venerdì 8 luglio 2016

Un bellissimo disastro di T. K. Leigh recensione in anteprima

Buon giorno bimbe,
Un bellissimo disastro di T. K. Leigh è il libro di cui vi parlo oggi. Si tratta del primo capitolo della serie Beautiful mess, una nuova trilogia contemporary con lievi sfumature erotiche e uno spiccato retrogusto suspence. Racconta la travagliata storia di Olivia Adler, una giovane donna dal passato travagliato che non riesce a instaurare rapporti con le persone perché è terrorizzata dal dolore della perdita. Proverà a farle cambiare idea Alexander Burnham, imprenditore di successo nel campo della sicurezza privata, che però le nasconde un segreto che potrebbe distruggerla.
I due si incontrano per caso, una sera, ma sembra quasi che si conoscano da sempre. Che cos’è quella strana alchimia che li lega? Come mai Olivia, sempre diffidente e distaccata, sente per quest’uomo un’attrazione irresistibile? E perché lui sembra quasi già innamorato di lei nonostante l’abbia appena conosciuta? Se volete delle risposte venite con me a Boston, a conoscere uno dei migliori paper boyfriend degli ultimi tempi e una eroina tosta e imperfetta, che imparerete ad amare e un po’ anche ad odiare. Andiamo.

gli effetti
collaterali delle fiabe Titolo: Un bellissimo disastro
Autore:
T K Leight
Serie:  #1 A beautiful mass series
Editore:
newton compton
Data:  8 Luglio 2016
Genere: contemporary romance
Categoria: suspense - erotic
Narrazione: terza persona da più punti di vista
Finale: Cliffhanger
Coppia: Olivia, maestra di yoga e musicista dal passato tormentato; Alexander, imprenditore nel campo della sicurezza

Qui serie


Olivia Adler è una donna decisamente particolare. Lavora in un centro benessere e ha la passione per la musica, ma non si lega mai a nessuno, soprattutto agli uomini, che passano rapidi nella sua vita senza lasciare traccia. Ha poche amiche fidate, e un gatto al quale è affezionatissima. Ha perso i genitori quando era bambina e lo zio che l’ha cresciuta è morto il giorno che si è laureata. Troppo avvezza al dolore causato dalle perdite, la paura di provarlo ancora la condiziona al punto che Olivia viene colta da veri e propri attacchi di panico quando ha anche solo la sensazione che le cose possano diventare serie tra lei e il prossimo e sente un irresistibile impulso a scappare. Una sera subisce una strana aggressione da parte di un suo ex e viene salvata dall’intervento provvidenziale di Alexander Burnham, che blocca e fa arrestare il suo aggressore. Burnham è il proprietario del grattacielo dove ha sede il centro benessere dove lavora Olivia ed è titolare di una famosissima agenzia di sicurezza privata, ma soprattutto è un uomo bellissimo con due occhi verdi che ad Olivia sembrano subito stranamente familiari. Trai due scatta immediata una potente quanto inspiegabile attrazione e Alexander inizia subito a fare ad Olivia una corte discreta e pressante, cosa che la ragazza mostra di gradire sorprendendosi lei stessa per la sua incapacità di dire di no all’uomo.


Alexander però sta nascondendo un grande segreto ad Olivia, un segreto che non ha il coraggio di rivelarle, un segreto che se svelato la esporrebbe ad un gravissimo pericolo. Ma come può una storia d’amore reggersi sui segreti nascosti? E Olivia riuscirà a donare il suo cuore ad Alex nonostante corra il rischio di vederselo ridare indietro a pezzi?
Mai titolo fu più azzeccato per un libro mie care Crazy! Infatti questo primo capitolo della serie Beautiful mess è un libro davvero bellissimo, intenso, eccitante, intrigante e coinvolgente, ma il finale ti lascia il cuore disastrato, completamente a pezzi; è talmente sospeso che ci vuole l’imbracatura per reggersi alla scogliera e la curiosità di conoscere come continuerà la storia di Olivia e Alex vi consumerà. Ma è uno di quei libri imprescindibili, va letto anche sapendo che il finale è sospeso, che vi farà soffrire, perché è un libro troppo bello per aspettare l’uscita dei successivi capitoli per leggerlo. L’autrice è stata bravissima a dosare mistero, romanticismo, erotismo suspense e colpi di scena, e i risultato è una storia semplicemente favolosa.
Olivia è una protagonista tosta e difficile, imperfetta e fragile, fa scelte non sempre condivisibili, dettate principalmente dal panico, ma il conoscere il suo passato, che lei non ricorda ma che il lettore vede attraverso Alexander, ce la fa amare di più; le perdite che ha subito hanno forgiato il suo carattere e non è ancora riuscita ad elaborare il trauma del distacco. Nonostante la narrazione in terza persona riusciamo a sentirla vicina, a capire quello che prova, a sentire le sue paure; fa tenerezza ma allo stesso tempo è irritante per le sue paranoie. Aspetto i prossimi capitoli per vedere come riuscirà a crescere e a trovare la forza per affrontare i suoi demoni.
Il vero punto di forza del libro però è il personaggio di Alexander, magnifico maschio alfa sexy, magnetico, irresistibile, con una punta di prepotenza testosteronica e tanto inaspettato romanticismo. Mi  è piaciuto da pazzi, a tratti mi ha ricordato il personaggio di Gideon Cross senza avere i suoi stessi traumi. È protettivo, premuroso, attento, innamorato perso di Olivia, nonostante lei tenti in tutti i modi di tenerlo lontano; il segreto che ha paura di rivelarle lo consuma perché non vuole farle del male e soprattutto non vuole metterla in pericolo, consapevole che tutto cambierebbe se si dovesse venire a sapere la verità. Ho amato moltissimo questo suo lato tenero e vulnerabile, oltre al fatto che quando serve sa tirare fuori un lato da dominatore gentile, un po’ prepotente e molto sensuale, al quale non si resiste. È un grande protagonista maschile, uno di quelli che si ricordano, uno di quelli che è impossibile non amare.
Le scene di sesso sono coinvolgenti e intense; non mi ha fatto impazzire lo stile dell’autrice nel raccontarle, ma è riuscita comunque a regalare ad Alexander un signor dirty talking, con uno stile tutto suo. C’è da dire comunque che la componente erotica non è quella predominante, quello che è sempre in primo piano è la trama suspense, il mistero e l’ansia di sapere cosa succederà in futuro. Ottimi anche i personaggi secondari, in particolare l’amica di Olivia, Keira, e i due fratelli di Alexander, oltre a due amicizie pelose e adorabili che rispondono al nome di Runner e Nepente.
E poi c’è il finale, terribilmente irrisolto, assolutamente sospeso, uno di quei finali che ti fanno rimanere con la bocca aperta e ti lascia li, col fiato corto, in attesa di sapere come continuerà, cosa ancora ci aspetta. E allora non ci resta che urlare alla casa editrice: per favore, non lasciateci a penzolare dalla scogliera, non fateci aspettare troppo per la pubblicazione dei due seguiti, ridateci presto Alexander e Olivia!

A presto 
Zia D.



gli effetticollaterali delle fiabe


5 commenti:

  1. è una mia impressione o le case editrici hanno terminato gli aggettivi da inserire nei titoli ? XD
    A parte gli scherzi, non sembra male come libro, l'unica cosa che non mi piace sono troppi punti di vista, adoro il POV di entrambi i protagonisti perchè vivi la storia a 360° gradi, ma se ci sono più POV di personaggi diversi io finisco per perdere il filo de discorso.
    Comunque credo che lo acquisterò in versione digitale ;) grazie per le belle recensioni

    RispondiElimina
  2. appena finito....concordo su tutto!è vero che ricorda gideon ma alexander l'ho trovato più dolce
    speriamo davvero di non attendere un anno per il seguito :( :(

    RispondiElimina
  3. Salve ragazze!!! Potrei sapere il nome del ragazzo che appare nella foto??? Grazie mille in anticipo :)

    RispondiElimina
  4. D'accordo sulla somiglianza con Gideon ....ma il secondo quando esce ?!? Si sa qualcosa ?

    RispondiElimina
  5. wow! soltanto la frase somiglianza con Gideon mi ha spinta a prenderlo. Speriamo che i prossimi escano presto

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...