venerdì 19 maggio 2017

Il gioco del destino di R.L. Mathewson, recensione in anteprima

Care Crazy,
oggi vi parlo in anteprima de Il gioco del destino di R.L. Mathewson. Terzo appuntamento con la Neighbors series, in uscita oggi 19 Maggio grazie a Newton Compton.
Torna la folle famiglia Bradford con la sua malattia per il cibo e le loro avventure assurde, divertenti e assolutamente sopra le righe. Come dite? Non leggete il cognome Bradford nella trama? Oh ma non disperate, abbiate fiducia e se volete saperne di più, continuate a leggere.

Il gioco del destino Titolo: Il gioco del destino
Autore:
R.L. Mathewson
Serie: #3 Neighors series
Editore:
Newton Compton
Data: 19 Maggio 2017
Genere: contemporary romance
Categoria: Odio/amore
Narrazione: terza persona, pov doppio
Finale: No cliffhanger
Coppia: Rory e Connor, vicini di casa e nemici che si odiano fin dall’asilo.
QUI SERIE


Cosa c’è di peggio che abitare porta a porta con quello che è stato il tuo peggior nemico d’infanzia? Semplice: essere costretta a condividere con lui il progetto dei tuoi sogni, dover accettare (sotto ricatto) qualcosa di sbagliato sotto molti punti di vista e infine farsi rubare una cioccolata calda dalla stessa persona che ti aveva convinto a berla.
Rory James non è affatto certa che riuscirà ad arrivare alla fine del progetto senza diventare pazza, ma deve provarci, a patto che ci sia cioccolata in abbondanza e che riesca a resistere al fascino da cattivo ragazzo di Connor O'Neil. Altrimenti... Altrimenti è molto probabile che si ritrovi a trascorrere qualche notte in galera, che si becchi un’ordinanza restrittiva e che finisca per farsi spezzare il cuore dall'uomo che le ha rovinato la vita.



Ci sono storie come questa che nella vita reale non sarebbero mai possibili, perché sono molto assurde e troppo esagerate. Ma grazie a Dio esistono i libri, che ci permettono di vivere anche questo genere di storie.
Perché si, saranno anche storie assurde e incredibili, ma sono anche assolutamente divertenti e dolci. Storie che ti migliorano anche la giornata più storta che si possa avere, e che ti catapultano in una dimensione di leggerezza e buonumore.
Quindi se state cercando una storia drammatica, reale, dalle tinte forti e dai protagonisti oscuri e tormentati, cambiate canale perché avete sbagliato lettura e potete anche risparmiarvi di continuare a leggere questa recensione.
Se invece potrebbe piacervi una lettura in cui i protagonisti hanno passato venticinque anni ad odiarsi, a farsi scherzi, dispetti e vendette allora questo libro fa per voi.

Amami o odiami, entrambi sono in mio favore.
Se mi ami sarò sempre nel tuo cuore.
Se mi odi sarò sempre nella tua mente.

Penso sia proprio la citazione perfetta per questo romanzo, perché si, i nostri Rory e Connor si sono odiati fin da quando avevano cinque anni, e hanno cominciato una guerra che li ha resi delle vere celebrità per tutta la città.
Ma non celebrità in senso positivo, celebrità nel senso che quasi tutti i locali e negozi li hanno banditi o al massimo gli permettono di entrare, ma solo uno dei due alla volta. Una cosa totalmente folle, ma il fatto è che la loro guerra ha fatto tante di quelle vittime collaterali e hanno causato più di un esaurimento nervoso in giro che ormai sono il terrore di tutti.
Una cosa totalmente assurda e che mi ha strappato un sacco di risate.
Com’è ovvio che sia in un romance di questo genere che si rispetti, il loro odio nasconde un’attrazione ma soprattutto un amore immenso nato fin da subito e quando la situazione comincerà a cambiare e i nostri protagonisti cominceranno a giocare sul terreno dell’amore più che sul terreno dell’odio, i vostri cuori palpiteranno un bel po’, sempre tra una risata e l’altra ovviamente.
Ammetto che prima di iniziare a leggere il libro ero preoccupata all’idea che mi sarebbero mancati tanto i Bradford, ma lo dovevo immaginare che l’autrice non ci avrebbe mai lasciato orfane della famiglia più matta della letteratura rosa.
Eh già perché non solo i precedenti protagonisti fanno un’apparizione in questo, ma sono proprio parenti. A quanto pare Rory fa parte del ramo James della famiglia Bradford, e quando avrà bisogno di aiuto la sua famiglia non esiterà a correre in suo soccorso, anche se questo significherà violare il bando che la città ha messo su tutti Bradford, un’altra cosa assolutamente folle. E oltre a rivedere i vecchi protagonisti faremo anche la conoscenza, seppur superficiale, di altri membri della famiglia che avranno le loro storie successivamente.
Un libro esilarante, divertente, folle, sopra le righe, con situazioni paradossali e assurde, insomma in pura linea con la serie.
Eh si perché l’autrice è stata molto chiara sulla mission di questa serie, e io ho deciso che vi ripeterò ad ogni recensione quello che lei stessa ha scritto: Questa serie nasce per farti sorridere. Rilassati e dimentica lo stress e i drammi che affliggono la nostra vita quotidiana, anche se solo per un po’.

Un bacio,
Patty



Nessun commento:

Posta un commento

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...