mercoledì 9 novembre 2016

La lettrice di Traci Chee, recensione in anteprima

Care crazy bentrovate!
oggi vi parliamo in anteprima di La lettrice di Traci Chee, in pubblicazione grazie alla Newton Compton da domani 10 novembreSiete pronte a vivere un'esperienza fantastica con Sefia e Arcere? Venite a scoprirne di più con noi...

conviction Titolo: La Lattrice
Autore:
Traci Chee
Serie: Sea of ink and gold #1
Editore: Newton Compton

Data: 10 novembre 2016
Genere: Paranormal
Categoria: avventura
Narrazione: terza persona 
Finale: Cliffhanger
Coppia: Sefia, ragazza impavida con poteri straordinari; Arcere, suo compagno d'avventura.


Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento.


Chi ha voglia di farsi rapire dalle pagine di un libro pieno di avventura, di salpare su velieri in rotta per isole sconosciute, scoprire il perchè Sefia si mette in viaggio alla scoperta della verità per conoscere il suo amore ed amico fidato senza voce e senza nome?
Avete alzato la mano?
Bene allora vi consiglio di prendere il libro di Traci Chee subito e vivere questo primo capitolo di una nuova saga tutta d'un fiato.
La storia narra di Sefia, una giovane combattiva, un'abile ladra e una grande stratega.
Assiste all'uccisione del padre, la sua roccia e la sua forza e al rapimento dell'unica zia che aveva al mondo e da li inizia il suo viaggio alla ricerca della verità e della vendetta.
La ragazza sa da sempre di essere figlia di due persone uniche, di avere dei poteri, ed infatti lei legge la storia delle persone, vede le loro vite e soprattutto è l'unica che possiede un libro.
Lei vive in un mondo dove la gente non  sa leggere e non sa nemmeno a cosa corrisponda la parola libro, tutti ne sono all'oscuro tranne i suoi nemici che bramano l'ogetto e non si fermano davanti a niente e nessuno. 
La zia viene rapita per il libro e Sefia si lancerà in un viaggio pieno di lotte, battaglie, sangue e scoperte che le cambieranno la vita, per sempre.
Nel suo cammino solitario incontra un marchiato, un ragazzo che viene usato come un animale per le lotte, senza voce e senza nome ma con una grande abilità nel brandire archi e coltelli; sarà lei a chiamarlo Arcere e questo diventerà il suo nome. Spesso si sentirà la parola” Arcere” uscire con gran forza dalle corde vocali di Sefia perchè sono più i momenti da tachicardia che quelli di serenità.
Il libro infatti contiene una buona dose di fantasy e di avventura con tanto di combattimenti e uccisioni.
Il percorso dei due ragazzi è meraviglioso perché vivono tantissime esperienze, tra cui salpare con un capitano particolare, ritrovarsi su alberi per scampare al pericolo e scoprire isole segrete per capire che  strada dovranno percorrere.
Il legame che pagina dopo pagina si instaura tra loro è qualcosa di unico e toccante: due solitudini che si incrociano, due vite che si salvano a vicenda, due che darebbero l'anima per salvare l'altro... la loro amicizia si trasforma in un legame che chiamare Amore è riduttivo, le emozioni che traboccano dal cuore martoriato di Arcere fanno venire le lacrime agli occhi, la felicità che prova Sefia nel vederlo sorridere metterà gioia anche a chi legge questo romanzo.
Il libro non è semplice da affrontare perchè intreccia molte storie e spesso la sofferenza dei protagonisti oltrepassa la carta ma lo consiglio a chi dopo Hunger Games non ha più trovato nessun fantasy che rispettasse i canoni.
Lo si deve affrontare sapendo che c'è più azione che amore e che il lieto fine è molto lontano...ecco visto che loro sono su un veliero posso dire che il “finalmente una gioia “ lo si vede con il binocolo!
Buona lettura mie adorate crazy, dalla vostra Giuly







3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Sarà la mia prossima lettura *-*

    RispondiElimina
  3. io l'ho letto però non mi ha colpito moltissimo :(

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...