venerdì 27 novembre 2015

Nei tuoi sogni di Kristan Higgins, recensione

Salve Crazy,
il romanzo di cui vi parlo oggi è Nei tuoi sogni di Kristan Higgins, quarto romanzo della bellissima serie Blue Heron, edita Harlequin Mondadori pubblicato il 17 novembre scorso. Questa volta, a cadere nella rete dell’amore, saranno Jack Holland e Emmaline Neil. Cosa succedere al beniamino della città e alla neopoliziotta?

Titolo: Nei Tuoi Sogni
Autore: Kristan Higgins
Serie: #4 Blue Heron
Editore: Harlequin Modadori
Data: 17 novembre 2015
Genere:  Contemporary romance
Categoria: fidanzati per finta  - Amici/Amanti
Narrazione: #3 persona con entrambi i pov dei protagonisti
Finale: No cliffhanger
Coppia: Emmaline, poliziotta - Jack, enologo dell'azienda di famiglia
Qui serie completa



Tutti amano Jack Holland, ma Emmaline Neal ha bisogno di lui. Manningsport, stato di New York. Quando Emmaline Neal viene invitata al matrimonio del suo ex fidanzato a Malibu, decide che non può assolutamente andarci da sola. Come fare? La soluzione sembra essere quella di farsi accompagnare da Jack Holland - alto, biondo e bellissimo - che non si tira mai indietro quando c'è da aiutare una fanciulla disperata. Jack sa bene come vanno queste cose, dunque non si farà certo idee strane. Da parte sua, lui ha bisogno di una scusa per lasciare la città: da quando ha salvato quattro persone è diventato una sorta di eroe e tutta questa attenzione sta cominciando a infastidirlo; inoltre deve decisamente sfuggire alle grinfie della sua ex moglie che vorrebbe una riappacificazione. Emmaline gli è sempre piaciuta. Ha bisogno di un cavaliere per il weekend? Nessun problema. Non hanno fatto i conti, però, con il vino rosso a disposizione e con una fantastica torta al cioccolato, unici responsabili, secondo Emmaline, del fatto che sono finiti a letto insieme. Si è trattato di una sola notte, che non si ripeterà. Oppure no? Jack vuole di più e se Emmaline decidesse di abbassare la guardia potrebbe ritrovarsi con il cuore spezzato o scoprire che lui è davvero l'uomo dei suoi sogni.


Comincia tutto quando Emmaline riceve l’invito alle nozze del suo storico ex fidanzato Kevin, che dopo anni di relazione l’ha lasciata per l’attuale futura sposa. Impossibile rifiutare, perché altrimenti tutti crederebbero che lei non ha superato la cosa, come i suoi genitori, per esempio, che oltre a questo la credono anche gay. Ma non può nemmeno affrontare un tale dramma andandoci da sola, ed è così che entra in gioco Jack, il cavaliere dalla scintillante armatura di Manningsport, il salvatore di tutte le donzelle bisognose della città. Per la verità, diciamo più che altro che la povera Emmaline viene incastrata, perché vista la cotta che ha per Jack preferirebbe non coinvolgerlo. Jack dall’altra parte, invece, è proprio in cerca di una distrazione. Sta passando un periodo molto difficile a causa di un disturbo da stress post traumatico, di cui soffre dopo aver salvato dei ragazzi da un incidente.
Come se questo non bastasse, ci si mette anche la sua ex moglie a perseguitarlo, convinta di poter recuperare il loro rapporto. Alla fine, Emmaline sarà una distrazione talmente efficace per lui, che deciderà di continuare a frequentarla anche dopo essere tornati dal matrimonio.
Purtroppo però, come è risaputo, ignorare i problemi non li risolve, ed alla fine anche Emmaline e Jack saranno costretti ad affrontare i loro. Visto che sarà l’unico modo possibile per decidere se sono fatti l’uno per l’altra. Emmaline è davvero una ragazza semplice e di cuore. È stata vittima di episodi di bullismo in passato, per via di un problema di balbuzie. E anche se ormai è adulta, a volte, ne soffre ancora. Ha una famiglia molto particolare, due genitori psicologi che nonostante la loro professione, non hanno saputo stare accanto alla figlia come ne avrebbe avuto bisogno. Ha anche una sorella adottiva che ama profondamente, ma che molto spesso le scatena un complesso di inferiorità, anche per colpa dei suddetti genitori. Jack è proprio il classico bravo ragazzo, sempre disponibile con tutti, se c’è bisogno lui non si tira mai indietro. Una donna single ha bisogno di un cavaliere per una cerimonia? Jack è pronto. Quattro ragazzi ubriachi finiscono con l’auto nel lago. Chi c’è a salvarli? Jack ovviamente. E invece di essere contento per i tre salvati, lui si sente in colpa per il quarto che è in fin di vita. La verità è che Jack si è sempre sentito in colpa per non aver potuto salvare la madre dall’incidente in cui ha perso la vita, e da allora soffre un po’ del complesso del cavaliere, sentendosi sempre in dovere di salvare tutto e tutti. Purtroppo questo gli causerà dei problemi, soprattutto nel suo rapporto con Emmaline.



Ancora una volta Kristan Higgins non tradisce le aspettative, dopo un terzo volume un po’ meno brillante degli altri, ritorna in gran forma con un romanzo fresco, divertente e romantico. La scrittura è scorrevole e piena di episodi esilaranti. Grazie alla narrazione in terza persona, tipica dell’autrice, riusciamo ad avere una panoramica completa degli avvenimenti e dei sentimenti dei protagonisti.
L’unica cosa che mi ha lasciato un po’ insoddisfatta è stato il finale affrettato, non avrei disdegnato un paio di capitoli in più alla fine. Ma, a parte questo, tutti gli elementi che tanto amiamo di questa autrice, sono tutti presenti. Perciò chi già la conosce, non potrà fare a meno di amare anche questo nuovo capitolo. A chi invece non la conosce ancora, dico che è proprio ora di farlo.
Un bacio, Patty




Nessun commento:

Posta un commento

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...