta per i più giovani e riadattata ai giorni nostri.

Premetto che io sono una grandissima fan di Jane Austen(se ancora non si fosse capito), e specialmente di "Orgoglio e Pregiudizio". Perciò non dovrebbe meravigliare che io lo adori, indipendentemente dal modo in cui mi viene presentato, purchè naturalmente l’anima della storia non venga toccata. Ma in questo caso credo di essere comunque un giudice imparziale, perché non è difficile farsi piacere questo romanzo; è davvero ben scritto e nonostante sia un opera prima e sia autopubblicato, non annoia mai e gli errori si contano sulle dita di una sola mano. L’autrice è stata davvero bravissima a toccare questa storia, trasformandola ma lasciandola sempre la stessa. A parte qualche nome e “l’anno” in cui è ambientata, l’essenza dei personaggi è rimasta la stessa, e anche le dinamiche che appassionano le lettrici e i lettori da centinaia di anni. E non mi hanno per niente infastidito, anzi mi hanno convinto molto i cambiamenti fatti per modernizzare questa storia, così che Elizabeth diventa una liceale e brava cavallerizza, visto che il padre possiede un allevamento; Darcy se ne va in giro in Ducati e quasi tutti sono in età da college. Ma questi sono solo particolari insignificanti, perché l’essenziale resta, l’elettricità tra Lizzy e Darcy è quella incredibile di sempre; Jane è sempre la più dolce; Mamma Bennet è, per fortuna, sempre sull’orlo di una crisi di nervi anche qui; Papà Bennet resta il solito indolente; Kitty e Lydia rimangono le solite civette sciocche e così via...
Anche il cambiamento del narratore mi è piaciuto, facendo parlare direttamente Lizzy invece del narratore esterno, cosa che bisogna dire va molto di moda nei romance ultimamente, narrare in prima persona di regola aiuta meglio il lettore ad immedesimarsi nel protagonista narrante.
L’autrice è praticamente un mistero, come ho detto questa è la sua prima opera e si è autopubblicata, il romanzo esiste solo in ebook su amazon. Nella prefazione lei stessa dice di aver scritto il romanzo per far avvicinare i giovani a certe letture che potrebbero considerare un pò “antiquate”, e spero davvero riuscirà nel suo intento. Devo dire che la considero davvero molto talentuosa, e non mi dispiacerebbe leggere altro di suo in futuro, poi è italiana che fa ancora più piacere, l’ebook costa davvero poco, perciò dico sosteniamo Maria perché merita davvero.

Giudizio:                                                                                     
Bellissimo
Sensualità
                    
                       

                                                 



Un bacio

Patty

20 commenti:

  1. ragazze, basta farmi innamorare di ogni libro che recensite... facendo così io la notte non dorme e le mie finanze si sciupano nell'arco di 10giorni anziché un mese !!!

    Una Lizzy e un Darcy un po' modernizzati a quanto ho potuto capire, non male come idea...
    Brava e Grazie Patty! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prego,
      eh silvia tranquilla da quel punto di vista,tra sonno e finanze, stiamo tutte sulla stessa barca! ^_^
      patty

      Elimina
  2. Valentina abb3 giugno 2013 11:42

    Da grande fan di "Pride and Prejudice" mi ha incuriosito molto la tua recensione.. Cerco subito di procurarmelo! Per leggerlo ci vorrà un po' di tempo vista la lunga lista di cui sono in possesso ;)
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooohhh che bello un'altra fan di zia Jane, sappi che sei in buona compagnia qui!!! ^_^
      e il romanzo vale la pena davvero!
      patty

      Elimina
    2. Valentina abb6 giugno 2013 15:47

      Ho finito di leggerlo ieri, mettendo da parte la grande mole di libri che ho in lista (prima o poi li leggerò tutti, estate arriva presto! :-) . lettura molto carina, niente a che vedere con l'intramontabile opera di Jane Austen, però l'idea di "modernizzare" lo stile di scrittura e altri piccoli dettagli mi ha fatto piacere.. ha reso la storia più leggera e credo possa riuscire ad avvicinare qualche lettore giovane ad "Orgoglio e pregiudizio"... almeno per quanto mi riguarda, se non l'avessi letto mi sarebbe venuta un po' di curiosità!
      Anch'io, come Patty, ho adorato la narrazione in prima persona..mi aiuta ad entrare di più nel romanzo e comprendere scelte e stati d'animo dei personaggi
      Valentina

      Elimina
  3. Valentina abb3 giugno 2013 11:54

    L'ho appena preso in ebook! :))
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene quando l'avrai letto non mancare di farmi sapere che ne pensi, voglio l'opinione di tutte voi!!!
      patty

      Elimina
  4. Mi hai fatto proprio venire voglia di leggerlo..... Ora lo prendo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere ginger,
      mi raccomando torna a farmi sapere che ne pensi!!
      patty

      Elimina
  5. ma cartaceo non lo fanno?Le finanze piangono ad ogni libro che aggiungo alla lista e credetemi se dico che è lunga!
    Ciao a tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi dispiace america, purtroppo niente cartaceo essendo autopubblicato l'autrice la messo in vendita solo sulla piattaforma kindle di amazon...
      ti capisco per quanto riguarda le finanze, io sono anche in cerca di lavoro!!!
      patty

      Elimina
    2. Anche io sto cercando un lavoro...speriamo di riuscire a trovarlo presto!
      Amo avere i libri in versione cartacea e dopo averli letti,certe volte mi capita di prenderne uno,aprirlo su una pagina a caso e leggerne qualche pagina...con il kindle non potrei farlo!
      Ciao ragazze vi seguo sempre!

      Elimina
    3. in bocca al lupo per il lavoro a te e a me allora!!!
      patty ^_^

      Elimina
  6. ..cara Patty ho letto la tua recensione e rispetto naturalmente il tuo punto di vista ma mi chiedo che senso ha "modernizzare" o rendere più fluibile un classico che non ha tempo per proporne una versione decisamente più banalotta...
    Non credo che ciò aiuti a renderlo più gradevole ad un pubblico giovane che probabilmente non l'apprezzerà comunque viste le ultime tendenze di questi ultimi in fatto di letture...
    E quelli che lo amano come noi non hanno certo bisogno di rileggerne un'altra versione rivisitata e corretta seppur per lodevoli intenti ;)
    Ho letto molti libri satellite su Jane Austen i e suoi personaggi, vedi Barron e Brebis, che ho apprezzato, ma non vedo davvero l'utilità di una versione riadattata, per certi versi la trovo dissacrante. E' come togliere l'anima ad un romanzo che è grande appunto perchè racconta, con dei dialoghi assolutamente unici, situazioni ed emozioni che rispecchiano una determinata epoca e che rapportati ai nostri giorni perdono quella originalità e quella profondità che lo ha reso celebre e sempre amatissimo fino ai nostri giorni...
    Del resto tu hai poco più che vent'anni eppure ami moltissimo Jane Austen, quindi ritengo che sia un tentativo inutile!....
    Un bacio a tutte voi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capisco il tuo punto di vista lory,
      effettivamente non si può paragonare all'unico classico e non è detto che convinca davvero i giovani, però come penso per i film tratti dai libri, se può avvicinare anche una sola persona che dopo averlo letto voglia assolutamente andare a scoprire la meraviglia dell'originale, in qualche modo la sua esistenza avrà un senso!!!
      un bacio
      patty

      Elimina
  7. Cara Patty ho letto il libro (anch'io sono una fan della Austen). Come dici tu è ben scritto. Di romanzi che si ispirano a "Orgoglio e pregiudizio" ne sono usciti talmente tanti che alla fine non sai neanche più qual è la trama originale. Questo però mi ricorda un po' troppo un film, mediocre tra l'altro, con delle stars di Bollywood.
    Nonostante ciò sono contenta di averlo comprato anche per aiutare scrittrici emergenti talentuose. Sicuramente comprerò altri futuri libri di questa scrittrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho capito a quale film ti riferisci, caterina, naturalmente l'ho visto! ^_^
      patty

      Elimina
  8. Ho finito di leggere il libro e devo dire che se prima ero entusiasta del fatto di trovarmi davanti una Lizzy e un Darcy di oggi, adesso devo dire che un po' mi ha deluso.
    Come Cate, l'ho trovato un po' troppo legato al film (l'ultima versione...)
    Mi è sembrato un miscuglio tra libro originale, film ed un pizzico di fantasia e di modernità.
    Devo essere sincera e dire che ho fatto fatica a volte ad andare avanti a leggerlo l'ho trovato pesante alcune volte e fin troppo inverosimile e un po' patetico ...
    Ve lo immaginate Collins con la monovolume che porta a spasso la contessa Lady Catherine?
    E un Darcy che arriva trionfante su una ducati nera a prendere la sua Lizzy? (insomma mi sembra di stare a guardare un film di moccia!)

    Con questo, non chiudo le porte alla scrittrice, ma devo dire che la Austen è la Austen .. ed è difficile far "amare" a noi ragazze non più adolescenti un libro che non è come lo abbiamo conosciuto ed amato.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero silvia, io infatti spero che serva a portare le lettrici da questo al bellissimo originale, in modo che possano amarlo quanto lo amiamo noi!
      patty

      Elimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...