giovedì 14 luglio 2016

Forse un Giorno di Colleen Hoover: scena extra!

Ciao Crazy
ecco per voi una piccola scena extra di Forse un Giorno di Colleen Hoover, promessa dall'autrice a San Valentino scorso. La Hoover aveva chiesto alle sue lettrici la coppia su cui desiderassero leggere una scena extra e quasi all'unanimità le fans hanno scelto Ridge e Sidney...non poteva essere altrimenti!
E' davvero breve, vi farà ritornare la voglia di rileggere Forse un giorno (qui recensione), ma per noi innamorate di questo libro anche questo  piccolo regalo è stato graditissimo.. e poi chissà che più in la non tornino nella mente della Hoover questi due personaggi.
Ora vi lasciamo alla traduzione del team!




Porto il mio pollice dal mio orecchio al mio mento: “Così?”
Ridge sorride, ma lui scuote la testa e mi fa vedere dove sto sbagliando. Lui spinge il suo gomito nel cuscino per sollevarsi un po’. Afferra la mia mano e mette il mio pollice in modo che si allinei al mio dito indice. Poi lo preme vicino al mio orecchio e lo fa scorrere lungo la mia mascella, fino alla mia bocca: “Così”, mi dice.
Ripeto il segno di nuovo per conto mio e lui annuisce: “Perfetto”.
Cado sul mio cuscino e gli sorrido. È la seconda volta che passo la notte insieme a lui. La terza notte che passiamo insieme da quando ci siamo riuniti al concerto la scorsa settimana. È ancora surreale. Visto il modo in cui è finita la nostra amicizia pochi mesi fa, onestamente non pensavo che saremmo mai arrivati a questo punto. C’era troppo senso di colpa tra di noi ed entrambi avevamo bisogno di spazio e…tempo.
Ma ora siamo qui. Insieme. Ed è tutto.
Più sono accanto a Ridge, più voglio conoscere ogni parte di lui. Ogni parte della sua vita. Ho già imparato più di cento parole nella lingua dei segni solo questa settimana. Credo che tutti e due siamo così disperati per trovare un modo per comunicare senza barriere, che imparare l’uno il linguaggio dell’altro è l’unica cosa che facciamo quando stiamo insieme. Beh, per la maggior parte del tempo. Tendiamo a voler fare altre cose di tanto in tanto. Riusciamo a distrarci parecchio.
“È il mio turno”, mi dice. Ha ancora difficoltà a parlare a voce alta, così glielo lascio fare con i suoi tempi. Ma amo quanto è impaziente di essere perfetto, quando lui è già più che perfetto per me. lui segna quando parla a voce alta per me: “Il verso del gatto”.
“Miao?”
Lui annuisce e preme le sue dita contro la sua gola, così lui può sentire la sua voce: “Mi oo?”
Scuoto la testa: “ La prima parte suona come…” segno la parola mi
“Mi”, dice a voce alta.
Annuisco: “La seconda parte” muovo la mano per cercare di capire come segnare la seconda parte. Non penso di riuscirci, così segno la A e la O.
Non posso descrivere la sua espressione quando non si aspettava nessuna di quelle lettere: “Suona come la A?”, mi chiede.
Annuisco  e segno la A e la O quando le ripeto.
Lui muove la mano e mi preme il suo palmo caldo contro la gola: “Ancora”.
Parlo lentamente mentre pronuncio: “Miiaoo”
“Miiaooo”, ripete.
Sorrido, “Meglio”, segno.
“Miaooo”, ripete con facilità.
“Perfetto”.
Iniziare a segnare diverse parole senza parlare, ma io perdo la sua mano dopo le prime parole. Quando lui usa i segni, occorre molta concentrazione da parte mia ma allo stesso tempo, lui ha difficoltà a parlare e non usa la voce se è una frase lunga. Lui prende il telefono e digita qualcosa per me e poi mi mostra lo schermo.
Ridge: Perché la parola Miao viene usato per descrivere qualcosa di sexy? La parola fa un suono sexy quando viene ripetuto a voce alta?
Rido un po’ e poi annuisco quando il mio sguardo ritorna su di lui: “Molto”.
Solleva il sopracciglio con un’espressione divertita. Posa il suo telefono dietro di lui sul materasso e si avvicina a me. Quando sta quasi per baciarmi, sussurra: “Miao”.

Sospiro immediatamente. Sono abbastanza sicura che sia il miao più sexy che una persona abbia mai detto. Le sue dita scorrono attraversano i miei capelli e le sue labbra calde diventano parte delle mie. Accolgo il suo bacio con entusiasmo, afferro le sue braccia e lo spingo su di me. Lo voglio sempre più vicino, anche quando è dentro di me e più di così non possiamo esserlo. Lui inizia a scivolare sul mio corpo e sento il suo telefono cadere sul pavimento. Non mi importa di farglielo notare che è caduto dal letto. Non penso che ne avremo bisogno per niente durante la prossima ora. 

8 commenti:

  1. Che dolcezza! Mi mancavano Ridge e Sidney, grazie!

    RispondiElimina
  2. Oh diooo... Ke bellii... ❤❤❤❤❤

    RispondiElimina
  3. Tra un'infinità di storie che continuano,e spesso inutilmente,di Ridge e Sidney non mi stancherei mai di leggere...adoro questo libro e mi sa che me lo vado a rileggere ancora una volta ❤❤

    RispondiElimina
  4. Che meravigliaa! Non smetteranno mai di emozionarmi 😍

    RispondiElimina
  5. Grazie,una piccola chicca molto gradita,libro stupendo!!

    RispondiElimina
  6. Ho amato questo libro! E loro due sono stupendi!

    RispondiElimina
  7. E' un libro di una delicatezza e dolcezza uniche. Amore a prima lettura. Bellissimo. :-)

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...