giovedì 1 maggio 2014

Betrayal di Robin C., recensione.

Buongiorno Crazy,
questa volta l’occhio mi è caduto su Betrayal di Robin C., romanzo auto pubblicato nella seconda metà di marzo. Durante una delle mie frequenti incursioni su amazon alla ricerca di novità e attirata dall’idea di qualcosa di nuovo e diverso ho pensato di leggerlo pur presagendo già che sarebbe stato un libro che mi avrebbe fatto soffrire.. e neanche poco a dirla tutta.
  

Titolo: Betrayal

Autore: Robin C.

Data: 20 marzo 2014

Editore: Self Published

Genere: Erotico





Andrew è un giovane medico affermato. Possiede tutto ciò che un uomo potrebbe desiderare. Successo, avvenenza e l’amore sicuro di una donna. Quando la sua strada incrocia quella di Evalyn il suo universo viene improvvisamente capovolto. La sua anima divisa in due. Cede dunque alla tentazione del tradimento, spinto da un desiderio primitivo e dal risentimento per una giovinezza che crede di essersi negato. Entra in una spirale fatta di passione e rimorso, di sesso e sensi di colpa, che tenta di fermare senza successo. Testimone inconsapevole di questa corsa autodistruttiva è la moglie di lui, Alexandra, che lentamente, ma inesorabilmente, vede la propria vita cadere a pezzi, senza comprenderne la ragione. Quando verrà colpita dalla verità nella più crudele e dolorosa delle maniere, sarà in grado di perdonare? O da vittima innocente si trasformerà in impietoso carnefice? 

Penso che non ci sia niente da aggiungere alla trama su scritta e quella che voglio proporvi oggi non sarà neanche la classica recensione : voglio per prima cosa avvertirvi che questa mia ultima lettura non è sicuramente un romance, anzi è esattamente il suo opposto. Betrayal non è altro che un analisi e un quadro dettagliato di quello che accade,  purtroppo quasi normalmente, a tantissime coppie a volte quasi inconsapevolmente  almeno da una delle due parti. Infatti minuto per minuto, sensazione su sensazione, emozione dopo emozione l’autore ci fa rivivere l’evoluzione degli stati d’animo ora del traditore, ora del tradito, quanto dell’amante, andando a sezionare con crudo realismo la coscienza di questi protagonisti in profondità grazie anche ad una narrazione in terza persona che ben si presta all’analisi dettagliata di più personaggi contemporaneamente.  Stranamente, per quanto l’argomento trattato sia difficile da digerire, quando ho cominciato a leggere questo libro non sono riuscita più a staccarmi  se non sul finale, direi anche piuttosto insolito e comunque dai tratti vagamente romance (ma solo il finale attenzione). Aiutato da uno stile ineccepibile, Robin C. in Betrayal in un turbinio di sensazioni vivide e contrastanti  ti catapulta nella storia riuscendo a farti provare sulla pelle uno per uno tutti gli innumerevoli stati d’animo dei protagonisti, perfettamente catalogati capitolo per capitolo fino a lasciarti sfinita e prosciugata di tutto… letteralmente svuotata!
Nel primo capitolo fa da padrone l’indecisione del dottore su se cedere o meno alla tentazione del tradimento facile che si palesa nel suo ambiente lavorativo - ecco che a riassumere benissimo lo stato d’animo  ci sono le parole del Bernadette Soubirous, come ci ricorda l’autore… “Colui che si espone alla tentazione, dice la Sacra Scrittura, ci cadrào come diremmo molto più semplicemente noi “l’occasione fa l’uomo ladro”. Proseguiamo poi con la seduzione, l’abbandono, il piacere e inevitabilmente il rimorso e il tormento. Ma dureranno veramente poco queste ultime due parti perché il nostro traditore, preso dalla frenesia della passione facile e - passatemi il termine - dall’eccitazione derivante della “carne fresca”,  cede inevitabilmente al desiderio e si crea, quasi fosse la cosa più normale di questo mondo, una doppia vita. Ma quando la moglie tradita uscirà finalmente da quell’assurda cecità in cui era avvolta e che è sempre riuscita a fornirle  mille attenuanti ai tanti cambiamenti del marito, ecco che arrivano la colpa e la nausea. Solo ora il giovane dottore si rende conto dello schifo che ha combinato, prendendo consapevolezza finalmente di ciò che sta perdendo. Ma non sarà forse tardi ora cercare di recuperare quella vita che ha buttato senza troppi problemi nel cesso? Ora si rende conto di quanto conti quella vita perfetta e quella donna ineguagliabile che ha sempre amato e che ha calpestato per un po’ di sesso selvaggio con la ragazzina di turno, anche lei a suo modo, si di facili costumi, ma vittima. Ma purtroppo l’essere umano in genere comincia ad apprezzare realmente ciò che ha solo quando lo perde, no?! Che sbaglio madornale che facciamo tutti! Arriviamo così alla nemesi in tutti i suoi più ampi significati: nemesi nel senso di sdegno e indignazione, nemesi nel senso di vendetta… ma nemesi soprattutto nel senso di giustizia, quella che spetta ad una donna devota  come si è dimostrata Alexandra, che non meritava certo un trattamento del genere.

Ora secondo voi dopo una lettura così graffiante, dolorosa, tagliente come ne sono uscita? Ve lo dico con il cuore in mano sono ancora oggi altamente provata dalla storia, afflitta dall’idea che quotidianamente ci sono persone che si tradiscono accoltellando l’amore vero. Ogni giorno qualcuno preferisce andare a prendersi dall’amante di turno ciò che potrebbe chiedere tranquillamente alla propria moglie, o compagna che sia, se solo non si avesse tanto timore e pudore di confidarsi, e sono quasi altrettanto sicura che la donna sarebbe più che contenta anche di accontentare..  ovviamente discorso che funziona esattamente se invertiamo le parti! Ora so che questa è una lettura fuori dai nostri soliti canoni ma se avete il coraggio e la forza di affrontarla vi posso garantire che, se pur soffrirete, farete leggendo un’esperienza altamente emozionante e profonda. Betrayal alla fine vi lascerà la consapevolezza che non bisogna rinunciare all’amore neanche dopo esperienze di vita così distruttive e malate e soprattutto che bisogna sempre apprezzare ciò che si ama quando lo si ha, dimostrando il proprio sentimento alla persona amata giorno dopo giorno senza mai dare nulla per scontato … domani potrebbe essere troppo tardi!

A presto, Alessandra

Bello

Hot
Se ti è piaciuta questa recensione clicca G+1 in fondo al post.

21 commenti:

  1. Cara Alessandra,
    l'ho appena preso su AMAZON, appena finisco quello della Brockmann lo leggo e non mi meraviglia, anzi cerco di approfondire la verità della natura umana, tu pensa alle baby escort, come eufemisticamente si chiamano le/i prostitute/i adolescenti, pensa ai clienti che per lo più hanno figli della stessa età di quei ragazzi/e (vedi caso marito della Mussolini) senza pensare e neanche vivere nel rimorso di sfruttare figli di altri genitori. thanks eluciano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara, aspetto una tuo giudizio, penso che possa piacerti come libro in quanto qui trovi la natura umana descritta benissimo e con cruda realtà senza mezzi termini o escamotage fiabeschi... ti mando un bacione, Ale.

      Elimina
  2. Grazie di cuore!!! Non mi aspettavo una recensione su questo blog che conosco e che seguo sempre con interesse. Mi avete fatto una sorpresa splendida, specialmente perché, come è stato sottolineato da chi ha redatto la recensione, questa storia, per moltissimi aspetti, non è il tipico racconto "romance". Quindi … grazie davvero! Cristina (Robin C.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto abbia sofferto è stato un piacere leggere il tuo libro, sei bravissima a descrivere gli stati d'animo e a ritrasmetterli al lettore... ancora complimenti. PS qualche ragazza chiede se sarà disponibile solo su amazon,... baci, Ale.

      Elimina
    2. Mi dispiace che tu abbia sofferto! Non era nelle mie intenzioni! Ma sono contenta che ti sia piaciuto malgrado il tema trattato e il finale un po' amaro. Ho risposto a chi chiedeva delle piattaforme su cui è pubblicato poco più sotto! Grazie ancora! Cristina.

      Elimina
  3. Ale ti ho detto che cercavo un libro dalle emozioni forti...beh l'ho trovato!!! Splendida recensione come sempre...ne riparliamo appena lo finisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto trepidante la tua opinione... certo non è proprio il libro per una quasi sposina, Bacioni cara, Ale.

      Elimina
  4. ciao alessandra, lo trovo solamente su amazon.....??????
    aspetto una tua
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale che io sappia si, ma dato che l'autrice ci ha scritto sopra chiediamo se ha intenzione di postarlo su altre piattaforme... baci Ale

      Elimina
    2. grazie. smack....ale

      Elimina
  5. Il cartaceo si può acquistare? Grazie

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutte! Betrayal è solo su Amazon per il momento. A dire il vero non sono molto informata su altri tipi di piattaforma ma, se serve, lo farò volentieri. Non ne esiste invece una versione cartacea. Sono al mio primissimo tentativo di autopubblicazione dopo anni di pubblicazioni online su blog, quindi ancora molto lontana dall'avere l'esperienza e la mano indispensabile per un salto di qualità simile. Ma solo l'idea che qualcuno abbia chiesto questa cosa, mi ha lusingata tantissimo! Grazie davvero di cuore! Cristina (Robin C.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho finito adesso di leggerlo e non ho parole , talmente realistico che nell'ultima parte mi tremavano le mani , mai successo. ....brava

      Elimina
  7. L'ho appena finito ed è sull'onda dell'emozione che scrivo: perché succedono queste cose? Perché per la noia, l'abitudine, l'incapacità di resistere ad una tentazione, si buttano via anni, amore, persone!
    Cavolo che male che fa questo libro, con le sue parole dure, con le sue emozioni forti, con lo schifo che un uomo può diventare. Mi è piaciuto da morire anche se mi ha amareggiata...ma un buon libro è anche questo: un libro che ti sbatte in faccia la realtà senza edulcorarla.
    Complimenti alla scrittrice e grazie alla mia crazy che mi fa scoprire sempre splendide letture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite a te per aver seguito il mio consiglio, per quanto dolorosa questa è stata una lettura splendida ed emozionante... bacioni cara Ilde, Ale.

      Elimina
  8. Ho letto e amato moltissimo questo romanzo e sono davvero felice che abbiate voluto dare questo spazio a un'autrice auto pubblicata.
    Il vostro è un blog molto seguito ed è una grande occasione che date all'autrice che, a mio modesto parere, merita davvero di essere notata e che spero voglia deliziarci presto con una sua nuova creazione.
    Grazie come sempre per il lavoro che fate per tutti noi, tenendoci informate, ma anche per tutta la passione che mettete in ciò che fate.
    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patrizia grazie a te, quando possiamo cerchiamo sempre di aiutare le nostre autrici più meritevoli... e questo libro a mio avviso meritava davvero tanto e pur non essendo un romance si è guadagnato a pieni voti un post su crazy for romance... baci, Ale

      Elimina
  9. Ho amato e odiato questo libro,mi sono immedesimata in lui,nell'amante e un po' anche nella moglie...e alla fine nessuno e' da biasimare,rimane solo una grande amarezza per quello che sarebbe potuto essere e non è stato...brava Cristina e brave crazy per averlo recensito!Laura Praturlon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é verissimo questo libro si odia per i suoi contenuti dolorosi e fin troppo realistici senza filtri e si ama per le vivide emozioni che ti trasmette ... sicuramente da consigliare a chiunque sa di poter sopportare un argomento così forte! a presto Laura, baci...Ale

      Elimina
  10. Ho appena finito di leggere questo libro...da fidanzata, stanotte avrò degli incubi!
    Ti innamori, affidi il tuo cuore ad una persona, lei ti affida il tuo, ma non far soffrire quel cuore non è facile.Far durare una storia non è semplice... ci sono i compromessi, le incoprenzioni, la Noia, la tentazione di quel ragazzo che ti corteggia...Ogni volta scegli di credere in quell'amoe sicuro che ne valga la pena, ma se come il nostro protagonista cedi credendo egoisticamente che solo tu nella coppia ti senti sacrificato allora il libro diventa realtà.

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...