giovedì 19 novembre 2015

Nonostante tutto ti amo ancora di Samantha Towle, arriva in Italia!

Ciao a tutte, Crazy in ascolto!
Nonostante tutto ti amo ancora sarà il titolo di Trouble di Samantha Towle che arriverà in Italia il 28 dicembre! La Newton Compton segna infine l'attesissimo debutto italiano di questa talentuosa autrice che molte lettrici conoscono come creatrice del magnifico Jake Wethers, ma che rimane ancora inedita in italia! Che dire? siamo contentissime e speriamo che il new adult Trouble apra anche le porte a The Mighty Storm al più presto! Di Trouble vi aveva già parlato la "veggente" Francesca quindi vi lascio alla sua presentazione spoiler-free!



Oggi vi parlo di Trouble, titolo stand-alone dell’autrice inglese Samantha Towle, ancora sconosciuta in Italia ma super acclamata all’estero per la sua The Storm Trilogy. Questo libro è uscito come prodotto auto pubblicato il 20 novembre del 2013 negli States e ci auguriamo che arrivi anche da noi. Ma vediamo più nel dettaglio la storia di Mia e Jordan.

Titolo: Nonostante tutto ti amo ancora

Autore: Samantha Towle

Data: 28 dicembre 2015

Casa editrice: Self Published

Genere: New Adult




Mia Monroe sta scappando. Scappa da una persona dalla quale non vuole essere trovata. Scappa da un passato che non vuole far conoscere a nessuno. Alla disperata ricerca di un futuro, che ieri, non avrebbe mai osato sognare. 
A Jordan Matthews piacciono le cose facili. Donne facili. Vita facile. Ma poi incontra Mia. È guasta, complicata e porta con sé più bagagli di quanto una sola persona possa sopportarne. Ma man mano che Jordan conosce Mia – per la prima volta nella sua vita – si scopre a voler combattere per qualcosa… qualcuno… lei. E poi la vita smette di essere così semplice.
Jordan è tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Un ragazzaccio sexy, tatuato e spavaldo che fa soldi al tavolo da gioco e rimorchia donne nei bar. Nonostante ciò, Mia si innamora di lui. E poi il passato da cui Mia sta scappando la raggiunge rapidamente. Perché è questo il problema del fuggire… a volte devi fermarti.
E quando ti fermi, vieni preso.



Come spesso accade nei titoli di questo genere, anche “Trouble” si basa sulla violenza e sull’impossibilità delle vittime di ribellarsi ai loro carnefici. Ma è anche una storia di abbandono e di ricerca della verità, una verità che Mia ha ignorato per tutta la sua vita. Dopo la morte del padre, Mia scopre alcuni documenti che le rivelano che in realtà sua madre non è morta poco dopo la sua nascita, ma l’ha abbandonata alle cure di un padre irascibile e violento. Tutto ciò che Mia ha sempre conosciuto è la violenza, e nonostante il sentimento di libertà che la pervade a seguito della morte di Oliver, incappa in Forbes, restando intrappolata ancora una volta in un vortice senza uscita. Ma un giorno la ragazza decide di ribellarsi e si mette in viaggio alla ricerca di sua madre, attraversando sette Stati da Boston fino a Durango, in Colorado, dove incontrerà il tenebroso Jordan. Anche Jordan Matthews ha il suo bel bagaglio sulle spalle. Un passato di gioco d’azzardo, debiti e rapporti occasionali senza un futuro.

Ma quando Mia arriva al Golden Oaks, l’albergo che gestisce con suo padre Jim, capisce di essere totalmente perso per lei. Tutto ciò che ha fatto fino ad allora passa in secondo piano e la sua missione sarà aiutare Mia non solo a ritrovare sua madre, ma soprattutto a credere in se stessa e a fidarsi degli uomini. A fidarsi di lui. Il rapporto fra i due permetterà ai protagonisti di curarsi reciprocamente le ferite, ritrovando la forza sepolta profondamente dentro di loro e insegnandogli ad amare. In pochi giorni il sentimento tra Mia e Jordan cresce a tal punto da coinvolgerli sempre di più, e quando finalmente cederanno alla potenza irrefrenabile di questi le cose cominceranno inevitabilmente a precipitare. Un tema che ancora non mi era capitato di incontrare in un new adult era quello dei disturbi alimentari. Il solo modo che Mia conosce per fuggire dai maltrattamenti subiti e trovare un attimo di pace è rifugiarsi nel cibo. Per 10 anni sarà schiava della bulimia, ma grazie agli eventi che ancora sconvolgeranno la sua vita, riuscirà finalmente a trovare la forza per rialzarsi e risolvere i suoi problemi.


Devo essere onesta, le prime pagine di questo romanzo non mi avevano colpito particolarmente. Sembrava che tutto accadesse troppo velocemente e venisse descritto in modo quasi superficiale. Andando avanti, però, avverti sempre di più non solo il peso della solitudine di Mia, ma anche il cambiamento interiore dei personaggi che talvolta ti fa sorridere per la tenerezza e l’autenticità dei loro sentimenti. Una piacevole lettura per chi ha voglia di emozionarsi.
Ora vi lascio un piccolo estratto tradotto dal team e all'ascolto della playlist.


Ascolta QUI la playlist




Baci, Francesca


8 commenti:

  1. Scusate se chiedo qua ma la serie Crazy A.V.De Rosa è una trilogia?

    RispondiElimina
  2. speriamo che in italiano arrivi un certo JAKE WEATHERS , che sono sicura tutte andrebbero fuori di testa , incrociamo le dita . SABRINA

    RispondiElimina
  3. Non ci resto che respirare quindi....sperando di poter leggere al più presto di questi respiri...

    RispondiElimina
  4. Non capisco perchè dobbiamo privarci di libri emozionanti come sembra sia questo... è davvero ingiusto..spero arrivi presto anche qui da noi!

    RispondiElimina
  5. evvivaaaaa!!! la Newton per fortuna ci sta regalando un sacco di bei libri oltreoceano!!!

    RispondiElimina
  6. Mi ero presa questa notiziona!!! Non vedo l'ora di leggerlo e spero che la Newton pubblichi presto anche il magnifico Jake Wethers!!! Bisogna sempre puntare sui cavalli migliori e so che questo è sicuramente un cavallo vincente ;)

    RispondiElimina
  7. La cover della Newton Compton e orribile spero vivamente che la cambino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai completamente ragione la cover non si può guardare!!

      Elimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...